Utente
Sale ho da due anni una grave insufficienza tubarica e forti afufeni prima monolaterali a sx e dopo a dx.

Tutto asce con una cura mucolitica che qualche giorno dopo averla itrapresa, scendendo da una semplice collinetta mi tappò completamente
entrambe le orecchie per almeno un mese.
Dopo tutti i sistemi provati, mi decisi ad andare dall'otorino che mi prescrisse deltacortene per circa 15 gg.
La cura funzionò e trovai finalmente beneficio, purtroppo qualche settimana dopo subii un trauma acustico al carnevale di viareggio con un fischio pronunciato a sx, dopo qualche giorno la cosa assò e non ebbi grossi problemi.
Ma visto che i turbinati cominciavano a darmi di nuovo fastidio nella respirazione decisi di fare un nuovo intervento di causticazione...Dopo qualche giorno cominciai a sentirmi strano e ogni suono mi dava fastidio inoltre tornò il problema della compesazione anche a piccole altitudini...cominciai ad avere difficoltà a percepire le tonalità acute con un senso di ovattamento.
Provai di tutto dai diuretici e anche di nuovo il delta cortene riprescritto dallo stesso medico...niente da fare.
Una mattina mi sveglio con due sirene nella testa e persi circa 10 kg in 15 gg...Da allora l'acufene non è mai più andato via, anzi dopo una semplice aspirazione di cenere dalla stufa a pellet che posseggo in campagna me ne è arrivate un'altro a dx.
Da allora ho fatto un'altra riduzione dei turbinati quest volta con il laser, senza alcun risultato anzi con un peggioramento...Da piccolo ho subito l'asportazione delle adenoidi e quindi anche questa causa non dovrebbe essere alla base del problema...Ho fatto le terapie termali con insufflazioni tubariche , guadagnando un'altro acufene a bassa frequenza...Insomma Nessuno ha capito che problema ho e se la scarsa ventilazione dell'orecchio medio può portare danni alla coclea e quindi un peggioramento degli acufeni che a volte sono devastanti...Ma soprattutto come è possibile che non si trovi una causa alla mancata compensazione delle tube dopo aver fatto ben due interventi?
?
E che legame e pericolo può generare una corretta ventilazione...Ho paura a prendere un aereo se già a 150mt sembro sordo e mi ci vuole una giornata per tornare quasi normale?
?
Ho smpre infatti la sensazione di orecchio chiuso, L'esame audiometrico rivela un abbassamento sugli 8khz ma di modesta entità e facendo il musicista è abbastanza normale vista anche l'età...
Ho bisogno di qualche consiglio perchè sono davvero disperato e non so più che fare...

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, ho spesso risposto su questo Sito a pazienti che riferivano un quadro di Disfunzione Tubarica simile al suo: per non ripetermi, le suggerirei di leggere la mia risposta a questo quesito:
https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/400085-disfunzione-tubarica.html
Anche nella letteratura scientifica comincia ad affermarsi il concetto che quando un problema all'orecchio non trova spiegazioni in ambito specialistico Otorinolaringoiatrico, spesso é al rapporti fra Orecchio e Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) che bisogna guardare.

Può trovare qualche informazione utile in più sui rapporti fra ATM e orecchio nel mio sito internet alla pagina patologie trattate-Patologie dell’Orecchio , e leggendo gli articoli che si aprono con questi link. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-naso-volte-causa-sta-bocca.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com