Utente 100XXX
BUON GIORNO. MIO FIGLIO HA 9 MESI. DA QUALCHE SETTIMANA SI SVEGLIA DI CONTINUO LA NOTTE (NON TUTTE LE NOTTI)ALZANDOSI IN PIEDI NELLA CULLA E LO DEVO RIADDORMENTARE CULLANDOLO. DOPO AVERLO RIMESSO NEL SUO LETTINO, NON PASSA MOLTO ED E' DI NUOVO IN PIEDI SVEGLIO CHE SI LAMENTA. STANOTTE HA FATTO COSI' FINO ALLE 6. DA UN MESE GATTONA E SI ALZA IN PIEDI ED E' ALLA SCOPERTA DI COSE NUOVE, NON HA NEANCHE UN DENTINO E A VOLTE SOFFRE DI MAL DI PANCIA A CAUSA DELL'ARIA CHE FORTUNATAMENTE RIESCE A FARE.. VORREI SAPERNE DI PIU' SU QUESTI DISTURBI DEL SONNO, E' IL CASO DI MIO FIGLIO? MI SEMBRA DI ESSERE TORNATA INDIETRO A QUANDO ERA NEONATO...

[#1] dopo  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Forse sta mettendo i denti, però vale la risposta che ho dato in quest'altro consulto, che riporto anche qua:

https://www.medicitalia.it/consulti/Pediatria/165722/Risvegli-notturni-ogni-ora#763708

Resistenza, pazienza e datevi il cambio, fate i turni: deve 'passà 'a nuttata'. Probabilmente la vostra organizzazione quotidiana può essere non completamente adeguata per vostro figlio, che ha l'età in cui cominciano le paure e le difficoltà della separazione dalle figure più importanti. E nel sonno si rimane soli.

Aggiungo che a nove mesi i bimbi cominciano a distinguere gli estranei dalle perone conosciute: il mondo si complica, si comincia a rendersi conto, iniziano le difficoltà, le paure. "Ogni giorno ha il suo affanno"
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

[#2] dopo  
Utente 100XXX

grazie della risposta dottore. ma non ho capito cosa vuole dire con "Probabilmente la vostra organizzazione quotidiana può essere non completamente adeguata per vostro figlio" io sono tutto il giorno a casa per maternità quindi il bambino è sempre stato con me. ma a fine mese tornerò al lavoro e lui andrà al nido la mattina. volevo sapere se questo periodo delle paure e del distacco di solito dura molto... non penso che sarà facile se la notte sarò sveglia e il giorno dovrò lavorare. per ora non ho mai fatto alzare mio marito perchè il giorno dopo andava al lavoro mentre io rimanevo a casa...

[#3] dopo  
Dr. Gianmaria Benedetti

28% attività
4% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Diceva "da qualche settimana", quindi forse qualcosa è cambiato recentemente, oltre ai denti e la crescita del b, nell'ambiente: l'aspettativa di riprendere il lavoro forse crea qualche ansia, inevitabile, il pensiero del nido, ecc.

Tutto incide. E' alle porte, sembra, un cambiamento dell'assetto di questi primi 9 mesi: ogni cambiamento comporta un passaggio più o meno facile e delle manifestazioni di inquietudine, finchè il nuovo assetto non ha trovato stabilità...

Si tratta di sopportare gli inevitabili squilibri, come quando si passa da una barca all'altra, cercando di stare attenti a non cadere in acqua, come qualche volta capita, per disattenzione, eccessiva sicurezza o qualche improvviso scossone.

Cordialmente
Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/