Utente 193XXX
Buongiorno. Anzitutto, non valga come captatio benevolentiae, ma davvero grazie per il servizio che offrite e per la disponibilità degli specialisti...
Veniamo a noi.
Mia figlia di 5 mesi, da sempre nervosa e con molta difficoltà a rilassarsi (vd. vecchio consulto...), invece di migliorare nel tempo sembra peggiorare.
La situazione è questa:
Per addormentarsi di giorno strepita, urla e sputa il ciuccio. La tecnica giusta è di accorgersi immediatamente quando è stanca, infilarle il ciuccio (spesso con un po' di dolcificante Calmì), coprirle la faccia con un lenzuolino e talvolta (altra cosa che vorrei evitare per non creare abitudini errate...) muovere la carrozzina. Così facendo, alle volte riposa per un'oretta, altre si sveglia dopo 20 minuti. E sempre molto arrabbiata.
La notte, invece, va a letto tranquilla e a pancia piena alle 21. Ma dall'1 comincia il balletto dei risvegli ogni mezz'ora / un'ora fino alle 4, quando la riallatto. E avanti così. I risvegli notturni che non attribuisco a fame (ho provato a darle aggiunte serali e anche ad allattarla prima, ma la situazione non cambia) si risolvono talvolta con il ciuccio, altre con il ciuccio "dolcificato", altre, quando passa il momento buono e si dispera, saltellando (non è un modo di dire: saltellando!) in piedi con lei in braccio tenendole il ciuccio in bocca. Quando si calma la si può rimettere giù, urla ancora un po' e poi si riaddormenta.
Tengo a precisare che, essendo la mia secondogenita, sto cercando di evitare tutti i classici errori: addormentamenti in braccio, lettoni, confusione giorno notte, etc.
Altri elementi forse utili: quando urla, urla disperata, inarcandosi e senza trovare pace nemmeno in braccio, ma solo con i metodi sopra indicati.
Ha ancora molti rigurgiti, ma poche volte il singhiozzo.
Talvolta emette aria dalla pancia e con il sondino escono feci verdognole.
Le do cicli di Reuflor e ora sto provando con il Colikind, anche se non sono convinta che si tratti di coliche, un po' per l'età, un po' perché il problema si presenta a tutte le ore. Mi pare si tratti proprio di difficoltà di rilassarsi.
E' allattata esclusivamente al seno ad orari regolari.
E' sempre molto rigida e tesa.
Non riusciamo a rassegnarci all'idea che "sia così per temperamento", e vorremmo fare la cosa giusta, prima che il problema si cronicizzi.
Grazie per quello che potrete consigliarci.
Con somma stanchezza e gratitudine,
cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Buongiorno signora,
dall'analisi che fa sinceramente non mi preoccuperei che la situazione possa cronicizzare.
capisco vivamente il vostro disagio per questa sua "irritabilità notturna", ma non credo che il problema si risolva dando dei prodotti "pseudoutili" oper le coliche.
un saluto
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Gentile signora
le consiglio di eliminare i dolcificanti sul ciuccio,queste sostanze fermentano e determinano coliche,meteorismo addominale e feci verdastre. Attenzione anche per la dieta della nutrice,evitare il fumo, la caffeina ,sostanze zuccherine.Provi col simeticone gocce.
Gentili saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#3] dopo  
Utente 193XXX

Grazie dei consigli. Proverò con il mylicon...

[#4] dopo  
Utente 193XXX

Perdonatemi, un'altra domanda: data (anche) la situazione concreta, consigliate o sconsigliate la somministrazione di Rotateq?
Mi è stato consigliato dato che il padre e la zia sono diabetici di tipo 1, e pare che il rotavirus sia connesso ad un'altra malattia autoimmune: la celiachia.
La bambina dovrebbe assumere la prima dose tra tre giorni (visto che sono stati appena allungati i tempi per la somministrazione delle 3 dosi fino a 32 settimane), ma io non so che fare.
Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
cara Signora se ha già acquistato il vaccino (peraltro caro) e le è già stato consigliato di farlo fra 3 giorni, che vuole che le possiamo dire?
lo faccia allora
un saluto
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#6] dopo  
Utente 193XXX

Beh, me l'ha consigliato il pediatra tempo fa, quando si pensava che l'irritabilità della bambina si sarebbe regolarizzata, cosa che non è avvenuta.
Il vaccino non l'ho comperato, e comunque, anche l'avessi fatto, se ritenessi fosse dannoso lo butterei nel lavandino...
Lei mi dirà: perché non chiede al suo pediatra? Perché ho il vizio di informarmi il più possibile, e di non fidarmi ciecamente e acriticamente.
Detto ciò, se possibile mi piacerebbe sapere cosa ne pensate del Rotareq in generale, ed in particolare nella mia situazione.
Grazie molte