Utente 758XXX
Salve a tutti vorrei un semplice chiarimento sulla bronchite visto che leggendo su internet ho letto molte risposte contrastanti. Ho scoperto piu di 2 settimane fa di avere un focolaio di bronchite, ho iniziato a curarmi e 4 giorni fa tramite una seconda radiografia ho scoperto che tale focolaio si era ridotto ma non del tutto sparito. Questa è la premessa, la domanda è: la bronchite è contagiosa?chiedo perchè inizialmente nei primi giorni di cure mi vedevo con la mia ragazza ma non avevamo nessun tipo di contatto. Man mano che passavano i giorni e miglioravo abbiamo ripreso ad avere rapporti sessuali e a baciarci normalmente. Il dubbio mi viene perchè ora che sto guarendo io sta peggiorando lei, navigando su internet leggo risposte di chi dice che è contagiosa e di chi dice il contrario. Appena possibile lei si farà controllare, comunque vorrei saperlo sia per conoscenza personale che eventualmente se la trovassero a lei per non ripetere gli stessi errori e iniziare una spirale di contagio tra noi due che non finirebbe più. Scusate se vi rubo tempo per una domanda abbastanza banale ma mi sembra il sito e le persone più adatte a cui chiederlo. Grazie per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Comincerei col chiarire che per BRONCHITE si intente solo tosse produttiva (cioè con presenza di espettorato). BRONCHITE CRONICA tosse produttiva per almeno 2 mesi consecuti all'anno per almeno 2 anni consecutivi. Bronchite Cronica Ostruttiva (BPCO) è l'associazione della bronchite cronica con un deficit ostruttivo (evidenziabile solo con la spirometria). FOCOLAIO BRONCOPNEUMONICO è l'interessamento per flogosi, in un distretto polmonare, di un bronco più o meno grande, di tutte le due diramazioni, bronchi segmentali e subsegmentali, fino agli alveoli che, pieni di cellule infiammatorie e secrezioni diventano radiopachi e visibili con la radioggrafia. Lei parla di focolaio di bronchite e suppongo che si riferisca a quest'ultimo caso.
In merito alla sua domanda "sono contagioso?" la risposta risiede nell'agente eziologico che ha causato la bronchite: batterico, virale o semplice flogosi con ipersecrezione di muco. La presenza di batteri o virus potrebbe determinare contagio anche solo con le goccioline (di Fluggie) espulse con la tosse e gli starnuti: così piccole e leggere da rimanere sospese nell'aria anche per parecchio tempo, sopratutto in un ambiente chiuso poco aereggiato. Con i contatti fisici, ovviamente il rischio aumenterebbe, MA... se lei è già stato portatore di un agente infettivo, superata la fase acuta ne diventa immune. Non è detto, comunque, che un virus o battere che giunga in un organismo, determini necessariamente l'infezione: più spesso le difese immunitarie prevalgono prima che questo possa svilupparsi. Detto tutto ciò: STIA TRANQUILLO!!!
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 758XXX

si intendevo FOCOLAIO BRONCOPNEUMONICO. Grazie della risposta e della velocità. se non le creo problemi vorrei chiederle anche un altra cosa. alla prima radiografia è stato riscontrato questo focolaio, alla seconda è stato riscontrato una riduzione di tale focolaio senza però il riversamento. ora il medico mi ha prescritto l'assunzione per 3 giorni di Vitromax. finito questa terapia meglio una terza radiografia o puo bastare cosi?chiederò comunque al mio medico ma visto che la volevo ringraziare per la risposta ne approfitto per chiedere un parere anche a lei. grazie