Utente 202XXX
Buongiorno, sono la mamma di un bambino di 20 mesi che da circa un anno ha un linfonodo ingrossato sul collo. Visto il protrarsi di questo ingrossamento, (ripeto da oltre un anno il linfonodo non si è mai sgonfiato) nonostante il parere contrario del pediatra ho sottoposto mio figlio ad una ecografia il cui esito è il seguente:
in sede laterocervicale sa, in regione parotidea si apprezzano alcune formazioni riferibili a linfonodi reattivi, il maggiore dei quali di dimensioni massime 15 mm. mostra struttura ovalare ipoecogena con ilo centrale scarsamente rappresentato. Si consiglia monitoraggio clinico ed eventuale integrazione con esami ematochimici specifici.
Cosa ne pensate? Gli ulteriori esami a cui dovrei sottoporlo quali sono? La mia preoccupazione rimane. Attendo vostro parere. Molte grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Che aveva ed ha ragione il suo pediatra. I linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) possono persistere ingrossati anche per tempi lunghi soprattutto nei bambini

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 202XXX

La ringrazio per la sua risposta, riconosco di essere una mamma ansiosa, ma sinceramente ora mi sento più tranquilla.
Cari saluti.