Utente 129XXX
Salve non so se sia la branca specialistica inerente al mio prb.
In effetti accuso delle tensioni muscolari alle gambe, non sempre presente ma molto fastidiose,per questo prb sono in cura dai reumatologi ma senza alcun risultato inoltre neppure loro mi hanno ancora dato un nome alla patologia si brancola nel buio totale, infatti mentre chi mi ha detto che si tratta di fibromialgia altri mi hanno detto che invece trattasi di spondilortrite sieronegativa, chi ancora la sindrome da stanchezza cronica e chi le entesite.
CApira' gia da se che ormai sono confuso, l'unica visita fatta da invece un neurologo mi disse che si trattava di depressione mascherata ma non gli ho dato mai peso. ORa da due anni combatto con sto diavolo di problema che mi fa stare molto giu' alla semplice tensione muscolare adesso si sono' aggiunti altri disturbi quali senso di freddo improvviso tachicardia sudorazione fredda e senso di abbassamento della pressione senza contare l'ultimo fastidio del dolore al torace e un senso strano che mi e' difficile spiegare come se avessi attrito al cuore. Cerco di spiegarmi meglio sento il sangue scorrerere nel petto e fare rumore come una pompa arrugginita , insomma non e' facile da spiegare, dimenticavo che poi sono presenti fascicolazioni che mi vengono in qualunque parte del corpo braccia gamba ecc.
Ora giustamente le chiedo e' possibile che una sintomatologia cosi' vasta possa dipendere da una depressione mascherata????
Di esami e' inutile a dirsi ne ho fatti tantissimi tutti normali anche TAC RM scintigrafie .
ORa il mio dubbio e' questo visto che all'inizio di questa patologia il prb era presente solo alle gambe e siccome sono ormai due anni e mezzo che cerco di capirci qualcosa inutilmente credo che adesso si sia associata diciamo una depressione per la rabbia di non riuscire a risolvere il mio problema.Lei crede che invece della branca reumatologica dovrei andare da un psichiatra o neurologo, insomma che debbo fare visto che ormai mi sento del tutto fuori pista

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
secondo me potrebbe andare ANCHE da uno specialista in psichiatria. Una delle caratteristiche delle somatizzazioni è proprio quella di "scaricare" tutta la tensione sul fisico e tutte le energie alla ricerca del "nome" della malattia, per cui di sintomi puramente psichici se ne manifestano pochi, tutt'al più la rabbia dovuta alla frustrazione, e per il paziente non è possibile discriminare.
Tra la (o le) malattie fisiche e i disturbi psichici "puri" ci sono tante situazioni intermedie, mente e corpo poi sono strettamente collegati e si influenzano a vicenda, anche in modo consistente.
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 129XXX

Grazie x la risposta .
MA quindi lei crede che possa essere affetto da una depressione mascherata??
Se si cosa potrei provare come paliativi x vedere se cambia qualcosa tipo prodotti erboristeria???

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Per una diagnosi deve consultare uno psichiatra.
Franca Scapellato

[#4]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
concordo con la collega nel consigliarle di rivolgersi ad uno specialista in psichiatria che possa affiancare il lavoro degli altri specialisti. La sintomatologia depressiva può essere molto vasta e multiforme; d'altra parte problemi organici che comportano dolore cronico e altri disagi simili a quelli da lei descritti, possono frequentemente sfociare in una sindrome depressiva. Per quanto riguarda le terapie questo è un passo successivo. La prima cosa da fare è contattare uno psichiatra e verificare la diagnosi, successivamente verranno impostati i trattamenti.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

ma mentre si brancolava nel buio e' stato provato qualche trattamento per cercare di ridurre i sintomi oppure non e' stato fatto nessun tentativo?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 129XXX

GEntile Dott Ruggiero in merito alla sua domanda le dico che per quanto riguarda il trattamento reumatologico ho intrapreso diverse terapie anche impegantive come la salazopirina 3 compresse al di associato ad un cox2 tauxib x 4 mesi senza ottenere nulla, a questo punto il reum mi ha detto di provare il metroxate intramuscolo ma io mi so fermato xche' non essendo sicuro della diagnosi non ho ritenuto fare un farmacmo molto impegantivo per questo titpo di sintomatologia ( non crede!!!)
Ora nelle varie terapie fatte anche tra muscolorilassanti e e integratori non ho avuto nessun beneficio
Le devo pero dire che in una terapia fatta da un reum tra i vari coctail di farmaci ci stava un farmaco laroxyl che ne prendevo 3 gocce la sera e 3 la mattina
Bene io la prima sera che presi quel laroxyl mi sentii rinato niente + dolori e tensioni ma tutto duro' una settimana e x sospendere quelle gocce lo pagata caramente con quasi segni di astinenza anche se molti mi avevano detto che 3 gocce mattina e sera nn portano nessun prb
Invece a me li porto'
Visto che poi ho letto che questo laroxyl principio attivo amitriptilina usato nei stati depressivi e cefale mi fece affetteo anche se solo 1 settimana chiedevo se ci sta qlc erba da provare prodotti che non portano assefuazione e che stimolano la produzione della serotonina, in modo naturale
Vorrei provare a fare questo tentativo se si potesse fare
Grazie

[#7]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
parte da presupposti sbagliati, è per questo che servono gli specialisti, se no che studiamo a fare?
6 gocce di laroxyl, pari a 12mg di sostanza attiva, NON hanno effetto sull'umore, è un dosaggio troppo basso, ne occorrono come minimo 75mg. Alla dose che assumeva poteva avere tutt'al più sedazione, cioè un effetto collaterale, e forse un innalzamento della soglia antidolorifica.
I farmaci antidepressivi NON danno dipendenza, se ha faticato a sospendere le gocce (di sua iniziativa o sotto controllo medico?) significa che ne aveva ancora necessità.
Non è detto poi che le serva un antidepressivo, occorre una diagnosi che qui non possiamo fare.
I prodotti naturali, se sono attivi, efficaci, vanno assunti sotto controllo medico, perché hanno effetti collaterali e interazioni, compreso il famoso iperico, che ha un leggero effetto antidepressivo e può interferire con altri farmaci.
La risposta è sempre quella: ha fatto trenta, faccia trentuno e vada da uno psichiatra.
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#8] dopo  
Utente 129XXX

Egrego Dott adesso mi sta capitando anche uno strano problema
Ho senso di freddo bruciore torpore in addome e formicolio diffuso a volte alla gamba a volte alla spalla insomma sto peggiorando
A questo punto io nn credo che questi prb siano da imputare ad un prb di tipo reumatico , ma forse neurologico

[#9]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
E' inutile che racconti i suoi nuovi disturbi qui, oggi sono questi domani saranno altri, si faccia visitare da uno psichiatra (non da un neurologo, i suoi problemi sono di natura psichiatrica)
Saluti
Franca Scapellato

[#10]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
se lei continua a cercare soluzioni ai suoi problemi seguendo quello di cui è già convinta, allora è inutile chiedere i nostri pareri. Faccia quello che ritiene opportuno, se non vuole seguire i consigli che le vengono dati, ma non chieda conferme a noi che non possiamo dargliele.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#11]  
Dr.ssa Ada Orrico

20% attività
0% attualità
12% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Gentile utente, solo ed esclusivamente consultando uno psichiatra nel corso di una visita potrà ottenere una diagnosi e affrontare finalmente la sintomatologia di cui parla.Le consiglio di farlo al più presto per non andare incontro ad ulteriore peggioramento del quadro attuale.
Dr.ssa Ada Orrico
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.studioorrico.it

[#12] dopo  
Utente 129XXX

Scusatemi se approfitto di voi.
MA io non sono uno stupido e quindi le cose le voglio capire.
Come fate a dire che questi miei sintomi dipendono da un prb psichiatrico
Come si fa a distingure questo malessere da un problema psichiatrico da un prb reumatologico.
Non credo solo xche' le altre terapie non abbiano fatto effetto???
E poi sembrerebbe anche normale che un soggetto che da due anni non risolve un prb entri in una fase di ansia depressione se la vogliamo dire grossa
Ora mi chiedo anzi vi chiedo dove sta l'appiglio x escludere tutte altre patologie ed esserne sicuri di un prb psichiatrico??

[#13]  
Dr.ssa Ada Orrico

20% attività
0% attualità
12% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Tutta la sintomatologia da lei descritta può essere ricondotta ad un problema di pertinenza psichiatrica; tanto più che nè le visite nè gli esami strumentali effettuati sinora hanno evidenziato altra patologia di natura organica. La psichiatria è una branca medica come le altre a prescindere dai pregiudizi che spesso purtroppo rendono difficoltoso l'accesso alla prima visita.Si rivolga ad uno psichiatra che potrà diagnosticare e curare il suo disturbo.
Cordiali saluti
Dr.ssa Ada Orrico
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.studioorrico.it