Utente 178XXX
salve medici,
sono un ragazzo di 25 anni, fumatore da circa un anno e mezzo, sigarette abbastanza leggere e una media di 8-9 al giorno.
posto il fatto che attualmente sto cercando di smettere, per deficit dovuti al fumo (meno fiato quando corro, ecc.) e posto il fatto che nessuno nella mia famiglia ha avuto malattie gravi (tumori), mi sono un po' spaventato perche' ho trovato che uno dei sintomi al tumore al polmone e' la tosse con singhiozzo.
premetto che non ho tosse, puo' capitare qualche colpo di tosse ma molto raro (salvo la mattina presto quando sono nel letto, mi e' capitato recentemente di svegliarmi che tossivo, una tosse non produttiva).
premetto che questi episodi di tosse con singhiozzo si verificano nella fattispecie come 2-3 colpi di tosse e al finire dell'ultimo un colpo di singhiozzo.questo mi e' accaduto recentemente seduto sul divano, 2 volte.
per precisare devo dire che la tosse e' dovuta ad allergia al coniglio che tende ad ostruirmi le vie respiratorie, ho infatti un coniglio a cui sono allergico (ben rinchiuso da mia moglie per la verita' in una stanza, ma alcune volte ne risento ugualmente), che mi crea una costrizione alle vie respiratorie e mi provoca questa tosse.proprio su uno di questi episodi mi e' capitato il singhiozzo e mi sono preoccupato cercando su internet.mi sono anche accorto che tossendo sento come qualcosa, non so spiegare bene cosa, alla parte destra del torace che taglia quasi arrivando al fegato, quasi un qualcosa che mi fa come solletico e arriva anche dietro il fianco, partendo dalla parte centro-destra del petto. (lo so la descrizione e' un po' grossolana, ma e' per spiegarvi che nella parte sinistra e' tutto ok, in quella destra non lo so).
spiegato il tutto non accuso altri sintomi, negli ultimi giorni appresa la notizia ho avuto molta tensione manifestata in tremore e bruciore di stomaco e come un groppo alla gola, ma sono quasi sicuro che dipendano dalla mia paura.
circa due mesi fa il mio dottore mi ha auscultato i polmoni dicendomi che erano ok e di stare tranquillo (glieli avevo fatti controllare visto che fumavo) e mi ha misurato con un apparecchio che si mette sul dito indice la percentuale di ossigenazione del sangue che era 98 tendente a 99%.
vorrei sapere da voi qualche parere e se questi "esami" dal medico generico possano evidenziare eventuali patologie gravi oppure non servono a nulla....
grazie a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente...
la sua richiesta di consulta lascia intravedere una paura certamente spropositata verso patologie gravi o gravissime, che rapportate ai sintomi descritti sembrerebbero veramente improbabili...

Una broncostenosi, o una patologia su base allergica o da qualsiasi altra eziologia delle vie aeree, e' una cosa certamente possibile e molto comune.....

LA prima cosa sensata che puo' e deve fare...piu che preoccuparsi per presunte neoplasie o altre patologie polmonari piuttosto gravi ed improbabili anche in considerazione della sua eta'....sarebbe quella di smettere di fumare...

Per il resto si affidi al parere clinico del suo medico di famiglia....e se proprio non riesce a star tranquillo una banale radiografia del torace potra' servire a fugare con ottima approssimazione eventuali dubbi...di patologie toraciche........

la saluto e se ha bisogno di altre informazioni o domande non esiti a porcele...

cordiali saluti e cerchi di star piu tranquillo.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli