Utente 138XXX

Buongiorno, mio marito ha un’allergia ad acari, dermatofagoidi, olivo, betulla , paritaria e soffre d’asma da anni con periodi di remissione. In passato aveva fatto anche vaccini per via sottocutanea senza miglioramenti.Ultimamente ha avuto un peggioramento della sintomatologia e il medico curante gli ha prescritto una terapia di lunga durata con foster 2 puff mattino e sera e diminuire o sospendere il farmaco quando i sintomi miglioreranno. Con questa terapia i sintomi sono nettamente migliorati , ma mi chiedevo per quanto tempo si possono assumere corticosteroidi per via inalatoria e quali effetti collaterali hanno? Vi ringrazio per la disponibilità Cordialmente

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
20% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
SE suo marito è EFFETTIVAMENTE asmatico (ha fatto diagnosi con l'ausilio della spirometria?) a prescindere dall'allergia, deve effettuare sempre la terapia come in atto, anche a prescindere dai sintomi: l'asma è una malattia infiammatoria cronica dei bronchi piccoli e periferici: deve spruzzare il farmaco alla fine di una espirazione massimale, quindi inalare fino al massimo e trattenere l'aria per qualche secondo. Gli effetti collaterali sono quasi nulli (faccia, magari, un breve lavaggio della bocca e gargarismo con un po' d'acqua semplice dopo ogni applicazione).
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo