Utente 246XXX
Salve a tutti, chiedo un consulto per mio fratello, Alex di 7 anni, allora 4 settimane fa è cominciata una febbre, febbre e basta, dopo qualche giorno siamo andati dal pediatra, la quale ci ha prescritto il solito antibiotico, l'AUGMENTIN, niente la febbre persiste così che dopo due settimane di febbre andiamo all'ospedale dove da due settimane è imbottito di antibiotici, ne hanno cambiati almeno 5 tipi, fanno analisi su analisi, si pensava all'inzio che fosse il batterio streptococco che fosse entrato da un dentino visto che ha molte carie e gli faceva male un dente qualche giorno prima della febbre, e poi anche un altro batterrio, qualcusa che aveva a che fare con staffilococco, dicevano che con il nuovo antibiotico entro 72 sarebbe passato, 72 ore sono passate 2 giorni fa, oggi a quanto pare i dottori, hanno detto che non è questo tipo di batterio perchè altrimenti sarebbe passato e che stanno cercando di vedere se c'è qualche malattia GRAVE, addirittura hanno nominato l'HIV chiedo un parere agli esperti nel web aiutateci, P.S. l'unico suo sintomo è la febbre sempre intorno a 37.5° , prima a inizio ospedalizzazione era più alta ma ormai è da una settimana e mezzo che è così stabile a 37.5, poi come ho detto prima della febbre aveva dolore a un dente, dove sui molari ha carie, e un dolore lieve al ginocchio.
N.B. la cosa più strana è che la febbre arriva sempre nel pomeriggio, anche quando era a casa e anche da quando è all'ospedale, la mattina non ha niente e il pomeriggio verso le 16-17 ha la febbre fino al mattino seguente, se non qualche giorno dove l'ha avuta anche la mattina.
Ci dobbiamo preoccupare?

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore, magari era il caso, per "febbre e basta" non dare assolutamente nulla ma ASPETTARE, oservare anche l'andamento della febbre, che trascorsi alcuni giorni e svolto il suo ruolo se ne va. Al contrario se si va a disturbare con un antibiotico (spesso inutile ed anche controproducente se è una semplice forma virale passeggera ed autolimitante), può protrarsi;

a prescindere dalla caccia all'untore-batterio, bisogna assolutamente e innanzitutto pulire la carie per accertarsi che non sia proprio quel focolaio dentario a causare i sintomi. La febbricola specialmente serotina (in orari pomeridiani) e di tipo remittente è tipica per questi casi e può durare mesi ed anche anni! Ma bisogna pulire il focolaio per eliminare la febbre.
Non so se abbiano anche escluso la mononucleosi, altrettanto tipica a quest'età (se la scambiano a scuola)..ma se non si dà l'antibiotico preciso (della serie dei macrolidi) l'infezione non si eradica e continua la febbre, nonostante migliaia di altri antibiotici..che anzi vanno ulteriormente a disturbare la reattività generale ed interferire con le capacità di difesa naturali.

Poi ci sono altri eventi che danno febbricola come
un focolaio tonsillare,
appendicolare,
una infezione urinaria asintomatica,
la malattia di Lyme (causata dal morso di zecche, e di solito non ci si pensa perché il morso può essere passato inosservato e l'eritema tipico intorno allo stesso può essere stato sfumato o molto fugace).
Anche la Brucellosi andrebbe indagata, specie se si è fatto uso di latticini-formaggi artigianali (anche se la febbre non è di tipo ondulante in senso classico descritto, non è da escludere in caso di febbricola persistente e ad andamento comunque oscillante).
E poi certo ci sono anche le cause diciamo più serie come la tubercolosi o la HIV ma stando alla descrizione del quadro,non mi sembra sia il caso di allarmarsi tanto. Almeno lo spero e me lo auguro. Aggiornateci

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 246XXX

Allora, ancora non si sa niente, hanno fatto una miriade di controlli, cmq non è la monon ucleosi, non è l'appendicite, non ha infezioni sulle vie urinaria, non credo sia la brucellosi visto che a casa non mangiamo mai latte/formaggi artigianali ma sempre dal supermercato confezionati e poi a lui non piacciono tanto i latticini, per la malattia di lyme non so, lui sicuramente non ha nessuna segno rosso da nessuna parte e questa malattia non risulta in nessun modo? perchè lui ha le analisi perfette, ha proprio solo la febbre, le tonsille erano apposto all'inizio gli ha fatto però male la gola per qualche giorno ma è passato, a quanto pare il tampone allo streptococco era positivo all'inizio e negativo ora, seconda una dottoressa che sta aspettando che arrivino gli esami è una forma reomatica non so di che tipo, che mi sembra di aver capito questa risulta positiva ad alcuni test solo dopo parecchio tempo (un mese/un mese e mezzo) , non ha detto di essere sicura però

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
la forma reumatica si vede nelle analisi....
ma per cercare determinati batteri bisogna fare ricerche specifiche.
Ci tenga al corrente.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 246XXX

Adesso per martedì è stata richiesta una biopsia per eliminare la leucemia adlle possibili malattie, anche se dalle analisi non pare risultare, secondo lei potrebbe essere la leucemia acuta?

[#5] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi, non so proprio cosa risponderle...da quanto lei mi dice hanno fatto "analisi su analisi" per poi sospettare una forma reumatica; allora mi chiedo su cosa poggia il sospetto di leucemia, solo sulla febbre e i dolori ossei? Mi sembrano pochini come sintomi.... sinceramente, non c'è almeno anemia, non c'è astenia, credo non ci siano alterazioni del quadro ematologico altrimenti lei lo avrebbe segnalato.
Non so davvero come aiutarla non avendo a disposizione le analisi e il tipo di analisi fatte. Sarà che nella sua città essendoci, diciamo, l'esperienza scientifica sulle leucemie, magari vanno a pensare al peggio (che poi peggio non è perché oggi c'è una cura praticamente per tutto!!).. e indagano per sicurezza più che per elementi concreti di sospetto.

Io sinceramente mi sono fatta l'idea che tale stato febbrile persistente, sia solo addebitabile all'interruzione con antibiotici di un banale e fisiologico momento di reazione dell'organismo ad una virosi. Così almeno mi auguro.
Aspetto buone notizie.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#6] dopo  
Utente 246XXX

Non so che dirle, lei quindi come consiglierebbe di curarlo?

[#7] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
vale la stessa risposta che le ho dato prima. Non avendo sotto mano le analisi non so che analisi abbiano fatto...


[#8] dopo  
Utente 246XXX

Bho adesso gli devono fare una risonanza magnetica, vediamo che succede, comunque volevo chiederle, è normale che dopo 3 settimane di ospedalizzazione ancora non ci sia una diagnosi? Secondo me sono un po' , un po' tanto lenti

[#9] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi forse è il caso che lei o i suoi genitori si faccino spiegare per bene, come mai la
risonanza, quali analisi sono alterate, cosa sospettano.
Strano che in tre settimane di ospedalizzazione ancora siano a tentoni...