Utente 166XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 25 anni e vi illustro subitola mia situazione. Da fine novembre 2010 accuso una tosse che ha mutato spesso forma ma che non è mai scomparsa. Inizialmente si presentava come tosse secca che con qualche sciroppo si è calmata. Sucessivamente a inizio gennaio si è trasformata in tosse grassa e il mio medico curante mi ha dato una cura antibiotica x 7 giorni con Augmentin al termine della quale sembrava stesse definitivamente passando invece è tornata a peggiorare tornando ad essere secca ho terminato ora un secondo ciclo di Augementin x 10gg associato all'uso della sospensione pressurizzata per inalazione di Broncovaleas. Ora mi trovo con una tosse secca presente in particolar modo al mattino e con dei rantoli che passano soltanto con le inalazioni di Broncovaleas. Tra una terapia antibiotica e l'altra ho effettuato degli areosol con la soluzione di fluimucil x aereosol ma con scarsi risultati. Inoltre c'è statoun singolo episodio dopo una notte in cui ho tossito parecchio in cui al mattino ho tossito muco striato di sangue. poi non è più successo.Preciso che anche quest'ultima volta durante la cura con Augmentin la tosse era quasi sparita. nel 2009 ho avuto una trombosi venosa profonda al braccio dx. Può essere un problema legato a questo avvenimento quello della tosse? Ladottoressa non sembra avere intenzione di prescrivermi esami, l'impressione è che sminuisca o prenda sotto gamba la situazione.L'unica cosa che mi ha detto è che con il sistemarsidel tempo e delletemperature passerà la tosse.
Devo preoccuparmi?Possono essere sintomi di un tumore o altro di serio?
Grazie per il tempo dedicatomi

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Penso che sicuramente lei debba effettuare un rX torace e quindi una spirometria con visita pneumologica.
Gli episodi che si ripetono di tosse secca, che diventa produttiva, specialmente nel periodo invernale, mi fanno pensare, comunque, a una anche banale rinite che inizialmente, con lo scolo retronasale di poche gocce di secrezione le stimolano una tosse che sembra secca. Col peggiorare della rinite e l'aumentare delle secrezioni la stessa tosse diventa produttiva, le secrezioni si infettano e lei quindi ha bisogno dell'antibiotico per migliorare (nel frattempo, magari, la rinite è stata superata). Quindi faccia caso: durante gli episodi di tosse, il naso le è rimasto sempre PERFETTAMENTE libero e PERFETTAMENTE asciutto? Se ricordasse di aver avuto anche poche gocce di secrezione, magari anche solo per via retronasale o anche una narice un po' più chiusa dell'altra, dovrà fare attenzione ad effettuare sempre lavaggi nasali con acqua salina ipertonica: anche pochi cc aspirati con una siringa da un bicchiere da 200 ml di acqua potabile in cui sia stato disciolto un cucchiaino di sale da cucina (otterrebbe la salinità dell'acqua di mare). Ripetuti lavaggi con acqua salina, seguiti magari da uno spray di cortisonico topico (es. Syntaris), per ogni narice da 1 a 3 volte al giorno, ridurrebbero le secrezioni e, se effettuati per tempo, potrebbero prevenirle la tosse.
E' comunque indispensabile effettuare una spirometria + vista specialistica , magari in prossimità degli eventi tussigeni per fare eventuale diagnosi di asma e l'Rx torace per ecludere altro. NON è verosimile, comunque, che abbia "qualcosa di serio" come dice lei: NON avrebbe periodi remissione!!!
AUGURONI,ci faccia sapere, se vuole.
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 166XXX

Buongiorno,
Laringrazio per la tempestiva ed esauriente risposta.
Negli ultimi 4 giorni la tosse è nettamente migliorata. Per 2 giorni non ho sentito la necessita di effettuare le inalazioni di Broncovaleas e per i due restanti ho effettuato solo un'inalazione al giorno.
Durante gli episodi di tosse il naso spesso era chiuso anche solo parzialmente. Seguirò sicuramente il Suo consiglio ed effettuerò i lavaggi nasali con acqua e sale.
mi sa dire se òo spray di cui mi ha parlato (il Syntaris) lo posso prendere in farmacia senza ricetta?
Ora che la situazione è migliorata mi consiglia di effettuare l'RX torace e la spirometria subito o di aspettare eventualmente il ripetersi di episodi simili a quelli trascorsi?
Quanti lavaggi con acqua e sale mi consiglia al giorno?

Grazie ancora