Utente
Buongiorno
sono a chiedere un consulto poichè da due mesi ormai soffro degli stessi sintomi, i quali addirittura sembrano peggiorare,
i sintomi sono i seguenti:
-Vertigini
-Sbandamenti
-Senso di essere sempre in barca
-Senso di sentirmi sempre tirare da un lato o dall'alto o di sentirmi schiacciata
-Senso di Nausea
-Acufeni
-Fastidio nel guardare il cielo giorno e notte soprattutto mentre guido (mi mette un senso di nausea e mancanza di respiro)
-Fastidio alla luce
-Male e tremore spesso alle gambe
-Dolorini a scapole e bassa schiena

C'è stato un lasso di tempo in cui sono stata meglio, ma dopo sembra essere ricominciato tutto (da circa 2 settimane

Ho eseguito i seguenti esami:
-Visita otorino in cui mi è stato diagnosticata una vertigine parossistica posizionale, ma non mi è stata fatta manovra (mi hanno dato solo il vertiserc che ho preso per tre giorni in cui mi è sembrato di avere dei peggioramenti invece che miglioramenti)
-Visita oculistica in cui mi hanno trovato un sospetto cheratocono poichè il mio astigmatismo è passato da 0, 75 a 1, 25 ed attualmente ho messo occhiali nuovi, i quali mi danno anche quelli ulteriore vertigine
-Visita da Osteopata in cui mi ha eseguito lo sblocco della cervicale poichè ho verticalizzazione della lordosi, 2 artrosi cervicali e spondilosi
(ho la seconda seduta a breve per sbloccare la schiena poichè secondo lui tutto insieme non avrei retto)

Ad oggi questi sintomi non si sono ancora attenuati tant'è che a volte mi viene da pensare di "voler scendere o scappare da qualche parte" per stare meglio, anche se in realtà sto male ovunque, anche in casa, mi sto iniziando a fare delle paranoie sull'andare nei contro città poichè ho sempre questa sensazione di "stordimento" ed i palazzi alti mi danno fastidio

A questo punto mi chiedo se le vertigini parossistiche posizionali possano dare quindi queste sensazioni e per quanto tempo dovrò stare così?

Ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, ho appena risposto ad altro paziente con problemi di vertigini: pur con qualche differenza sulla sintomatologia riferita, si tratta comunque di due sindromi vertiginose che non trovano purtroppo soluzione nell'approccio specialistico tradizionale. Accade spesso. La invito a leggerlo:
https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/796920-vertigini.html
Per quel che riguarda il ricorso all'osteopata, se le contratture muscolari sono compensi posturali del collo sostenuti dalla bocca, il loro trattamento è destinato ad essere di scarso effetto o di breve durata: alla prossima seduta , chieda all'Osteopata se è il caso di guardare anche all'Occlusione dentaria.
Legga anche l'articolo che ho linkato: https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore
La ringrazio moltissimo per la sua risposta
Devo dire che dopo una settimana dalla prima seduta Osteopatica le vertigini si sono attenuate ed oggi ho effettuato la seconda parte riguardo la schiena, la quale infatti era molto contratta
Vedremo tra qualche giorno quali saranno in riscontri (spero positivi)
A questo punto ho notato che le vertigini sono una conseguenza di una situazione/stato mentale stressato, sto indagando anche su quello infatti (sto pensando ad uno squilibrio ormonale/vitaminico) in quanto nel 2010 prendendo la pillola anticoncezionale da molto tempo ho avuto degli squilibri ormonali con sintomi simili...in questo caso non prendo anticoncezionali, ma gli ormoni per me sono un punto debole ed ho carenza di zinco.
Per quanto riguarda l’occlusione dentaria, so di avere una male occlusione di tipo 2 se non erro e probabilmente è ora di sistemare anche questa situazione
La ringrazio vivamente per la sua risposta

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
La seconda classe è la più frequente malocclusione coinvolta in problemi come il suo.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com