Effetto collaterale venlafaxina

Sono in cura da Settembre 2004 con Efexor 75 R.P. e con rivotril 0.5 mg da settembre 2004 quando dopo svariati farmaci tentati sono riuscito a curare il problema che più mi disabilitava,ovvero uno stato ansioso caratterizzato da un'ansia anticipatoria nel momento del mangiare e l'incapacità di mangiare in pubblico.
Il problema si è risolto,pur avendo talvolta qualche situazione ancora di difficoltà,ma molto rara,gestibile con dell'Alprazolam da 0.25 mg.
Col tempo ho provato a cambiare farmaci ed aggiungerne altri per il problema di ansia somatizzata che mi affligge (tensione muscolare agli arti,alla schiena,problemi digestivi,al colon,intestino irritabile,una sorta di fibromialgia sfumata).
Ho provato svariati farmaci,anche lo Xeristar 60 mg,senza andarne a capo.
Da tempo prendo l'efexor a dosaggio di 37.5mg e il rivotril da 0.5mg,ma la situazione più disabilitante è ora (da svariato tempo direi) una tensione muscolare e una spossatezza notevoli...secondo il mio psichiatra di fiducia è l'ansia a produrre tal tensione,ho provato ad aggiungere anche Zyprexa (mezza compressa da 2.5 mg) ma la sudorazione era copiosa alle mani (dei veri e propri picchi) e tempo prima pure l'atenololo (pessima esperienza) e lo psichiatra ha optato per riportare l'Efexor a 75mg,lasciare il rivotril a 0.5mg con l'aggiunta di alpazolam 2 compresse da 0.25mg.
Assumo il farmaco con dose da 75mg da 5 giorni e il mio stato di stanchezza si è elevato come la rigidità muscolare.
Lui sostiene di continuare per avere una visione più nitida della situazione,a mio avviso questa tensione muscolare ed astenia sono riconducibili ad un effetto collaterale della venlafaxina,ho trovato un'esperienza simile alla mia su di un altro forum.
Sarebbe possibile questo debilitante effetto collaterale?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,3k 835 50
Gentile utente,

il dosaggio di 75 avra' il suo effetto in qualche settimana.
E' possibile avere effetti collaterali di questo tipo che tendono a scomparire nel corso dei giorni.

Comunque il dosaggio a 75mg non e' il massimo terapeutico.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 161 112
Gentile utente,
il suo psichiatra ha ragione nel voler verificare la reale efficacia della venlafaxina prolungando il trattamento per qualche altra settimana. Se si tratta di eventi avversi dovuti al farmaco, molto probabilmente scompariranno nel corso delle prime due settimane di trattamento.
cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
D'accordo,proverò a tener duro,ad ogni modo a mio avviso è come se non lo tollerassi così a sensazione,sono davvero stanco e le gambe sono irrigidite,ho anche contrazioni e scariche autogene agli arti.;debbo dire tra l'altro che ho notato una maggiore aggressività,scontrosità.
Comunque credo mi appoggerò nuovamente ad un psicoterapeuta,il problema non è solo di natura fisica,stanchezza e spossatezza dovuti dalla venlafaxina o causa di un'ansia somatizzante,ma è più profondo,ne è dimostrazione il fatto del mio disordine totale a livello sentimentale,continua indecisione,e un'alta dose di autolesionismo,basti pensare come a ieri sera che durante la visione di una partita avrò fumato 8 sigarette quando un anno fa ne fumavo una sola dopo cena e sono andato a letto tardi dopo aver cercato qualche film hard per masturbarmi.
Ho più di un dubbio che anche le sigarette giochino una componente importante in questa mia tensione muscolare ma non riesco a farne a meno per questo gioco diabolico ed autolesionista.
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 34,3k 835 50
Deve comunque parlarne con il suo psichiatra.

Poi puo' anche scegliere di non fare il trattamento, ma questa resta una sua scelta che non puo' essere avallata da questa sede.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio