Pressione e infiammazione auricolare e ovattamento

Buongiorno, avrei bisogno di aiuto perché da circa due anni avverto un senso di ovattamento auricolare associato a volte con dolori.
Vari otorini mi hanno detto che avevo l orecchio infiammato e mi prescrivevano mucolitici, spray nasali, otovent per garantire che l ovattamento sarebbe sparito.

Ma in tutti questi anni non ne è cambiato niente se non poco.

Nonostante avessi fatto esami audioimpendeziometrico e timponagramma risultava sempre tutto negativo, ripetuti tre volte nel arco di tre anni.

Un ultima possibilità sarebbe andare da un gnatologo che sappia un minimo di atm e orecchio solo che a Milano non so se ce ne sono di bravi.
Poi sono di terza classe scheletrica non so si possa risolvere queste sintomalogie con un bite, mi farebbe un grande piacere vostre risposte.
Attendo!
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Considerando l'esito delle varie visite specialistiche ed accertamenti cui ti sei sottoposto, credo sia utile valutare l'articolazione temporo mandibolare come possibile origine del sintomo sofferto. Puoi, per esempio, prenotare una visita presso l'ambulatorio odontoiatrico del Policlinico di via Sforza, a Milano. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie tante per la risposta!
Vorrei farle un’altra domanda.
Io ultimamente mi sta rovinando la vita non solo per i sintomi che ho descritto ma anche per la comparsa sconosciuta di questi sintomi.
Per lei questi sintomi noti, possono essere una disfunzione tubarica?
Perché in questi due anni tutto ebbe inizio con un forte stress psicologo e con un otite, che da lì in poi ha comportato i sintomi di pressione auricolare e lieve dolore più un senso di pesantezza e mal di testa lieve e click alle orecchie quando apro la bocca e deglutisco (non so se questo è dovuto da catarro o per il condilo mandibolare che mi schiaccia l orecchio). Le faccio questa domanda anche il perché io stato sottoposto a un intervento della denoidi da piccolo, perché respiravo male.
Nonostante questo ho anche avuto problemi del palato e mandibola mi ha dovuto allargare il palato per lo stesso motivo che non respiravo bene, era troppo stretto e dopodiché mi hanno messo l’apparecchio per un po’ di anni . Ho fatto anche insieme a vari esami del OTL, un tac maxxillo facciale ( un anno fa)ed stato diagnosticato: setto nasale deviato a destra più ipertrofia dei turbinati. L’otorino mi ha detto che se in questi casi avrei continuato avere questi sintomi che le ho descritto, avrei dovuto farmi un intervento. Solo che i farmaci che mi ha prescritto hanno avuto un lievissimo effetto se non niente.
In questi ultimi giorni il medico di base mi ha consigliato un dentista esperto in ATM ( non so se è esperto mi sono solo fidato), ma temo che non mi possa aiutare perché sono stato di lui e mi ha detto che tutte queste operazioni che ho svolto dell’apparecchio mi fatto portare la mandibola indietro e presuppone che ci sia un conflitto tra orecchio e mandibola però non sembra tanto sicura di prescrivermi un bite perché siccome sono di terza classe scheletrica per risolvere il problema mi porterebbe la mandibola in avanti e potrebbe compromettere la mia estetica. In più mi aveva detto di fare una radioagrafia al ATM a bocca aperta è chiusa è una visita all osteotapa la quale mi aveva detto che non avevo nessuno problema di postura o muscoli masticatori, mentre entrambi ( secondo la radiografia)mi avevano detto di avere una lussazione al ATM, cosa che potrebbe comportare alla spicevole sensazione di ovattamento e pressione auricolare ( così dice il dentista e osteotapa).
Nella stessa radiografia c’è scritto un quesito diagnostico: mal posizione mandibolare, regola morfologia dei consigli che conservano normali rapporti con le fossette glenoidee in proiezione a mandibola chiusa.
Regolare sublussazione anteriore dei condili nella proiezione a mandibola abbassata.
Però io dottore ho ancora più paura che uso questo bite non mi dia benefici, perché ormai in tutte questi anni non so più di chi fidarmi, ho paura che qualsiasi cosa mi prescrivono non possa funzionare.
Prima di andare da questa dentista esperta in ATM ero nel dentista dove sono sempre andato da piccolo, ma presuppongo che non era esperto in ATM, mi ha prescritto un bite il quale ha avuto un benificio limitato nei miei sintomi, però non me li ha portati alla totale scomparsa. Mi aveva fatto solo una panoramica ai denti e mi ha prescritto il bite.
Riguardo il naso lo sento apertissimo senza nessuna fatica nella respirazione.Mi è capitato a volte di avere il naso chiuso e raffreddore ma il senso di ovattamento era sempre uguale non aumentava. Poi ultimamente sento sempre le orecchie calde come se fosse infiammato, provo a fare la manovra di valsavia ma non si stappano neanche per scherzo e ricordo inoltre che quando viaggiavo in aereo le mie orecchie mi facevano malissimo come se volessero esplodere.
Io sinceramente dottore sono disperato e aggiungo che avevo preso dei antinfiammatori e stavo meglio solo che l ovattamento non spariva. Aggiungo che quando rido troppo o faccio smorfie con la bocca l orecchio mi da fastidio e soprattutto quando piangevo mi si ovattava ANCORA DI PIÙ L’ORECCHIO!!!
Mi scusi tanto ma le voglio dare più informazioni possibili, ho tanta paura di non poter trovare una gnatologo esperto in ATM e orecchio perché ogni volta (lèggendo anche in questo sito) pare che l’ovattamento per loro sia un mistero. Mi scuso ancora se ho scritto tanto ma voglio soltanto che qualcuno mi possa aiutare perché perfino i miei genitori si sono stancati di spendere soldi a buffo senza nessun miglioramento. Mi farebbe piacere che leggesse tutto anche se è un po’ disordinato. Cordiali saluti!
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Ho letto tutto, tranquillo. Il tuo caso è un po' complesso e, quindi, credo che tu debba metterti nelle mani di uno Specialista Maxillo Facciale e non di un Odontoiatra. Questo è il mio consiglio. Penso che, sicuramente, riuscirai a risolvere il problema.

Dr. Raffaello Brunori

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per risposta.
Quindi si spiega secondo lei il perenne ovattamento auricolare? Levolevo dire anche che non ho problemi di malocclusione solo ho un po’ la mandibola deviata ma la chiusura dei denti non va troppo avanti e ne indietro (inferiori e superiori).
In più tutti i miei genitori e parenti soffrono di un forte serramento e soffrivano di problemi alla mandibola quindi non so se la genetica abbia influenzato la mia struttura scheletrica della mandibola.
Però da quel che so, non mi dica che sono obbligato a fare la chirurgia maxxillo facciale, la prego no, non mi dica che è quello, perché costa tantissimo e non so neanche quanto dovrò attendere per l’intervento.
Quindi lei esclude che possa essere una patologia del ATM?
Posso trovare un maxxillo facciale sempre dove ha detto lei? Al policlinico di via sforza a Milano?
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Non ho parlato di intervento chirurgico, ma di una semplice visita, per una diagnosi. Certo, attraverso l Cup puoi prenotare una visita maxillo-facciale presso il Policlinico di via Sforza

Dr. Raffaello Brunori

[#6]
dopo
Utente
Utente
Ma allora mi scusi come spiega che quando andavo in aereo le orecchie mi facevano malissimo e si ovattavano di più?
Ma poi da quel che mi hanno detto la mia terza classe non è così messa male
[#7]
dopo
Utente
Utente
Mi piacerebbe tanto avere anche una risposta dal dottor Bernkopf ,siccome ho letto tanti dei suoi consulti di pazienti dove presentavano questi sintomi che ho descritto e se potrei guarire con un bite con la mandibola in avanti nonostante presenti un III classe scheletrica.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore Brunori, mi scusi se sono stato così preso dal panico e ho scritto quei messaggi, ma ho delle buone notizie , perché forse la causa l’ho capita ma non so come convincere gli otorini ad agire di conseguenza.
Ogni giorno, soprattutto al risveglio, sento le orecchie ovattate con un minimo di pressione,(minimo perché sto usando dei spray nasali e faccio una specie di ginnastica per aiutare ad aprire le orecchie e non sto fumando) e mi sento parecchio meglio, quando prima la pressione era davvero forte.
Il problema che è sempre persistente nonostante sto facendo queste cure.
Una settimana prima il dottore mi visita fa un esame audiometrico con timpanogramma (risultato perfetto), e mi dice che se avessi una disfunzione tubarica la curva doveva essere di tipo C, mentre il risultato è di tipo A, poi per essere ancora più sicuro mi fa una fibrolaringoscopia dove dice: deviazione del setto a destra, ipertrofia dei turbinati bilaterali, rinofaringe libero, sbocco delle tube libero. Ipofaringe e laringe: nulla di rilevante. Orofaringe: tonsille normotrofiche, senza taffi.
Mi ha visto pure la tac massilo facciale e ha notato le stesse cose ma guardando non ha rilevato catarro all’interno dell’orecchio medio o nel naso.

Il consiglio da parte dell’otorino:
-continua otovent
-bactoblis CRP ( 1 alla sera prima di coricarsi
- non fumare

In più sto prendendo anche dei cerotti per il naso. mi aprono il naso, ma al risveglio ho sempre il naso ostruito( provando a soffiare non esce niente),e ho sempre queste orecchie ovattate, il medico di base ha detto anche di non esagerare con gli spray al cortisone perché potrebbero rovinare la mucosa nasale.
saprebbe dirmi perché ho anche i linfonodi ingrossati al collo?
In più quando sono in giro devo avere sempre avere la mascherina abbassata perché sennò la pressione all’ orecchio mi da sempre più fastidio. Anche quando mi sdraio mi si tappa di più e anche quando faccio attività fisica mi tocca non sforzarmi tanto perché sennò il naso mi si tappa talmente tanto che l unica soluzione è di respirare con la bocca e ovviamente l’orecchio mi da ancora più fastidio.
Anche quando ci sono dei sbalzi di temperature per esempio sono fuori al freddo e poi entrò in un negozio con il riscaldamento le miei orecchie mi si stringono di più.
Inoltre questo per me il sintomo più misterioso, ho pianto un giorno talmente tanto che le orecchie mi si sono completamente riempite di non so cosa e ha iniziato a farmi malissimo.
Non ho nemmeno contratture al collo tensioni alla mascella problemi di postura e atm.
Volevo chiederle inoltre dovrei stare lontano dal fumo passivo e dovrei letteralmente non fumare più, oltre ai processi infiammatori del naso il fumo può causare anche danni all’orecchio medio e quindi farmi stare con queste orecchie ovattate?inoltre soffio il naso, deglutisco, muovo la bocca e sento dei rumori cronici al interno dell’orecchio
COSA DEVO FARE DOTTORE, E COME SE CI FOSSE DENTRO UNA PALLINA DENTRO LE ORECCHIE CHE NON MI FANNO APRIRE L’ORECCHIO, SONO DISPERATO. HO PAURA CHE LE MIE ORECCHIE NON SI APRIRANNO MAI PIÙ. Secondo me per colpa del naso mi ritrovo in questa condizione di ovattamento cronico al orecchie ma siccome gli esami sono stati sempre negativi non mi hanno mai voluto mettermi in lista per l intervento al naso.
Per favore dottore mi faccia sapere, ci tengo molto, dato che sono da quasi tre anni in questa situazione e gli otorini se ne fregano altamente dei miei sintomi appena descritti.
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Vorrei aiutarti ma,, da lontano, mi è praticamente impossibile farlo. Non riesco a comprendere come la funzionalità nasale possa incidere sulla ventilazione dell'orecchio medio: servirebbe una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati per una valutazione della respirazione nasale. Nel tuo caso si deve andare per esclusione. Giusto aver smesso di fumare; il fumo passivo puo' incidere, in questo caso, fino ad un certo punto.

Dr. Raffaello Brunori

[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la risposta, ma giusto per sapere, una cattiva respirazione nasale può comportare che rimanga una infiammazione cronica sulla mucosa del naso che può ostruire il canale che mette in comunicazione l’orecchio con il naso?
Perché sennò non me lo spiego questa sensazione di chiusura delle orecchie. Sennò lunedì chiamerò il mio dottore e gli chiederò di sottopormi a una rinomanometria con test decongestione dei turbinati.
[#11]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Una infiammazione delle mucose nasali determinano una insufficiente ventilazione della tuba d'Eustachio con conseguente deposito di catarro nell'orecchio medio

Dr. Raffaello Brunori

[#12]
dopo
Utente
Utente
Dottore inoltre lei dice che un ipertrofia cronica delle tonsille può portare a un ostruzione della tuba?
E questa ipertofia secondo lei è dovuta perché ho sempre respirato con la bocca?
[#13]
dopo
Utente
Utente
Scusi se la disturbo dottore, ma oltre al deposito di catarro si può anche depositare del liquido all’interno dell orecchio medio?
Perché io avverto questi crepitii o scoppi quando soffio il naso o faccio la manovra di valsavia, ma l’orecchio non si apre del tutto, poi non ho mai fatto prove di funzionalità tubarica non capisco perché nessuno otorino non fa questo tipo di visita, magari ho una lievissima disfunzione tubarica che si descrive solamente attraverso i sintomi riferiti dal paziente.
Dottore questo ebbe tutto inizio con una otite con dolore, forse magari non è stata curata bene e ho ancora dei residui. Comunque le volevo aggiungere che io ho sempre respiravo con la bocca SEMPRE! L’ho trovavo molto più semplice.
[#14]
dopo
Utente
Utente
Voglio solo capire dottore se questo crepitio è dovuto da qualcosa dentro la tuba di Eustachio o orecchio medio.
Ricordo che la gnatologa ha escluso che possa essere l’ATM, l’osteotapa ha escluso possa essere la postura.
Lo so che senza una visita è difficile capire, ma voglio solo avere un idea di cosa posso essere siccome quando glielo detto al otorino sembrava che parlassi una lingua aliena.
Attendo risposte! Grazie.
[#15]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Nell'orecchio medio non puo' che esserci del catarro. Iniziamo con la rinomanometria e, poi, in base al risultato dell'esame, vedremo se sarà necessaria una tac dell'orecchio medio senza mezzo di contrasto

Dr. Raffaello Brunori

[#16]
dopo
Utente
Utente
Un’ ultimissima domanda dottore, per lei questi piccoli rumorini all’interno dell orecchio cosa può essere? Succede sopratutto quando soffio il naso e veramente fastidiosa.
[#17]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Stiamo parlando sempre credo di catarro nell'orecchio medio

Dr. Raffaello Brunori

[#18]
dopo
Utente
Utente
Ma scusi dottore ma non riesco a capire, come fa ad intrappolarsi del catarro dell’orecchio medio non dovrebbe finire in gola e poi essere eliminato tramite la deglutizione?
Poi se avessi secrezioni o catarro nel orecchio medio non dovrebbe causare dolore?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test