Utente 181XXX
Buongiorno 3 settimane fà sono stato colpito da bronchite (febbre 38.5-39, tosse con poca espettorazione), il medico di base mi ha prescritto l'amoxicillina.
Dopo 3 giorni nessun miglioramento anzi peggioravo.
Mi ha ri-auscultato e a questo punto mi ha detto di seguire come terapia 5 giorni di klacid. Già dopo 2 giorni la febbre era completamente sparita, restava un po' di tosse. Però 3 gg dopo aver terminato il klacid mi ritorna la febbre (la tosse non era andata via). Il medico di base mi manda a fare un rx e poi con dallo pneumologo. Dal Rx emerge un "lieve focolaio nel lobo dx".
Lo pneumologo mi prescrive 10 gg di klacid, nel caso di mancata risposta passare alla levofloxacina.

Termino la terapia regolarmente, la tosse sembra sparita.
Ma 2gg dopo ricomincio a tossire. Rifaccio l'RX come aveva suggerito ai tempi lo pneumologo
L'ho appena ritirato, c'è scritto sull'esito tra i termini medici "regressione dell'addensamento rispetto al reeferto precedente"
Domani mi recherò di nuovo dal mio medico di base, ma vorrei un parere anche da uno pneumologo: dovrò fare il ciclo di prixar? Tossisco poco, un colpo di tosse ogni ora circa, febbre nulla, anche se la sensazione che ho spesso e di quando si "cova" l'influenza

Sottolineo che non fumo e non ho mai avuto problemi respiratori in precedenza
Ho però 2 bambini piccoli (2 e 4 anni) che in questo periodo hanno sempre la loro tossettina "da asilo"...

Grazie x ogni suggerimento utile

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente.
il referto dell'ultima radiografia sembrerebbe piuttosto chiaro, ossia vi sarebbe a detta del collega radiologo una chiara, netta, evidente risoluzione (regressione) dell'addensamento parenchimale, quindi miglioramento della sua situazione clinica e dell'interessamento polmonare rispetto alla patologia infettiva di cui ha sofferto.
Quindi ritengo che non dovrebbe essere il caso di iniziare nuova terapia antibiotica,ma sara' il suo medico..ad indicarle anche dopo averla visitata la necessita' o meno di fare ancora antibiotico..

In conclusione le dico, da cio' che leggo le cose sembrerebbero andare per il meglio...
la saluto e se ha bisogno di porci altre domande..lo faccia pure tranquillamente ..

Saluti.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli