Utente 433XXX
Mio figlio di 2 mesi negli ultimi giorni presenta feci di aspetto filamentoso, probabilmente dovuto alla notevole quatità di muco che contengono.
La crescita è rallentata, in questo suo secondo mese le quantità di latte che assume sono diminuite(100ml per 5 volte al di')e il suo appetito è sempre piu' scarso. Assume latte materno con biberon.
Fin dai primi giorni di vita ha mostrato irrequietezza associata ai pasti, singhiozzo, rigurgiti anche lontano dai pasti e sonno interrotto da frequenti risvegli. Ipotizzando con il pediatra un reflusso da alcuni giorni assume gaviscon. Non ci sono miglioramenti. Ci possono essere problemi intestinali?

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signora,
la diminuzionne dll'appetito ed il muco nelle feci possono essere dovuti ad infezione delle vie urinarie. Pertanto è consigliabile effettuare l'URINOCULTURA CON ANTIBIOGRAMMA. La raccolta delle urine si fa, al mattino,applicando un'apposita bustina ai genitali dopo averli lavati bene(anche all'interno) 2 volte con acqua e sapone, ed asciugati con un panno sterile(cioè passato sotto il ferro da stiro);la raccolta deve essere effettuata entro 3/4 d'ora e la bustina (anche poche gocce)deve essere portata subito al laboratorio di analisi.
Cordiali saluti.

[#2]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
scusandomi con il collega per l'interferenza, voglio apportare il mio parere.
Innanzitutto per sapere se la quantità di latte che prende è proporzionata la peso occorre sapere quanto pesa in grammi, prendere le prime tre cifre e sommare a queste tre cifre il numero fisso 250. Si otterrà il latte necessario nelle 24 ore.
(Esempio se pesa 5 kg, ossia 5000 grammi, si fa 500+250)
Una diminuzione dell'appetito, associata a scarsa crescita e muco nelle feci, con sintomi gastrointestinali quindi, deve avere la sua prima indagine a questo livello. Potrebbe avere un banalissimo deficit di lattasi, per la qual cosa non tollera bene il latte e tende ad autoregolarsi prendendone di meno. ne parli col suo pediatra.

La invito anche a stare molto attenta a quello che lei mangia perchè è inevitabile si ripercuota sul piccolo.

Credo che le feci siano ben formate e non ci sia anche sangue altrimenti lei avrebbe segnalato entrambe le cose.
Se il muco è associato a diarrea e strie di sangue allora il discorso cambia, bisogna indagare non solo su una gastroenterite/enterocolite e tenere presente che queste condizioni potrebbero ripercuotersi, ma solo secondariamente sulle vie urinarie per migrazione dei germi attraverso le vie linfatiche o per contaminazione da errata igiene.

Cordiali saluti
Dr.ssa Agnesina Pozzi