Utente 131XXX
Buon Giorno.
Da diverso tempo ormai ho dei problemi che mi porto dietro, problemi legati alla respirazione che mi preoccupano e non capisco cosa fare. Ho 33 anni , sono un fumatore e da bambino ho sofferto di Bronchite asmatica che con il tempo e' passata. Premesso che 15 giorni fà dopo aver avuto un raffreddore / sintomi influenzali con mezza giornata di febbre a 37.5 seguita da una specie di bronchite con tosse violenta, fiato corto e rumori tipo asma in fase di respirazione. Per non finire con del sangue nell'espettorato soprattutto la mattina quando il catarro era piu' importante. Devo dire che il dolore al petto soprattutto la mattina quando faccio i primi respiri, riempendo i polmoni lo avvertivo molte volte prima di avere questo problema. Comunque preoccupatomi soprattutto per il sangue mi sono rivolto al medico che mi ha prescritto antibiotico per le vie aeree e aerosol. nel frattempo go eseguito una RX toracica che non ha evidenziato niente, e una visita Otorino.... Che invece ha evidenziato reflusso gastro esofageo con consuete laringe irritata. Il mio medico comunque visto che il sangue nell'espettorato è durato piu' di qualche giorno mi ha fatto fare anche una TAC toracica ad alta Risoluzione . Nemmeno la tac ha evidenziato niente di sospetto. Con passare dei giorni comunque la situazione si e' ristabilita sotto sotto tutti gli aspetti. Tranne che pero' la mattina soprattutto quando respiro a polmoni pieni continuo ad avere dolore al patto, e poi di conseguenza come se mi si infiammassero i bronchi ed avverto un bruciore al petto. Non mi sembra normale , ma a questo punto non so' che fare. E' il caso secondo voi che faccia una visita dal Pneumologo? Il medico sostiene che non ho niente e di star tranquillo pero' io non so' , non mi sembra naturale avvertire questo tipo di problema legato al respiro. Puo' Essere il Fumo? Puo essere la Bronchite asmatica che tende a ritornare ?

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
A giudicare da tutto ciò che ha scritto, direi proprio che le convenga effettuare una visita pneumologica con esame SPIROMETRICO.
CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo