Utente 120XXX
la mia bimba ha 18 mesi,pesa kg.9,4 dal mese di marzo, ha frequenti broncospasmi da curare con ventolin e bentelan,cute molto secca e macchie rosse sule pelle che vanno e vengono(pelle atopica), va di corpo regolarmente(non sembra diarrea male feci non sono nemmeno "dure"),il 16/06/2009 ho fatto delle analisi riporto qui di seguito solo i risultati con i valori sballati:
-monociti 8,7% 1,03 (0,10-1,00)
-ferro 28 (50-175)
-immumoglobuline M 118 (48,2-107,2)
-alfa 1 globuline 5,4 (2,6-5,2)
-alfa 2 globuline 15,2 (7,0-12,8)
-proteina C reattiva 0,5 (0,0-0,5)
-IgE totali 74,4 (0,0-70,0)
-antic anti-gliadina IgA 4,3 (0,0-7,0) negativo
-antic anti-gliadina IgG 22,0 (0,0-7,0) positivo
-IgE specifiche: tutto quello che abbiamo fatto è sotto lo 0,35 quindi classe 0,riporto comunque i più "alti":bianco d'uovo 0,30;latte 0,31;grano 0,24;riso integrale 0,20;betulla 0,20;ecc....
La pediatra mi ha consigliato subito sangue occulto nelle feci, cura con intrafer, dieta libera e tra due mesi rifare le analisi del sangue.
Vorrei sentire la vostra opinione è forse celiachia?
Attendo una risposta, mille grazie,ciao

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La sicurezza della celiachia si ha solo con la biopsia dei villi intestinali.
La cosa da fare adesso è provare si la dieta libera ma priva di glutine, e vedere la crescita come si comporta insieme al ferro.

Il movimento di IgM, insieme all'aumento dei monociti potrebbe anche far propendere per una mononucleosi, ma niente di grave nella maggior parte dei casi è autolimitante e guarisce senza reliquati.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 120XXX

Dottoressa la ringrazio molto per il suo giudizio, quindi lei mi consiglia d eliminare gli alimenti contenenti glutine anche se in base alle analisi ancora non è certa la celiachia?
Crdiali saluti

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Dovrebbe ancora dosare gli EMA (anticorpi anti endomisio) e recentemente c'è anche il dosaggio delle tranglutaminasi. Comunque ci sono molte forme che si comportano diversamente. Una forma atipica si presenta senza sintomi intestinali ma solo con ripercussioni sull'assorbimento di ferro.

Io direi di fare semplicemente una prova, niente di definitivo. Un breve periodo privo di glutine senza stressare molto il bambino al momento con ulteriori indagini e punture.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#4]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signora,
in base alle Linee Guida,per escludere al 95% circa la Celiachia,,si effettuano i seguenti esami: -Anti-gliadina(IgG e IgA)
-Anticorpi Antiendomisio(IgG e IgM)
-Anticorpi Anti-transglutaminasi(-tTGA)
-IgA
Quando risultano positivi i suddetti esami ci si reca presso un Centro di Ceiachia,dove si decide eventualmente di effettuare anche la Biopsia Intestinale, per la definitiva conferma.Io Le consiglierei di effettuare i suddetti esami del sangue e non una "dieta di prova"
(per rispettare le Linee Guida).
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 120XXX

Vi ringrazio molto per la consulenza adesso aspetto l'esito del sangue occulto delle feci e poi farò gli esami del sangue pù specifici, per quanto riguarda la dieta posso trovare una via di mezzo o meglio non completamente priva di glutine,ma riducendo la somministazione di pasta pane etc. aumentando verdure,(che perfortuna mangia volentiri peu essendo così piccolina), carne pesce.
Grazie mille,cordiali saluti.

[#6]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signora,
se Lei effettua una "dieta priva,anche in parte,
di glutine" rischia di FALSIFICARE gli esami
del sangue per la diagnosi di Celiachia!
Cordiali saluti

[#7]  
40088

Cancellato nel 2010
Gentile signora,
trovo il tempo per spiegarle il rischio di falsificazione degli esami. Se Lei fà la dieta senza glutine di "prova",si abbassa il Tasso degli Anticorpi,che possono avvicinarsi così alla norma. In tale condizioni, i Medici del Centro Celiaco, come poi faranno a capire se la situazione più o meno normale degli Anticorpi è conseguenza della "dieta di prova", oppure se la bambina è esente dalla Malattia Celiaca?
Inoltre,se con la "dieta di prova" la bambina dovesse presentare un miglioramento della crescita staturo-ponderale,Lei cosa farebbe? Farebbe continuare a sua figlia, per tutta la vita, la dieta senza glutine, senza la certezza degli esami specifici? Telefoni ad un Centro Celiaco, per avere la conferma.

Tutto ciò si rileva dalle LINEE GUIDA PEDIATRICHE.
La medicina è una scienza,non può essere un'opinione personale.
Cordiali saluti.


[#8]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Caro collega,
se leggi il mio consulto avevo già segnalato alla signora gli esami che tu citi. Non fare polemica sterile e scentismo...

Se la bambina con la dieta temporanea dovesse migliorare...va per logica che bisognerebbe reintrodurre il glutine e col ripresentarsi del rallentamento di crescita a quel punto sottoporla a tutti gli esami;
e...se la medicina non è un'opinione... purtroppo fare anche alla biopsia intestinale. La bambina è molto piccola, la cosa più saggia da fare è evitare al momento di traumatizzarla con esami e controesami e ulteriori prelievi in aggiunta a quelli che...comunque dovrà tra un pò fare per controllare il ferro che è molto basso.

Gentile Signora
scusi..ma ogni tanto ci si scambia "gentilezze" tra colleghi!

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#9] dopo  
Utente 120XXX

Gentilissimi Dottori, sono anch'io dell'idea che la Medicina è una scienza e non un'opinione,io sono una Mamma e insegnante di musica,la Medicina non l'ho studiata ho imparato alcune cose per esperienze personali,vari tumori in famiglia o possibili malattie( ad esempio a mio figlio maggiore, quando aveva 3 anni mi avevano parlato di sospetta Talassemia....alla fine di tutto...è risultato un bambino linfatico con una mononucleosi in corso e leggera splenomegalia, che poi si è risolta)e quindi in completa ignoranza sto ripetutamente leggendo i vostri consulti divergenti e non so cosa fare!
Parlerò con la mia Pediatra riportando entrambe le vostre opinioni e assieme decideremo.
Vi farò sapere quando ci saranno altri risultati.
Grazie mille e
Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
In effetti quello che succede è che nell'utente si genera solo confusione.
In realtà la divergenza è relativa perchè i casi son due; o fa una

1) dieta libera con tutto, compreso glutine, ferro ecc e controllo generale per vedere che succede sulla crescita e se comunque rallenta, ripetere il dosaggio non solo del ferro ma anche gli anticorpi antiendomisio e il dosaggio transglutaminasi.
Una negatività dei test, come dicevo, non esclude affatto la celiachia in caso di rallentamento della crescita; perchè ci sono forme atipiche che si ripercuotono solo sull'assorbimento di ferro. A quel punto occorrerà fare la biopsia dei villi intestinali

2)o fa come le dicevo.


Giustamente il collega segnala che se lei fa una dieta priva di glutine o con meno glutine e poi va a dosare gli anticorpi, logicamente essendoci minore carica antigenica o addirittura assenza dell'antigene-glutine, l'organismo non produce anticorpi o ne produce meno falsando gli esami.

La certezza al 100% si ha con la biopsia. Non ci sono divergenze ma solo possibilità di scelta. In un caso o nell'altro non è giustificato alcun allarmismo, come l'intervento del collega poteva suscitare.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi