Utente 291XXX
Salve,
ieri alla mia bambina di tre anni attraverso un tampone orofaringeo fatto dal suo medico di base è stato diagnosticato lo streptococco da curare con supracef. Il giorno dopo su consiglio sempre del medico l'ho mandata a scuola e le maestre mi hanno chiamata perchè la bambina mostrava viso gonfio, occhi rossi e lacrimanti con forte prurito. Si pensava fosse una reazione allergica invece quando l'ho portata in ospedale un pediatra di fiducia le ha diagnosticato una lieve forma di scarlattina da curare con amoxicillina.
La mia confusione ora è data dal medicinale da utilizzare per la cura.
Il primo ped. mi ha consigliato cefalosporine per 6 gg. 1 volta al die
il secondo amoxicillina per 10 gg.
Dov'è la verità? E con quale medicinale è più giusto affrontare la cura e per quanto tempo?

Ringrazio anticipatamente per la risposta.
Melania

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
secondo le linee guida la terapia che le hanno dato in ospedale va bene
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 291XXX

La ringrazio.

[#3] dopo  
Utente 291XXX

Caro Dott.,
da due giorni somministro il Supracef che da quello che ho capito fa parte delle cefalosporine consigliato dal pediatra di base , mentre andrebbe somministrato in prima battuta amoxicillina.
a questo punto è il caso di continuare con Supracef x altri 4 giorni o sospendere e passare ad amoxicillina per 10 gg.?
Grazie