Difficoltà a deglutire 8 anni

Buongiorno, la mia bimba di 8 anni ha problemi a deglutire da circa 3 settimane.
Ha iniziato allungando i tempi del pasto e successivamente non riusciva quasi più a deglutire alcuni cibi.
I primi giorni negava qualsiasi dolore o fastidio; dopo circa 10 giorni altalenanti, siamo riusciti a farle dire che soffriva di mal di gola durante la deglutizione (sostiene che non ce lo diceva per paura della visita medica).
Il pediatra ha eseguito il tampone faringeo, risultato positivo allo streptococco di tipo A; le ha prescritto 10 giorni di trattamento antibiotico con Augmentin (durante la visita aveva una febbricola di 37, 5) e non ha rilevato altro durante la visita.
Dopo una settimana di trattamento però non abbiamo avuto molti miglioramenti; il dolore è diminuito ma non ancora scomparso, sempre durante la deglutizione; la bimba fatica ad alimentarsi; riesce a deglutire senza problemi solamente cibi freschi, quali formaggini o gelato, mentre con i cibi solidi, dopo l'inizio promettente (lei dice che ha appetito) deve rinunciare ed a volte è costretta a sputare il boccone.
Non sembra le manchi l'appetito perché prima di iniziare sostiene sempre che ha fame e, a colazione e merenda, solitamente riesce ad alimentarsi (a colazione ogni tanto ha difficoltà con i biscotti).
Durante il resto della giornata è una normale bambina vivace, gioca e fa tutto il resto; la febbre non l'ha più avuta dopo la visita e non ha mai riferito nausea, vomito o problemi di altro tipo.
Potrebbe essere un problema psicologico? Potrebbe essere che l'antibiotico impieghi più tempo a fare effetto, non avendo iniziato immediatamente la cura ai primi sintomi e che quindi abbia ancora dolore? Dovremmo sospettare qualcos'altro, oltre all'infezione da streptococco?
Grazie mille
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32k 1,1k
Si, penso proprio che si tratti di un problema psicologico. Comunque sia, trascorsa una settimana dalla fine della cura antibiotica, conviene ripetere il tampone faringeo. Attendiamo, quindi, la risposta dell'esame. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dottore, per la cortese e rapida risposta. La prossima settimana avremo un consulto con il nostro pediatra.
Le auguro una buona domenica.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test