Utente 126XXX
buongiorno,
sono affetta da fibromialgia riconosciuta all'ospedale di pd già nel 2003 ho 48 anni. Solo che negli ultimi 2 anni mi sta impedendo di vivere ,difatti soffro d'insonnia oltre che a fitte di dolore che si acutizzano di notte, a tutte le articolazioni periferiche (polsi gomiti caviglie spalle ginocchia ecc.più accentuate sulla dx).da un anno e mezzo ho cominciato a gonfiarmi i polsi e il retro delle ginocchia, tanto da impedirmi i normali movimenti,,,prendo Paroxtina,Valium,e cicli di Samir in vena e ntidolorifici al bisogno + cicli di terapie laser.La mia domanda ora è..cosa posso fare di più?possono essere utili dei fanghi? se si, di che tipo? e dove?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Con la recente introduzione dei nuovi medicinali approvati per il trattamento della fibromialgia è ora possibile personalizzare la terapia farmacologica paziente per paziente anche con associazioni farmacologiche che tengano conto dei diversi sintomi di volta in volta accusati dal malato. Per quanto riguarda le terapie complementari come la fangoterapia e più in generale tutte le terapie riabilitative queste devono essere attentamente valutate per evitare riacutizzazioni della sintomatologia. Cordiali saluti.

Mauro Granata
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 126XXX

Buongiorno
la rigrazio vivamente della sua attenzione, vorrei permettermi di farle un'ulteriore domanda,
potrebbe suggerirmi un medico veneto che mi possa fare questo tipo di valutazione farmacologica....stiamo x affrontare un nuovo inverno in pianura padana e credo lei sappia bene cosa comporti ciò x una persona affetta dalla sindrome.

Rinnovandole il mio più sentito grazie

porgo distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Può trovare l'elenco delle strutture accreditate sulla web page della Società Italiana di Reumatologia all'indirizzo http://www.reumatologia.it
Cordiali saluti.
Mauro Granata
Mauro Granata