Utente 235XXX
Da circa 5 mesi mi ritrovo a vivere una situazione che io ho identificato come depressione. Dopo aver vissuto per la prima volta in vita mia un anno pieno di felicità, serenità, cambiamenti positivi, amore, fiducia nel futuro e bei progetti da portare avanti, mi son ritrovata, dal nulla, ad avere ansie, timori, calo dell'umore, attacchi di pianto, paura di stare da sola e a sentirmi come minacciata da una strana "forza superiore" in grado di comandare la mia mente, svuotare il mio cuore e governare la mia vita senza lasciarmi alcuna forza per combattere o alcuna possibilità di ragionare in modo lucido e positivo. Vedevo sgretolare davanti a me tutto ciò che con tanta forza di volontà avevo costruito: una storia d'amore perfetta che mi rendeva felice, una vita universitaria brillante che mi dava tante soddisfazioni...le mie passioni, i miei progetti, tutto ciò che adoravo si stava con forza allontanando da me e io mi sentivo come immobilizzata e incapace di reagire e difendermi. Ogni cosa, anche la più certa, veniva irrimediabilmente trasformata in DUBBIO e il mio cervello continuava e continua tutt'ora a tartassarmi di DOMANDE a cui non so dare risposte! Ho vissuto un primo periodo critico in cui credevo di uscire dal mio corpo e osservarmi dall'esterno, in cui pensavo di non fare parte della realtà! Un periodo in cui non riuscivo a stare tra la gente, in cui non avevo più voglia di vivere e non mi importava più di niente e di nessuno! Spesso mi son trovata ad invidiare persone che morivano di fame o venivano ammazzate perchè a mio avviso avevano la fortuna di morire mentre io ero costretta a restare in vita per il poco coraggio di uccidermi. In seguito le cose iniziarono a migliorare e anche se avevo perso ogni speranza mi son costretta ad aspettare e, quando possibile, a reagire; avevo deciso che se non trovavo la forza di farlo per me stessa, dovevo almeno farlo in nome del grande amore che vagamente riuscivo a ricordare di aver provato per il mio ragazzo. Salvare il mio rapporto era l'unica cosa che per me contava, così, pian piano, sono riuscita a ritrovare la speranza e la forza di lottare da sola contro questa malattia che con prepotenza continuava a farmi morire dentro. Ma nonostante tutto, continuo ad essere assalita da quei dubbi e da quelle domande che non mi lasciano vivere serena...e il mondo attorno a me persiste ad apparire insignificante. Ho perso la voglia di tutto; se mi sforzo di pensare positivo ed essere ottimista riesco a tornare a provare qualche emozione, ma dura poco! E così ben presto sono arrivata ad aver paura dei rari momenti felici perchè ho capito che arrivano soltanto per ricordarmi che andranno via ancora e io sarò sempre costretta a vederli sfumare davanti a me e poi a perderne il ricordo.
Volevo sapere se è giusto definirmi depressa, se e come una psicoterapia potrebbe eventualmente essermi d'aiuto e volevo anche capire se, tramite essa, è possibile recuperare ricordi e sentimenti che sembrano perduti. Grazie

[#1]  
Dr.ssa Monica Pacetti

20% attività
0% attualità
0% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gentile utente per il malessere che emerge dal suo racconto le consiglierei di parlarne con il suo Medico di base per effettuare una visita specialistica psichiatrica. Insieme valuterete la necessità di avviare trattamento farmacologico e/o psicoterapico. Cordiali saluti,
Dr.ssa Monica Pacetti

[#2] dopo  
Utente 235XXX

Cara Dr.ssa Pacetti,
La ringrazio per la risposta datami. Avevo già consultato il mio medico di base che mi ha suggerito di iniziare una psicoterapia. Ma dato che adesso la situazione è diventata più stabile e ho smesso di avere i miei sbalzi di umore che, seppur negativi, mi aiutavano a vedere le cose da due angolazioni diverse e a saper scindere i pensieri reali dai pensieri distorti, volevo sapere se la psicoterapia è ancora in grado di avere effetto e di riportare al posto giusto tutti i tasselli scombinati della mia vita e soprattutto se sarà in grado di riportarmi a vivere e ad amare come prima.
Cordiali Saluti.

[#3]  
Dr.ssa Monica Pacetti

20% attività
0% attualità
0% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
La psicoterapia è un insieme di metodiche e strategie di trattamento del disagio di origine psichica in cui psicoterapeuta e paziente lavorano insieme per aumentare la comprensione dei processi disfunzionali, favorendo il processo di cambiamento e trasformazione con conseguente riduzione della sofferenza psicologica. Ritengo pertanto che le sarà di aiuto.
Cordialmente,
Dr.ssa Monica Pacetti