Utente cancellato
Ho 38 anni. Premetto che conduco una vita molto stressante ma del resto per chi è facile? Ho avuto la comparsa di idrarto in un ginocchio . Ho effettuato degli esami risultati: VES 16, CPR< 0.1, ANA 1:40, AC anti citrullina 69, FR 84,esame del liquido sinoviale : linfociti 66,6 %,granulociti neutrofili 15.9%, monociti 16,7% il resto nella norma.Sono in cura presso un bravo reumatologo che mi ha subito prescritto la sulfasalazina che mi causa molta nausea però.Sono a riposo da un mese ,il ginocchio sta migliorando il problema sono gli altri dolori migranti nel resto del corpo : spalle, mani,braccia che compaiono puntualmente solo al pomeriggio e la sera sono costretta a prendere degli antidolorifici dato che il dolore mi è divenuto insopportabile.Devo purtroppo aspettare qualche mese per vedere se la sulfasalazina fa il suo effetto. E' l'artrite o è una forma fibromialgica , le normali attività quotidiane sono diventate pesanti sono sempre stanca .Cosa devo fare ?aspettare?

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Carissima, i dolori a metà giornata appaiono di tipo meccanico, pertanto possono essere la conseguenza di una trazione a livello delle inserzioni tendinee (entesi) solo in parte correlabile con una artrite sieronegativa. E' comunque importante definire il tipo di "artrite" che si correla all'idrartro. Ha o ha avuto problemi intestinali, oppure a livello cutaneo o delle unghie? una infezione qualche mese prima dell'inizio dei sintomi? afte in bocca o genitali?....
Potrebbe essere utile conoscere questi dati per inquadrare la patologia in sè.
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
123774

dal 2009
caro dottor Leucci, innanzitutto la ringrazio della sua repentina risposta, non sono stata molto precisa nella descrizione dei fatti ; ho già fatto tutti gli esami per escludere la presenza di un artrite reattiva: esami feci, tampone uretrale e vaginale che risultano essere negativi.Sarà il caso di effettuare anche il tampone faringeo?Inoltre ho effettuato la risonanza al piede per escludere un'entesite.Per quanto riguarda le unghie sospetta un artrite psoriasica? Ora ricorro al tramadolo per i dolori ma anche quello mi provoca nausea quindi ho deciso di non prenderlo , il fatto è che i dolori sono molto forti .L'unica cosa che mi viene in mente è un frequente mal di gola ( tonsillectomia già effettuata)e un po' di tosse da parecchi mesi.Ma gli anticorpi anti citrullina che sono specifici per l' artrite reumatoide sono presenti anche in altre forme di artrite?
La ringrazio per il tempo dedicatomi.
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Si pensavo ANCHE ad una forma psoriasica in esordio (ci sono segni o familiarità??). NO gli anti citrullina (CCP) sono caratteristici dell'A.R. (e NON SPECIFICI...cioè non servono a fare diagnosi ma al limite a CONFERMARLA!!) ma sono bassi per essere significativi eppoi Lei nn ha segni di Reumatoide.
Usi Tachipirina 1000 o Coefferalgan (1 x 3) per il dolore...ma non si cura NULLA SENZA UNA DIAGNOSI... Questi sono solo sintomatici!
Se l'idrartro persiste dovrà trattarlo localmente con steroide oppure fare un dosaggio basso (8 mg Medrol...per es.) per via generale, per un mese per poi scalarlo gradualmente!!
Cari saluti.
PS COMUNQUE....gli occhi e le mani se ben usati ed associati ad un colloquio produttivo (anamnesi) aiutano molto più degli esami di laboratorio o delle....RNM (...che esagerazione!!)
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#4] dopo  
123774

dal 2009
E rieccomi più disperata che mai...comincio anche ad avere dubbi sulla mia resistenza psicologica.
Innanzitutto la ringrazio ancora..sì in famiglia c'è un caso di psoriasi ad un gomito ma non molto estesa, inoltre mia madre sembra abbia l'artrite reumatoide sfociata in linfoma non Hodking in trattamento.So che sembra esistere una correlazione tra le due patologie.
Io però a parte un pò di dermatite seborroica diagnosticata in cinque minuti da ben due dermatologici non ho altri segni sul corpo.Il cortisone l'ho già intrapreso per circa un mese e con quello passavano tutti i dolori e diminuiva anche l'idrarto.Ora ho smesso di prendere la sulfasalazina perchè mi causava troppa nausea e vomito, inoltre non riuscivo più a mangiare nulla.Ricorro al paracetamolo+codeina , il ginocchio al momento manda segnali di dolore ma non di idrarto.Sono stata da un altro reumatologo che dopo avermi visitata da capo a piedi mi ha detto che non evidenzia nessuna attività autoimmune.Sospetta un reumatismo extra articolare generalizzato o una fibromialgia secondaria in AR, possibile problema posturale...Continui con la sulfasalazina che potrebbe anche non servire a niente.Non so ho talmente tante ipotesi ...sicuramente è l'esordio di qualcosa , so che anche per voi è difficile capire ..
La ringrazio nuovamente .
Cordiali saluti.