Reflusso neonato 3 mesi

Buongiorno.
Mio figlio ha 3 mesi.
Fino a un mese fa nessun problema con il latte artificiale (non allatto), fino a che ha iniziato a inarcare violentemente la schiena mentre mangiava, masticare, urla improvvise dopo la poppata.
Oltre a questo 10 giorni fa, mentre eravamo in giro ha iniziato a divincolarsi e non respirare, come strozzato per 3 volte consecutive.
Portato al ps ci hanno ricoverato e diagnosticato reflusso silente.
Abbiamo iniziato con 8 pasti da 90 di latte Ar.
Ben tollerato i primi due giorni, poi dopo già un paio di ore dopo il pasto, iniziava a piangere disperato fino a che non mangiava di nuovo e così tutto il giorno.
Su consiglio della ped, ho aggiunto 10 ml acqua e mischiato latte Ar è normale, anche perché salta sempre una poppata di notte, dorme pesantemente e non è possibile svegliarlo, quindi in verità di poppate ne fa 7, non 8.
Così anche peggio.
Premesso che mentre eravamo ricoverati cresceva abbastanza normale di peso, a casa in 5 giorni ha perso 100 g.

Ora pesa 5.450 kg.

Non riesco a capire se sono dolori, se il latte Ar è mal tollerato nonostante i primi due giorni andasse bene, o se è fame.

Gradirei avere un altro riscontro oltre ai medici del Ps e alla mia Ped, visto che hanno trattato il problema in due modi completamente diversi
Grazie mille
[#1]
Dr. Giuseppe Ruocco Pediatra 10
Cara Mamma,
in effetti il tuo piccolo presenta una sintomatologia da RGE abbastanza evidente che non risponde adeguatamente alla terapia con latte AR.
visto il ripetersi della sintomatologia malgrado gli accorgimenti corretti effettuati credo sia il caso di approfondire la causa del reflusso innanzitutto, che vista la scarsa risposta potrebbe essere legata ad una allergia alle proteine del latte vaccino (APLV) anche se per ora il tuo piccolo cresce poco ma ancora cresce, oppure valutare una terapia antiacida per lo stomaco che potrebbe attualmente essere in difficoltà e spiega la persistenza della sua sintomatologia.
rivolgiti al tuo pediatra di fiducia che può prescrivere ulteriori indagini diagnostiche anche per immagine e eventualmente valutare un latte anti APLV e terapia antiacida di primo livello.

cordialmente
Dr G Ruocco
AORN Santobono Pausilipon
Napoli

Giuseppe Ruocco MD
Pediatra Neonatologo
AORN Santobono Pausilipon Napoli

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore e grazie per la risposta. La pediatra mi ha sconsigliato il latte anti aplv perché convinta che sia esclusivamente reflusso. Abbiamo portato le poppate a 110, in modo da arrivare più o meno a 800 ml giornalieri. Sembrava andare bene, mentre invece in questi ultimi 4 giorni è peggiorato tantissimo. Oltre a urla e pianti dopo le poppate, il problema grande sono le apnee e lo strozzarsi di notte. Sono episodi soventi, che di giorno riesco a tenere sotto controllo, mentre la notte è più difficile. Non so come comportarmi, mi dicono tutti che è normale, che il reflusso può dare questo problema, ma è diventato invivibile oltre che spaventoso.
Che cosa posso fare per evitare tutto questo? Ovviamente le accortezze le usiamo tutte dal materasso sollevato, Osteopata e latte ar
Grazie mille
Anna

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio