Utente 210XXX
Salve,

vi scrivo per chiedere un parere ed un consiglio su un fastidio di cui è afflitta mia figlia di 5 mesi e mezzo.
Praticamente sin dalla nascita (ma anche durante la gravidanza) mia figlia ha degli attacchi di singhiozzo che si ripetono più volte durante il giorno: mangia e gli viene il singhiozzo, si sveglia e gli viene il singhiozzo, mentre gioca nel box gli viene il singhiozzo... in pratica, indipendentemente da quello che fa, gli viene il singhiozzo.
Abbiamo fatto presente il problema alla nostra pediatra la quale ci ha detto che è una cosa normale dovuta alla non completa maturazione dell'apparato digerente della bimba e che la cosa si sarebbe risolta da sola col tempo.
Che significa non completa maturazione dell'apparato digerente?
Perchè a 5 mesi e mezzo il suo apparato digerente non è ancora maturo?
La bimba, da quando è nata, non ha mai vomitato od avuto rigurgiti e gode di ottima salute.
Da circa 1 mese abbiamo iniziato lo svezzamento con frutta frullata (omogeneizzata) e pappe a base di farine di cereali (mais, tapioca, crema di riso ecc.).
La cosa ci preoccupa un pochino perché, alcuni giorni, il singhiozzo si presenta quasi in continuazione.
E' realmente una cosa normale a questa età?
Si risolverà spontaneamente?
E' opportuno dare degli accertamenti mirati ad individuare la causa di questo singhiozzo così frequente?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
le cause del singhiozzo sono tante.
Potrebbe dipendere dall'assunzione veloce di cibo ed acqua, da un'abbondanza degli stessi, da un eccessiva velocità di deglutizione, da sbalzi di temperatura (bagnetto, pannolino), cambi di posizione (passaggio seduto-sdraiato, dalla sediolina al bo ecc), dallo stress causato anche dalla fretta nella somministrazione o da circostanze che potrebbero disturbarla (esempio Tv, musica forte, rumori):
Infine e non in ultimo se il fenomeno è cominciato con lo svezzamento potrebbe anche essere la spia dell'intolleranza ad un qualche alimento introdotto.

Il singhiozzo è abbastanza frequente e con la crescita tende a ridursi e a passare ma se disturba così tanto è il caso di approfondire almeno con una visita generale in modo da indirizzare eventualmente una visita specifica-specialistica alle vie respiratorie o digestive.

Nel frattempo adottate il trucchetto di solleticare sotto il nasino per farlo starnutire. Lo starnuto va ad agire sul diaframma e il singhiozzo dovrebbe smettere. Oppure date dei piccoli sorsetti di acqua.

Cordiali saluti
Dott. Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 210XXX

Grazie per la risposta.

In realtà mia moglie sentiva la bambina singhiozzare già durante la gravidanza.

Abbiamo già manifestato il "problema" alla pediatra di famiglia.

Ha già visitato la bimba ed ha dettoche sta benissimo e, come confermato da lei, che il singhiozzo andrà scemando con la crescita.

Grazie ancora.
Le auguro una buona serata.

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Fate comunque attenzione ai cibi, controllate se c'è qualcosa che può disturbarla, del resto nel pancino della mamma arrivavano pur sempre delle molecole elaborate da alimenti ingeriti..

Cordiali saluti e
buona giornata a lei
Dott.Agnesina Pozzi