Ipertrofia turbinati

Salve, ho eseguito da qualche giorno una settoplastica.
Il problema è che oltre al setto deviato avevo un'ipertrofia dei turbinati.
Ora io ho dei fastidi come prima, e nel foglio di dimissione è riportata sinteticamente la descrizione dell'intervento: infiltrazione con naropina-adrenalina, si procede ad incisione emitransfissa, scollamento dei tunnel per divulsione sottopericondrale, deviazione del setto sn convessa a carico della spina e del sottosetto che presenta una esostosi longitudinale.
Rimodellamento del setto con osteotomie che interessano anche il vomere.
Verifica pervietà raggiunta.
Tamponamento con Merocel 10 + Aureomicina.
Sutura alla columella.

Non capisco se sia stata eseguita anche un'operazione sui turbinati.
Se non fosse così, sarebbe un errore clamoroso da parte dello staff medico e i miei problemi non sarebbero risolti.
Dovrei fare un secondo intervento, a quel punto.
[#1]
Dr. Gianluca Maria Vingolo Otorinolaringoiatra 18 3
Buongiorno, come può leggere dalla descrizione dell'intervento è stata raggiunta la pervieta dello spazio respiratorio e questo credo sia l' obiettivo. Poi se sia stata eseguita o meno una turbinotomia penso sia una scelta dell'operatore che non può essere giudicata a priori come un errore clamoroso. Buona giornata

Dr. Gianluca Maria Vingolo

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test