Utente 872XXX
Gentilissimi dottori,
gradirei molto avere un vostro parere sulla situazione di salute di mio figlio di 20 mesi, a inizio mese ha avuto x circa 4gg febbre alta con lieve arrossamento delle membrane dell’orecchio e della gola curata a partire dal 3gg (come da prescrizione pediatra dopo visita)con lisomucil sciroppo (5ml 3v al gg x 5gg) e macladin (90mg 2 v al gg x 4gg). Dopo poco più di una settimana dalla scomparsa della febbre e dalla fine della suddetta cura domenica scorsa ho riscontrato un nuovo aumento di temperatura, x i primi 2 gg ho calmierato la febbre con la somministrazione di paracetamolo in sciroppo o in supposte al 3 gg la febbre è iniziata a scendere ma ieri il pediatra ha riscontrato oltre alla rinite catarrale un discreto broncospasmo prescrivendogli come cura oltre ai normali lavaggi nasali (che faccio regolarmente) anche 3 somministrazioni al gg x 8-10gg via aereosol di una miscela di Flumisolide auro (15gocce), broncovales (4gocce)in 2ml di soluzione fisiologica, nel caso oggi ci sia di nuovo febbre (per il momento no!) mi ha detto di somministrare anche zimox 4ml 3volte al giorno x 7gg.
Peso corporeo di mio figlio circa 12kg.
Gradirei avere qualche chiarimento e/o consiglio in particolare:
-dal bugiardino del flumisolide risulta sconsigliata la somministrazione a bambini di età inferiore ai 4anni e cmq la dose consigliata x i bambini è di 15gg ma solo 2v al giorno. Posso tranquillamente somministrare le dosi prescritte dal pediatra?
-è opportuno che sottoponga il bambino ad ulteriori controlli o screening x accertarmi della gravità e delle cause del disturbo? E se si quali? Aggiungo che io sono un soggetto allergico.
-consigli da seguire x un migliore decorso e miglioramento della situazione?
Grazie infinite

[#1] dopo  
134114

Cancellato nel 2014
Gentile Signora
il fatto che Lei sia un soggetto allergico predispone almeno 1 dei figli a diventare allergico in rapporto con l'ambiente di vita,cioe' se ha piu contatti con allergeni stagionali come ad esempio le graminacee o allergeni perenni come gli acari della polvere;ma questa situazione potra' verificarla con indagini appropriate non prima dei 5-6 anni del suo bambino.Per tutto il resto la esperienza della sua pediatra seguira' il da farsi ora e poi.Cordialmente
Dott. Domenico Petroni