Utente 128XXX
Salve, dall'inizio dell'anno ho sviluppato sintomi piuttosto diversificati oltre a quelli in oggetto e il mio medico è perplesso quanto me, visto che tutti gli esami effettuati finora sono stati negativi.

Premetto che negli ultimi 8 anni ho praticato con costanza e grandissima passione il karate e la corsa; la mia alimentazione è abbastanza equilibrata anche se "ridotta" (la mia è una via di mezzo tra la semplice "fissazione" e il disturbo alimentare vero e proprio).

A gennaio ho iniziato ad avere formicolìo al braccio dx e nello stesso periodo dormivo male, mi sentivo mancare il respiro e mi svegliavo con la sensazione che il cuore si bloccasse di colpo.La visita cardiologica e l'esame holter non hanno evidenziato alcun problema-magari un po' di stress, e infatti dopo un mesetto è passato tutto. Durante la primavera, il dolorino leggero che ho sempre avuto alle ginocchia è diventato acuto: forte dolore sul davanti, sotto la rotula, in certi momenti della corsa e da impazzire dopo essere stata seduta a lungo; non vi ho dato troppo peso fino a maggio, quando una frattura all'indice sx e un acutizzarsi improvviso del dolore alle ginocchia mi hanno costretta ad interrompere l'attività sportiva. In un mese la frattura è guarita mentre le ginocchia sono peggiorate; la RMN fatta a giugno diceva "rotule in asse con spessore cartilagineo ridotto in sede mediana paramediana interna", e l'ortopedico riscontrò doppia rotazione delle tibie e condropatia rotulea, mi disse di rinforzare il vasto mediale ed evitare i movimenti causanti dolore, e cicli di farmaco Dona.

A fine giugno, senza aver fatto alcuno sforzo particolare e senza motivi di stress, ho iniziato ad avere in una giornata dolori intercostali molto forti, prima a dx, poi sx e sullo sterno, lombalgia, dolore lungo la colonna e al collo. Da quel giorno non ho più avuto un attimo di tregua (nel vero senso della parola): in ogni parte del corpo, il dolore si ripresenta a zone alterne, ma c'è sempre; cuoio capelluto, ossa nasali, mandibola, nuca e collo come se mi cadesse la testa, deglutizione difficoltosa, clavicole, braccia che pulsano e formicolìo, palmi delle mani come trafitti, costato, sensazione di fatica a respirare, mal di schiena, senso di gonfiore a fegato e milza, dolore all'inguine, le anche (da karateka molto sciolta, adesso non riesco neanche a ruotare le gambe),cosce (da seduta è come avere un lungo ago che percorre la coscia), muscoli che pulsano specie di notte, contrazioni continue, gambe che cedono,ginocchia deboli, polpacci rigidi, formicolìo, piedi "trafitti" come le mani. Mi sembra di cadere a pezzi; tutte le articolazioni scrocchiano e mi fanno male (niente gonfiore però). Ho spesso mal di testa, niente concentrazione, e di nuovo mi sveglio di notte con la sensazione di morire, di non respirare più; al mattino mi sento come se mi avessero presa a pugni...

Ho sentito parlare di fibromialgia; può essere?
Mi scuso per la lunghezza e ringrazio chi vorrà rispondere.

[#1] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
Può anche trattarsi di fibromialgia, ma é importante sapere che esiste anche la forma secondaria, ovvero che un'altra situazione non adeguatamente corretta comporti la comparsa anche di una sindrome fibromialgica. Intanto sarebbe opportuno verificare se sia stato fatto uno studio posturologico con ortoradiogramma e rx tangenziali delle rotule a 30-60-90 Gradi e anche una rilevazione degli archi plantari ed uno stuio posturologico.
Con questi dati magari si puo' iniziare a correggere qualcosa che sicuramente vi é a livello posturologico, un plantare ad esempio, ma non solo.

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Innanzitutto La ringrazio per la risposta.

Quella della fibromialgia era soltanto una mia ipotesi, dopo qualche ricerca su internet - so che non è questo il modo migliore di cercare una diagnosi, ma ho solo cercato informazioni perchè il mio medico e la mia famiglia tendono a considerare il mio problema come legato a un semplice periodo di stress, mi dicono che non è niente...come può essere "niente" se fa tanto male e dura da mesi? E mi creda, sono una che il dolore lo sopporta benissimo (ecco perchè non riesco a tollerare questa situazione di "dolore-continuo-e-diffuso-senza-causa-apparente"!)

Non ho eseguito gli esami di cui parla, nessuno mi ha mai posto il problema della postura...in realtà all'inizio mi ero orientata verso un problema neurologico (per via del formicolìo e del dolore collo/testa), ma l'esame clinico non ha rilevato nulla di importante.

E poichè i sintomi continuano a cambiare, sparire, ripresentarsi in "sistemi" diversi...non riesco mai ad essere sicura di rivolgermi allo specialista giusto; quello che mi preoccupa di più adesso, ad esempio, è il dolore alle articolazioni, acutissimo e improvviso.

Parlerò con il mio medico del Suo consiglio, o forse a questo punto posso indirizzarmi direttamente a un ortopedico?

Grazie ancora per la Sua cortese risposta.

[#3] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
meglio se si rivolge ad un reumatologo e poi eventualmente mi faccia sapere i risultati. Quell'argomento é molto scottante... e spesso si presta a fraintendimenti... Spesso la diagnosi di fibromialgia vine posta con facilità, ma altrettanto spesso non viene posta... per cui sempre meglio riferificare sia che venga diagnosticata, sia che non la venga... mi scuso se le sto creando ulteriori problemi, ma il campo della fibromialgia é incredibilmente tortuoso... se va sul sito www.oneself.ch puo' trovare altri consigli specifcamente sulla fibro...

[#4] dopo  
Utente 128XXX

Infatti non me ne ha parlato nessuno, come se non fosse assolutamente possibile che io avessi proprio quella malattia (o un'altra malattia, come le ho detto non vengo presa molto sul serio, nonostante non sia mai stata una "malata immaginaria" o cose del genere...e le confesso che la cosa mi rattrista molto).

Poi, per carità, mi rendo conto che con sintomi così diversi fra loro è difficile avere una diagnosi precisa ai primi tentativi, ma credo di avere il diritto di non escludere nulla (in fondo, ho 23 anni e da un'ottima forma fisica mi sono ritrovata ad una pessima forma fisica, senza saperne il motivo e senza sapere esattamente come reagire. E' anche frustrante!).

Intanto (proprio per non escludere nulla!) il neurologo che mi ha visitata mi ha segnato una risonanza all'encefalo, che ho già prenotato (per lunedì 28); nel frattempo cercherò un reumatologo nella mia zona, e per il momento mi dedico alla navigazione del sito che mi consiglia.

Grazie mille per la risposta rapidissima, spero di poterLa informare su ulteriori sviluppi al più presto.

Buona serata

[#5] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
per non saper né leggere né scrivere intanto inizi a integrarsi con cellfood.... vada anche a vedere quel sito... www.cellfood.it o www.eurodrem.net stress ossidativo... e poi eseguire alcuni esamini tipo anticorpi antiebstein barr virus e anti herpes zooster virus... ad escludere la sindrome astenica post infettiva... in che zona stè?? così vedo se conosco qualcuno nella sua zona da indicarle ... a 2 anni é facile essere sottovalutati....

[#6] dopo  
Utente 128XXX

Abito in Valsesia, in provincia di Vercelli...

[#7] dopo  
129569

Cancellato nel 2009
ho lavorato anni fa a casapinta mezzana crosa e strona e li in Valsesia era venuto un primario ortopedico di Alessandria... sono stato molto spesso da quelle parti... e su a trivero avevo in cura un grande pilota di fuoristrada, benito bertuzzi... preparava la jeep da gara..
Mi sa che il piu' vicino che é é un mio amico a Novara, scendendo giù ci arriva facilmente... si chiama filippo parodi filipar@libero.it se non sa dove sbattere la testa lo cerchi. E' un cardioanestesista ematologo e ha anche un altro paio di speicailità ma con me si occupa dlle gestione dei pazienti difficili e anhe i fibro mialgia ma non solo. Lui é anche responsabile del centro del dolore.
L'importante é fare una diagnosi corretta e lui é in grado di farla. Se riesce a risolvere dalle sue parti meglio, ma ricordo che ai miei tempi di reumatologi dalle sue parti l'unico ero io .... e non mi pare ne siano arrivati altri.

[#8] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Presso l'ospedale di Vercelli al 4° piano del lato sinistro è presente una Struttura Complessa di Reumatologia
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it