Utente 539XXX
Salve, ho deciso di chiedere aiuto qui riguardo ai miei problemi di udito che ormai mi tormentano da più di un mese. La cosa inizió con una orecchia molto tappata che curai con aereosol e goccine. Nel giro di qualche giorno l'orecchio si apri, qualche giorno dopo notai però una sensazione di udito ovattato lieve da entrambe le orecchie. Feci così una visita dall’otorino; esame dell’elasticità del timpano(non so il nome esatto) e audiometria risultati nella norma. Il dottore mi disse che avevo una rinite essendo il naso chiuso. Feci così delle prove allergiche e risultai molto allergico agli oleacei ovvero al polline degli olivi e derivati. Attualmente il problema sembra peggiorare in un orecchio dal quale sento come ci fosse un tappo (ma in realtà non c’è cerume) e sento un rumore continuo e molto fastidioso che mi sveglia la notte, tipo un rombo. Premetto che soffro da quando ero bambino di acufeni, ma questo rombo forse anche a causa della sensazione di orecchia chiusa è insopportabile.
Ho notato che i sintomi iniziano alla sera quando vado a letto e durano quasi tutta la mattina, mentre verso il pomeriggio tardi mi sembra di notare qualche miglioramento.
Entrambe le orecchie sono chiuse ma quella che mi da più fastidio è la sx, la dx durante il giorno si apre di più.
Ho da breve iniziato a curare la mia allergia con dellantistaminico che mi è stato prescritto, effettuo anche lavaggi nasali con dello spray. Attualmente il naso è abbastanza aperto, ma non noto grossi miglioramenti per quanto riguarda le orecchie, in particolare la sx.
Questo rombo è molto fastidioso sopratutto la mattina, i rumori mi rimbombano in testa e nel silenzio sento questo rumore.
Ormai dormo poco la notte e di giorno provo un leggero sollievo solo verso pomeriggio tardi, non so più cosa fare. Ho paura di stare perdendo o di aver già perso parte dell’udito, mi sento come in una bolla e non riesco a capire quale sia il problema. Fra l’altro non penso possa essere l’allergia, perché sono messo così da più di un mese e non ho più fenomeni allergici grossi come prurito e starnuti.
Spero di trovare qui qualcuno che voglia seguire il mio caso e mi possa aiutare a uscirne, altrimenti mi toccherà andare al pronto soccorso in quanto non so più a chi rivolgermi.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
E' inutile recarti al pronto soccorso. Giusta la cura antistaminica. Aggiungerei uno spray nasale decongestionante le mucose nasali a base di cortisone ed un mucolitico per via orale a base di acetilcisteina. Il tutto per una ventina di giorni.
A fine cura, una visita di controllo da parte di un Otorino con esame audio-impedenzometrico.Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 539XXX

Gentile dottore,la ringrazio per la risposta.
Attualmente prendo, l’antistaminico la mattina, spray nasale per i lavaggi, spray per liberare il naso, integratori per ridurre l’acufene alla sera è una compressa solubile in acqua la mattina e la sera a base di betametasone.
Oggi sembra essere megliorata l’orecchia sx e stranamente peggiorata la dx che mi sembra più chiusa rispetto a ieri, non so come spiegarmi è come se ci fosse uno scompenso fra le due, ieri mi sembrava proprio di sentire meno dalla sx mentre oggi mi sembra di sentire meno dalla dx.
In questo momento ho indossato delle cuffie per la musica che però tengo spente perché il cotton fioc mi dava fastidio, mentre le cuffie isolando un po’ dall’ambiente sembrano compensare questa differenza di pressione. Per quanto riguarda il naso secondo lei può essere quello a darmi i fastidieche provo e queste differenze di pressione fra le orecchie?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ok per la cura che stai già facendo, solo che aggiungerei il mucolitico, come consigliato. Certo, un problema respiratorio nasale è responsabile della raccolta del catarro nell'orecchio medio. calcola che il risultato della terapia non si vede in tempi brevi.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 539XXX

Ok, la ringrazio e le farò sapere ulteriori aggiornamenti

[#5] dopo  
Utente 539XXX

Salve dottore, la contatto per aggirnarla sulla situazione.
Questa settimana sono stato abbastanza bne fino a sabato. Nei giorni da lunedì a venerdì ho notato dei miglioramenti e mi sembrava di essere tornato alla normalità, il rumore era molto diminuito se non addirittura sparito e sentivo solo i soliti fruscii che non mi danno molto fastidio essendo di solito lievi. Sabato la situazione peggiora mi sveglio la notte con quel rumore fastidioso nell’orecchio e l’udito si ovatta di nuovo.
Non so se dire ovattato sia corretto, perché da quel l'orecchio ho proprio la sensazione di sentire meno sopratutto le basse frequenze e dunque le voci delle persone.
Pure oggi sono messo così. Ieri sera la situazione mi sembrava un po’ migliorata ma poi la notte di nuovo sto male.
Sono molto preoccupato non capisco perché a un tratto dopo 5 giorni in cui non ho avuto problemi mi ritrovo messo male come all’inizio.

[#6] dopo  
Utente 539XXX

Inoltre ho finito la cura con il cortisone, 5 giorni, secondo lei possono bastare o dovevo prenderlo per più tempo?
Non capisco proprio perché non mi si apre l’orecchia, perché per 5 giorni sono stato decentemente e all’improvviso ho di nuovo il problema?
Inizio a pensare sia un problema del cervello, anche perché ultimamente il naso non è poi così chiuso, nel senso che riesco a respirare da entrambe le narici. Inoltre se deglutisco sento come degli scoppietti perciò l’aria al timpano dovrebbe arrivarci, almeno penso.

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Cinque giorni di antinfiammatorio sono pochi: ce ne vogliono almeno dieci. Poi, avresti dovuto continuare la cura ancora per una decina di giorni, ovvero mucolitico e spray nasale. Forse, sarebbe il caso di rifare il tutto per 10 giorni.
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente 539XXX

Ok, la ringrazio. Ho smesso solo con il betametasone, lo spray lo utilizzo ancora e faccio i lavaggi. Avevo smesso perché mi era stato prescritto per 5 giorni e pure a me sembravano pochi.

[#9] dopo  
Utente 539XXX

Scusi dottore, mi consiglia di continuare con il betametasone anche se l’orecchio non è infiammato ?
Chiedo scusa per l’ignoranza non sono per niente pratico di medicina

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ad ognuno il suo mestiere! Si, consiglio di proseguire con il betametasone ancora per sei giorni.
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente 539XXX

Gentilw dottore, chiedo in anticipo scusa per il continuo disturbo. Questa situazione mi sta demoralizzando molto, volevo farle un riassunto degli ultimi avvenimenti e chiederle un parere. La settimana precedente avevoosaervato un miglioramento dei sintomi, ero tornato praticamente alla normalità. La notte fra venerdì e sabato peggioro mentre domenica verso le 5 del pomeriggio mi sembra di migliorare un pochino. Lunedì verso il pomeriggio peggioro ancora e questa mattina mi sono alzato con l’orecchia molto chiusa.

Specifico che non sento i rumori amplificati, anzi li sento attenuati. Quando parlo sento la mia voce attutita dalla orecchia ch mi da fastidio. Questa cosa mi preoccupa molto perché sento spesso dire che quando si chiudono le orecchie di solito si sente la propria voce amplificata. Secondo lei sto perdendo l’udito ?

Comunque oggi riprendo la cura con il cortisone come da lei suggerito.
La ringrazio e chiedo ancora di scusarmi per il continuo disturbo.

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Non ti devi scusare: siamo qui per questo. Ok per aver ripreso il cortisone, associato sempre pero' al mucolitico, allo spray nasale. Il tutto per 10 giorni. Mastica goma americana durante il giorno e fai la manovra di Valsalva, stringendo le narici con le dita e cercando di soffiare Dovremmo essere vicini alla guarigione!
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente 539XXX

La ringrazio, il suo supporto e i suoi consigli mi sono davvero di aiuto.
Sto eseguendo la manovra da lei suggerita, sento nell’orecchio come uno scoppietto.
La stessa cosa anche quando deglutisco, in questo caso sento degli scoppietti in entrambe le orecchie, però l’orecchio non si apre.

Le farò sapere più avanti se ci sono aggiornamenti.

Cordiali saluti

[#14] dopo  
Utente 539XXX

Salve, ieri come le avevo detto sono andato a farmi prescrivere il betametasone per riprendere la cura, però il medico di base ha preferito aspettare a prescrivermelo siccome la prossima settimana ho una visita dall’otorino e non vorrebbe invalidare i risultati.

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Continua sempre con il mucolitico e lo spray nasale
Dr. Raffaello Brunori

[#16] dopo  
Utente 539XXX

Salve, oggi ho effettuato la visita audiometrica e pinzometrica e sono entrambe risultare nella norma. La visita non mi è stata fatta da un otorino ma da un tecnico perciò il mese prossimo avrò anche la visita dall’otorino. Attualmente le orecchie sono abbastanza aperte e secondo me la visita è risultata normale per questo motivo, ma nei giorni passati ho avuto diverse ricadute, in totale nel mese ho avuto 3 ricadutw di durata diversa. Pure ieri mi sono alzato con l’orecchio sx molto chiuso, se avessi fatto la visita in quel momento secondo me sarebbe risultato.
Io non so cosa pensare, ho paura di peggiorare ancora. La visita dall’otorino è fissata per il 22 maggio dunque è molto in la, nel frattempo cosa dovrei fare? Dovrei farmi prescrivere lo stesso il betametasone? Secondo lei perche la mia orecchia continua a chiudersi?

La ringrazio per l’aiuto che mi sta dando, per me è un periodo molto difficile e in certi giorni questa situazione mi demoralizza molto.

[#17]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
In attesa della visita da parte dello specialista, proseguirei solamente con lo spray nasale e con il mucolitico per via orale. Dovremmo, ripeto, essere vicini alla completa risoluzione: probabilmente, è rimasto ancora un po' di catarro nelle tube.
Ti auguro una buona Pasqua
Dr. Raffaello Brunori

[#18] dopo  
Utente 539XXX

Ok, grazie.
Buona Pasqua anche a lei.

[#19] dopo  
Utente 539XXX

Salve dottore, a distanza di diversi giorni la contatto per aggiornarla sulla situazione. Dall’ultima volta che le ho scritto l’orecchio sx è meno chiuso, ogni tanto ho una sensazione leggera di tappamento sia nell’orecchio sx sia nella narice corrispondente. La situazione sembra essere migliorata rispetto a prima, ma non mi sembra di essere ancora completamente a posto. Mi spiego, alcuni giorni più di altri ho la senzasione di sentire un po’ ovattato (non mi riferisco a un orecchio, intendo in entrambi) e questa sensazione è sempre presente, è come se i suoni fossero un po’ attutiti. In particolare questa senzasione è maggiore quando sono io a parlare, se per esempio sono in un ambiente rumoroso a volte faccio fatica a sentire la mia stessa voce, mentre quella delle altre persone la sento abbastanza o comunque di più rispetto la mia.
Attualmente sto continuando i lavaggi nasali e utilizzo ancora lo spray, inoltre ho ripreso a fare l’aereosol, nonostante ciò la narice sx rimane sempre leggermente chiusa.

[#20]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Devi continuare con lo spray nasale, ma devi riprendere il mucolitico per via orale ancora per una decina di giorni. se credi, puoi anche aggiungere l'aerosolterapia: importante è che venga fatta per via nasale
Dr. Raffaello Brunori

[#21] dopo  
Utente 539XXX

La ringrazio, continuerò come da lei suggerito. Volevo inoltre chiederle se secondo lei è normale che queste problematiche durino così a lungo, nonostante ci siano dei miglioramenti i miei problemi non sono ancora risolti e ho paura di avere qualche brutta malattia, la sindrome di meniere o altre cose che non guariranno completamente. È possibile?
Presento alcuni sintomi della malattia, orecchio sx spesso un po’ chiuso con alcuni peggioramenti ogni tanto, meno rispetto a prima per adesso, senzasione di sentire meno e ogni tanto mi gira leggermente la testa. Nonostante gli esami siano nella norma non mi sento molto sicuro, vorrei un suo parere su questi sintomi se possibile.

[#22]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Possiamo escludere una grave patologia, anche dell'orecchio, non essendo emerso niente. Io , purtroppo, non sono in grado di esprimermi piu' di tanto, non avendo la possibilità di studiare il tuo caso
Dr. Raffaello Brunori

[#23] dopo  
Utente 539XXX

Gentile dottore, le scrivo per l’ultima volta, spero, innanzitutto per ringraziarla per la grande pazienza che ha avuto con me e per aggiornarla sulla mia situazione attuale.

Per quanto riguarda l’orecchio sx ancora non mi sento completamente a posto, ogni tanto me lo sento ancora un po’ chiuso, ma per adesso i sintomi sono piu lievi rispetto all’inizio. Ci sono dei giorni ultimamente in cui ho una leggera sensazione di vertigine sopratutto quando sono seduto, non so dirle se è legata all’orecchio in quanto pure in passato ho sofferto di vertigini nonostante non avessi problemi del tipo attuale.
Ogni tanto pure l’orecchio dx si chiude leggermente e sento anche un po’ di pressione subito sotto l’orecchio, fra la mandibola e l’orecchio.
Per quanto riguarda il naso, nonostante i vari lavaggi ho la narice sx sempre leggermente chiusa. La mattina, ma non solo, ho spesso almeno una delle due narici molto chiusa.

Siccome questa situazione mi sta molto demoralizzando ho deciso di farmi visitare da uno psicologo, non so se sarà utile ma ho il morale davvero a pezzi e non riesco a fare altro che pensare alla mia salute e alla paura di avere qualche brutta malattia.
Ovunque mi trovi non riesco a stare tranquillo.

Concludo con alcune domande sperando di non averla annoiata troppo con i miei problemi.
In questi ultimi giorni ho notato di avere difficoltà a sentire nei posti rumorosi. Per esempio al supermercato se sono con mia madre faccio a volte fatica a sentire in modo chiaro ciò che mi dice, sento la sua voce ma molto attutita. Stessa cosa in macchina, anche se un po’ meno.
Queste cose mi fanno pensare a una diminuzione del mio udito, può essere?

Cordiali saluti è ancora grazie per tutto quello che ha fatto per me.

[#24]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Un aiuto psicologico non potrà che farti bene, per superare la tua ipocondria. Per quanto riguarda la percezione di una difficoltà di percezione in determinati ambienti o situazioni, è possibile una lieve ipoacusia. per una conferma o meno, dovresti fare un esame audiometrico tonale.
Un caro saluto anche da parte mia
Dr. Raffaello Brunori