Utente 382XXX
Buongiorno, sono una mamma di una bimba di 7 mesi che ha appena iniziato il nido. l'ambiente è bello e pulito, i bimbi sono ben seguiti e non ho nulla di che lamentarmi se non del fatto che la piccola è già a casa con febbre, tosse, catarro e una congiuntivite batterica. Il tutto è iniziato circa 10 giorni fa con una lieve febbricciattola che andava e veniva e quando tornava lo faceva con punte improvvise di 38 - 38,5 gradi. Presa la tachipirina supposte da 125 e fatta la solita sudata il tutto passava e la bimba non aveva nuovi episodi per 1-2 giorni. Poi sabato scorso - vuoi che sia io che mio marito abbiamo preso un brutto raffreddore e che io sopprattutto allattando ancora mi trascino la tosse ( un pò grassa un po no )e soffiate di nasa di circa 5 minuti l'una - febbre improvvisa a quasi 38,5 e nasino che ha intensificato il gocciolamento. Domenica con poca febbre ma sempre naso gocciolante e occhi con secrezioni mucose dense gialle. Lunedì ho portato subito la bimba dal pediatra che mi ha diagnosticato congiuntivite batterica e dato il TROBAL collirio e auscultando il petto e la schiena della piccola si sentiva chiaramente la vibrazione del catarro quando respirava e mi ha prescitto aerosol con fluimucil antibiotico 250 mezza fiala ogni 12 ore. già il giorno dopo gli occhietti della piccola erano decisamente migliorati e da questa mattina dopo aver finito la terapia con aerosol non ha febbre. Per tutta la durata della terapia ( 3 giorni)ha avuto febbre a 37 - 37.5 e il pediatra mi ha detto che è normale vista l'nfezione dovuta al catarro. Dal canto mio ho la sensazione che il muco si sia sciolto e la tosse stia diminuendo come numero di episodi ma sia più"grassa". E' normale tutto questo? il decorso è corretto? Cosa posso prendere io come mamma che ormai allatto purtroppo solo 1 volta al giorno?
Grazie molte per l'attenzione

Daniela

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Con tutto il rispetto per il collega Pediatra, ritengo che non sia opportuno dare il mucolitico prima di 4 anni. Il catarro fluidificandosi deve essere espulso e così piccoli non ne sono capaci. Il risultato è che migliora all'inizio e poi siamo punto e a capo. Può anche somministrare gli oligoelementi (Manganese-Rame 1 dose due-tre volte la settimana, ZOLFO qualche minuto dopo stesse dosi, e Rame-oro-argento 1 dose alla settimana); l'aiuteranno a combattere le infezioni recidivanti che nelle piccole comunità sono all'ordine del giorno..