Ancora Refluscco vescico-ureterale dopo un anno ... che fare?

Salve,

sono il padre di una bambina di 22 mesi.

Ad Aprile 2011 (quando la bimba aveva 11 mesi) le è stato diagnosticata un' infezione delle vie urinarie a seguito della quale è stata fatta una Cistoscintigrafia Minzionale.

La diagnosi è stata: Reflusso Vescico Ureterale bilaterale di grado lieve.

La bimba da allora è stata sotto profillassi antibiotica con Augmentin, e l'urologo di riferimento (ospedale Bassini di Cinisello Balsamo) consigliò di rifare l'esame a distanza di un anno.
Ogni volta che aveva un pò di febbre abbiamo sempre fatto l'urinocoltura che è stata sempre negativa.

6 giorni fà abbiamo rifatto la cistoscintigrafia e l'esito è stato: Reflusso Vescico Ureterale SX di grado lieve. A DX non c'è più segno di reflusso, quindi dopo quasi un anno il problema si è risolto solo parzialmente.

A questo punto si aprono varie strade: continuare con la profilassi antibiotica, sospenderla e rifare la cistoscintigrafia tra qualche mese (può svilupparsi una resistenza all'antibiotico?) o procedere con l'intervento in endoscopia?

Grazie per la disponibilità,
distinti saluti,
Giovanni.
[#1]
Dr. Gaetano Pinto Pediatra, Allergologo 1,5k 39 72
gentile signore
il reflusso vescico ureterale lieve guarisce nell'arco di qualche anno.Le ultime linee guida indicano che la profilassi antibiotica sarebbe inutile.La cosa fondamentale è accorgersi subito dell'insorgenza di un'infezione delle vie urinarie,con tempestivo uso di antibiotici appropriati. Esame principe è l'urinocoltura ma può' bastare anche solo la presenza nelle urine di nitriti,leucociti,esterasi leucocitaria.Il sospetto di una infezione è spesso la febbre senza localizzazione e la disappetenza.
Utile l'intervento tempestivo con antibiotici specialmente nell'eta' più' a rischio(fino a 30 mesi)Per maggiori delucidazioni può' afferire ad un centro di urologia pediatrica.
Cordialissimi saluti ed auguri

Dr. Gaetano Pinto

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la cortese risposta Dr. Pinto.

Cordiali saluti,
Giovanni.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test