Utente 807XXX
Gentili Dott.ri,
A metà aprile ho iniziato ad avvertire dei bruciori alla gola. Il mio medico ha attributo il problema al reflusso e mi da pariet da 20 mg al mattino. Da quando nel 2013 mi hanno trovato una ernie iatale non complicata, a seguito di gastroscopia, nei periodi di cambio di stagione faccio sempre questa cura.
Nel corso della prima settimana di maggio inizio ad avere anche la tosse. Mi reco nuovamente dal medico e durante la visita mia dice di avere gli "archetti" del palato rossi. In sostanza dal 6 maggio ad oggi la situazione è peggiorata. Si è aggiunta una sorta di naso che "perde acqua" e un fastidio all'altezza della linea degli occhi. Ogni tanto avverto senso di debolezza. Anche la voce in alcuni giorni e normale in altri e leggermente rauca. Poi senso di solletico alla gola, nodo alla gola. Il medico mi ha auscultato e dice che i polmoni sono liberi. A conclusione di tutto oggi mi misuro la temperatura e vedo 37.4
Sinceramente sto iniziando a preoccuparmi...un mese di tosse e ora febbricola...
Il 3 di maggio ho fatto degli esami del sangue. Il Dott.re dice che vanno bene.
ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Metodo: conteggio con analiz. automatico
Globuli Bianchi (WBC) 7,17 mila/ L 3,50 - 11,00
Globuli Rossi (RBC) 5,78 milioni/ L 4,50 - 5,90
Emoglobina (Hgb) 15,3 g/dL 13,5 - 17,5
Ematocrito (Hct) 47,8 % 39,0 - 50,0
Volume Corpuscolare Medio (MCV) 82,6 fL 80,0 - 99,0
Contenuto Medio Hgb (MCH) 26,4 pg 25,0 - 35,0
Concentrazione Media Hgb (MCHC) 32,0 g/dL 28,0 - 35,0
Distribuzione Vol. Eritrocitario (RDW) 13,9 % 11,0 - 17,0
Piastrine (PLTS) 237 mila/ L 150 - 450
FORMULA LEUCOCITARIA
Granulociti Neutrofili 72,1 % * 40,0 - 70,0 (Unico dato leggermente sopra il range insieme al colesterolo)
Linfociti 19,5 % 19,0 - 50,0
Monociti 5,3 % 2,0 - 10,0
Granulociti Eosinofili 2,1 % 0,0 - 4,0
Granulociti Basofili 1,0 % 0,0 - 1,4
Granulociti Neutrofili 5,17 mila/ L 1,50 - 8,00
Linfociti assoluti 1,40 mila/ L 0,90 - 4,00
Monociti 0,38 mila/ L 0,20 - 1,00
Granulociti Eosinofili 0,15 mila/ L 0,00 - 0,80
Granulociti Basofili 0,07 mila/ L 0,00 - 0,20
Glicemia Metodo: enzimatico colorimetrico 86 mg/dL 65 - 110
Colesterolo totale Metodo: enzimatico colorimetrico 237 mg/dL * < 200
Trigliceridi Metodo: enzimatico colorimetrico 172 mg/dL fino a 200
Creatinina 
Metodo: cinetico colorimetrico
1,1 mg/dL 0,6 - 1,3
Aspartato-aminotransferasi AST/GOT Metodo: IFCC 37
18 U/L 5 - 35
Alanina-aminotransferasi ALT/GPT Metodo: IFCC 37
14 U/L 6 - 37
Gamma-GT Metodo: IFCC 37
17 U/L 10 - 57

Concludo dicendo che in queste ultime tre settimane non ho mai avuto bruciori gastrici, vomito e nausea. L'appetito è presente. Il dottore dice che non sono presenti placche in gola. Prossime visite
1) Tampone con antibiogramma (domani mattina)
2) Visita ORL il 4 di giugno
3) Visita gastroenterologica l'11 giugno.
Mi farebbe piacere avere almeno un vostro parere su cosa potrebbe essere e se l'iter vi sembra corretto. Grazie.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Da cio' che descrive, il sintomo dovrebbe essere dovuto ad una infiammazione del distretto esofageo. Per una conferma o meno di tale ipotesi, giusta la visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche. Per scrupolo, giusto fare anche un tampone faringeo per la ricerca di germi patogeni. Interromperei la cura con l'inibitore di pompa e, fra una decina di giorni, farei un breath test per la ricerca dell'helicobacter pylori.
Per l'ipocolesterolemia, utilizzerei un integratore a base di riso rosso per 2/3 mesi.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott.re Brunori,
La ringrazio per la risposta. La giornata di oggi è stata particolare. Non ho febbre in primis e la gola, nonostante la tosse, non mi brucia più e non ho problemi di "solletico" (finalmente era da parecchio tempo che non trovavo pace su questa cosa). Non so quando durerà la cosa ma almeno per oggi ho potuto rilassarmi senza quel fastidioso grattino lungo la gola.
Da stamane ho iniziato ad avere tosse non secca. Ogni tanto durante il colpo di tosse sento un pò di muco in gola.
Stamattina sono andato a fare il tampone con antibiogramma e sarà pronto venerdì pomeriggio. Diciamo che rispetto a ieri, oggi mi sento molto più in forma...e direi anche più tranquillo.

La terrò informata sulle novità.

Un cordiale saluto e ancora grazie.

[#3] dopo  
Utente 807XXX

Buonasera Dott.re Brunori,
Ho ritirato il tampone. Tutto negativo. Sono tornato dal medico che mi ha visitato nuovamente. Al termine della visita mi ha detto che a questo punto è quasi certo un problema di reflusso. Gli ho detto però che prendo già il pariet da 1 mese e mi ha spiegato che potrebbe essere di tipo gassoso quello che irrita la gola e, se ho ben capito, il pariet può fare ben poco.

Ad oggi sono presenti questi sintomi:
1) Tosse secca o con pochissimo muco che non riesco ad espellere;
2) Sensazione di nodo alla gola;
3) Raucetudine a momenti alterni
4) Bisogno continuo di ingoiare
5) Naso tappato

Sia la tosse che il nodo alla gola spariscono nel momento della deglutizione che si presenta non dolorosa. Assenza di dolori al petto e bruciori allo stomaco. Dormo senza problemi. Appetito presente. Nessuna perdita di peso.
Noto inoltre che a farmi stare leggermente meglio sono i medicinali tipo gaviscon o malax presi dopo i pasti. Martedì 4 ho la visita ORL. Spero che con la fibroscopia si possa almeno in parte far luce su quanto mi sta accadendo.

Non le nascondo che il timore di qualcosa di grave mi attanaglia per cui anche la componente ansiosa starà sicuramente facendo la sua parte. Su internet ho trovato le peggio cose in merito ad alcuni dei sintomi che ho...per cui ho deciso di non girare più sulla rete.

La ringrazio per l'attenzione dedicatami.
Martedì Le scrivo per riportare le novità.

Buona serata.

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si tranquillizzi, perché non si tratta di qualcosa di grave! Probabilmente dipende da una infiammazione esofagea e, questa, verrà credo confermata nel corso della prossima visita specialistica.
Buon fine settimana
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente 807XXX

Buongiorno Dott.re Brunori,
La ringrazio per la risposta. Sono stato dall'ottorino per la visita. Purtroppo non mi ha fatto la fibroscopia. Armato di luce mi ha prima controllato il cavo orale, poi le narici con una sorta di dilatatore e infine con lo specchietto. Mi ha detto che per quando riguarda lui sono sano come un pesce. Gli ho chiesto cosa potrebbe essere e mi ha detto che è semplicemente tosse (ma la causa allora?).

Al termine della visita ha scritto:
Deviazione settale dx convessa con ipertrofia turbianti inferiori, motilità faringea nella norma, piano glottico libero.

Cura:
Erreflog
Sciacqui al mattino e sera x 7 giorni
Buorinil spray nasale
2 puff per narici mattino e sera x 7 giorni
Robilas cpr
1 cpr la sera x 7 giorni
Bentelan 1mg
1 cpr a colazione x 5 giorni

Mi ha anche detto di sospendere il pariet perchè secondo lui non può essere reflusso visto che sono 35 giorni consecutivi che lo prendo e a questo punto non dovrei avere problemi di questo genere. Cmq mi ha rimandato alla visita gastroenterologica dell'11 giugno.

In base a questo volevo chiederLe:
1) Dalla cura che mi ha dato quindi la tosse è legata a cosa;
2) La fibroscopia era meglio? Permette di vedere meglio anche un eventuale reflusso.
3) Cosa vuol dire ipertrofia turbianti e se possono essere collegati alla tosse;
4) Come esami al momento quali mi consiglia di fare? Come mi dovrei muovere;

Inoltre ho notato che la tosse è più forte al mattino appena sveglio ma dopo circa 5/10 minuti che sono in piedi si assesta.

Grazie.
Buona giornata.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso che la cura prescritta possa essere utile per una tosse allergica. Sicuramente, attraverso la fibroscopia si puo' avere una visione migliore. I turbinati sono delle mucose nasali che hanno il compito di filtrare , umidificare e riscaldare l'aria che si respira e nulla hanno a che fare con la tosse sofferta. Io sono sempre dell'idea che serva una rinolaringoscopia a fibre ottiche.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente 807XXX

Dott.re Brunori,
Grazie per la celere risposta. Secondo Lei la cura prescritta non è utile nel mio caso? Nel senso che è cura da tosse allergica che non intravede nei miei sintomi? Pensa quindi che sia inutile farla?
Domani pomeriggio cmq torno dal medico e mi farò fare una seconda prescrizione medica per una visita con fibroscopia. Il problema è che sono stato in uno degli ospedali più grandi della mia città e credevo avessero il fibroscopio. Ha altri consigli da darmi?
Grazie mille.

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Piu' che una fibroscopia, non consiglio altro, non avendo la possibilità di un riscontro clinico. A distanza, non sono in grado di fare una diagnosi
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente 807XXX

Comprendo e La ringrazio per la disponibilità. Domani proverò nuovamente a prenotare un altra visita dall'otorino. Le scrivo appena ho novità.

Grazie e buona serata.

[#10] dopo  
Utente 807XXX

Dott.re Brunori buongiorno,
Ho fatto sia la visita dal gastroenterologo che dall'otorino (questa volta con fibroscopia).

Per quanto riguarda il gastroenterologo solo dai sintomi ha ipotizzato un reflusso che è stato poi confermato dalla fibroscopia il giorno dopo.

Le riporto il referto dell'otorino:
Deviazione settale inferiore verso destra, iperemia faringea con ristagno di secrezioni rino ed orofaringee. Quadro compatibile con flogosi da reflusso.

Mi ha dato una cura di 1 mese così composta:
Pantoprazolo 20 mg cpr 2 al giorno
Flixotide 100 mcg 2 inalazioni al giorno x 20 giorni
Avamys spray nasale 2 spruzzi per narice al giorno x 2 mesi

Adesso sono sotto terapia da qualche giorno e in effetti la tosse è scomparsa così anche il fastidio alla gola, la sensazione di nodo ecc ecc. Si ripresenta solo quando a tavola mi concedo qualcosa di più come ad esempio la pizza. In quei casi prendo il GERDOFF in più rispetto alla terapia base.

Entrambi mi hanno detto che per sintomi extraesofagei la dose di gastroprotettore va raddoppiata. Poi mi ha detto di fare un'altra visita dal gastroenterologo tra circa 1 mese per capire il da farsi perchè se, il problema è l'ernia iatale, la terapia è continua e in tal caso, visto la giovane età, forse sarebbe opportuno l'operazione. Anche il mio medico di base è d'accordo su questa cosa. Comunque mi ha detto di sentire cosa dirà il gastroenterologo.

Le chiedo cortesemente il suo parere.

Grazie.

Buona giornata.

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Attendiamo prima l'esito della cura che sta facendo. Importante è che il farmaco a base di pantoprazolo sia quello originale e non il generico.. Circa l'operazione, ci penseremo bene prima di prendere una decisione in merito. Consulterei sempre prima un altro Specialista, per un confronto.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori