Utente 149XXX
Buongiorno, e scusate il mio disturbo, ieri sono andato dal medico di famiglia , premetto c'èra il sostituto, i miei sintomi naso tappato tanta tosse a volte molto violenta con dolori forti nella parte centrale del dorso ,fatica a respirare e a tossire , mi sento come se avessi la febbre a 40 ma invece appena a 36,05 mattina e sera massimo 36.37! Consulto della dottoressa : mi ha visitato dicendomi che alla base dei polmoni sono sporchi!! Bronchi liberi , sappiate che sono un fumatore e che soffro di bronchite cronica, come cura Paracodina, Macladin 500 , con 4 gg di certificato. Un consiglio fò fatica a tossire xche mi manca l'aria voi cosa mi consigliate?? Scusate io avrei anche deciso di andare al pronto soccorso , voi cosa consigiate!!
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile signore,
cercando di interpretare la sua storia clinica ed i sintomi che descrive,
sembrerebbe proprio che lei sia in preda ad una riacutizzazione da Bronchite Cronica.
Quello che lei dovrebbe fare dal mio punto di vista, è al di la della terapia antibiotica consigliatale dalla collega (che necessita di almeno un paio di giorni per darle il sollievo che auspica), dovrebbe periodicamente farsi vedere da uno pneumologo.
Le sue difficoltà respiratorie, con i periodici eventi riacutizzativi, associati alla sua abitudine tabagica, sono probabilmente un campanello di allarme ed una spia della BPCO (broncopneumopatia Cronica Ostruttiva).
Lo pneumologo, visitandola e facendole praticare una spirometria, riuscirà sicuramente a stabilire con esattezza una diagnosi e con molta probabilità a prescriverle una terapia che ha una finalità dublice:
In primis, quella di stabilizzare la sua patologia respiratoria, in modo da tamponare gli eventi distruttivi che giorno dopo giorno consumano il suo parenchima polmonare tendendo all'enfisema,
Secondo quello di ridurre al massimo le riacutizzazioni e le situazioni come questa per cui ci contatta.
Nel suo caso è veramente indispensabile che lei si faccia vedere dallo specialista, non solo per arginare la falla del presente, ma per evitare che in futuro questa falle siano sempre più frequenti, numerose ed importanti.
E poi cerchi di smettere di fumare.
Nel Frattempo, dia fiducia alla terapia della collega, almeno per un altro paio di giorni, cerchi di fumare meno e di uscire di casa solo se veramente necessario.
Poi segua il mio suggerimento.

Cordiali Saluti e ci faccia sapere
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli