Utente 724XXX
Salve, ho 24 anni e soffro di varie patologie.
Soffro di capogiri da circa 10 anni,vengono improvvisamente e sono talmente forti che quasi non vedo più, è come se avessi un vortice in testa. Ho fatto numerose visite ma niente di che a parte un blocco in C1 e C2. Soffro di astigmatismo e il posturologo sostiene sia quella la causa, ha effettuato varie manovre di sblocco perchè ero bloccata dalla testa ai piedi ma dopo queste stavo a letto con dolori e capogiri per 5 gg, per cui ho rinunciato. Unaltro disturbo è una marcata stenia con crisi di debolezza e tremarella che va via solo dopo aver mangiato cose dolci. Soffro di ipotiroidismo di hashimoto che curo con eutirox da 50. Le analisi del sangue sono a posto a parte il colesterolo alto. Soffro anche di dolori diffusi in tutto il corpo che non vanno mai via. Ho effettuato varie risonanze.
In quella lombare c'è scritto:
LIEVE PROTRUSIONE DELL'ANELLO FIBROSO DISCALE IN L5-S1, CON IMPRONTA SUL PROFILO ANTERIORE DEL SACCO DURALE. Tutto il resto è nella norma,il reumatologo controllando le lastre ritiene ci sia anche una piccola ernia.
La risonanza all'encefalo dice:
PRESENZA DI MINUTA AREA DI ALTERATO SEGNALE IPERINTENSA NELLE FREQUENZE A TR LUNGO, IN SEDE FRONTALE A DESTRA, COMPATIBILE IN PRIMA IPOTESI CON ESITI IN GLIOSI SU BASE MICROVASCOLARE. Ho effettuato le analisi per escludere la trombofilia ed è tutto a posto.
La risonanza alla cervicale invece dice:
RETTILINEIZZAZIONE DELL'ASSE RACHIDEO CON TENDENZA ALL'INVERSIONE IN CIFOSI.
SEGNI DI SPONDILOSI E DISCOPATIA C4-C5 E C5-C6, CON ACCENNATE PROTRUSIONI DISCO-OSTEOFITOSICHE POSTERIORI E MINIME IMPRONTE SUI PIANI EPIDULARI ANTERIORI.Tutto il resto è nella norma.
Ho sempre la pressione bassa e ho sofferto di depressione. Ora, dopo tante visite e il fatto che sto sempre male soffro di crisi di panico. Dopo anni e anni di visite mi è stata diagnosticata la fibromialgia. La debolezza è sempre tanta senza parlare dei capogiri improvvisi e del fatto che, nonostante le lunghe ore di sonno, mi senta sempre stanca e avverta dolori ovunque.
Non ho una vita sociale perchè sto sempre male e se esco ho gli attacchi di panico, ho provato a iscrivermi all'università ma ho difficoltà a memorizzare le cose. Ora sono in cura con eutirox da 50 mg, sintopram per gli attacchi di panico,nicetile a cicli di 30gg sì e 30 gg no e yasminelle,che ho smesso, per cisti alle ovaie. Nell'ultimo anno ho preso molti chili mi è venuta troppa cellulite per cui ho smesso la pillola (ho preso milvane per più di un anno e che stata sostituita da yasminelle ma le pillole leggere mi danno problemi). E' possibile avere un riconoscimento d'invalidità?Almeno per essere iscritta alle categorie protette e trovare un lavoro adeguato? Sino ad ora non ho trovato nulla, perchè molti lavori non posso svolgerli a causa dei malesseri.
Chiedo scusa per essermi dilungata e ringrazio anticipatamente.
Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent Utente 72456,
chiaramente ha diritto al riconoscimento di una quota di invalidità civile.
Le consiglio, prima di illuderla su eventuali percentuali che le potrebbero essere riconosciute, di recarsi dal suo medico di medicina generale, farsi compilare l'apposito certificato per la richiesta di invalidità civile e presentarsi alla sua asl di competenza (ufficio invalidi civili) compilando il modulo per la domanda.
In quell'ufficio otterrà tutte le spiegazioni del caso per presentare la domanda ed i tempi di attesa per l'accertamento.
Quando ha effettuato l'accertamento da parte della Commissione ed avrà ricevuto il risultato mi tenga aggiornato.
Cordialità
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni