Utente 556XXX
Salve a tutti,mi chiamo Luca e sono un ragazzo di 17anni fin da piccolo sono asmatico(allergico alla paretaria e graminacia)seguito costantemente da dottori.
Quest'anno mi sono iscritto al corso bagnino e la prova richiede 25 metri di apnea,le prime volte non riuscivo ma con un pò di allenamento sono riusciuto a raggiungere quasi i 25 metri.
Veniamo al problema,venerdì durante la prova di apnea si è verificato un problema a me sconosciuto,dopo aver percorso quasi 25 metri in apnea,uscito dall'acqua ho avvertito un forte mal di testa insopportabile nella parte alta-sinistra della testa,esso mi ha causato una sensazione di perdita dei sensi con una visione della realtà meno chiara,dopo poco tempo il dolore è passato ma al minimo sforzo il dolore ritorna.
tutto oggi passati 3 giorni il dolore persiste in maniera analoga,nel senso quando pratico un'attività che richiede un apporto maggiore di ossigeno il dolore alla testa ritorna in modo meno consiste rispetto a venerdì durante l'apnea senza verificarsi nessun stordimento.
Il problema si è verificato anche stamattina quando mi masturbavo,ho avvertito un forte dolore nella stessa zona,diminuiva solo quando smettevo di masturbarmi.
leggendo qua e là su internet ho visto che potrebbe trattarsi di "Ipossia" la quale mi ha spaventato molto.
Vorrei maggiori spiegazioni al riguardo e soprattutto sul da farsi, sò già che devo farmi visitare e al + presto prenderò appuntamento, ma voi cosa mi consigliate al riguardo?
sinceramente di lasciare il corso da bagnino proprio ora che sono alla fine e che mi serve non mi và però nello stesso tempo vorrei continuare a vivere e non avere problemi.
A premetto durante le visite per l'allergia mi è sempre sconsigliato di praticare sport come sub,alpinismo e altri di questo genere,però pensavo che un minimo di apnea solo per questa prova lo potessi fare senza aver problemi.
il problema in oltre può essere dovuto al fatto che sono allergico?

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Senza voler fomentare le tue paure......anche perche' sono convinto che si tratti di un problema realmente di poco conto.......devo pero' consigliarti...per non rischiare di essere troppo superficiale di approfondire..alcuni aspetti relativi a tali sintomi.....

La prima cosa da fare...e' una visita pneumologica
con prove spirometriche ed un test da sforzo respiratorio..che metteranno in evidenza il buon funzionamento dei tuoi polmoni

Successivamente e' opportuno escludere anche alcune piccole problematiche cardiache ...con una visita cardiologica ed ECG

In piu' ritengo importante l'esecuzione di un prelievo...
di routine...con i parametri basilari...per ottenere una panoramica completa...dei tuoi valori....ematologici....

una volta fatto tutto questo e accertato il buon funzionamento dei tuoi polmoni e della pompa cardiaca.....credo che non hai alcun motivo...concreto per avere altre preoccupazioni....

Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli