Ansia, attacchi di panico, soffocamento.

Buonasera,
Mi scuso anticipatamente se non uso un linguaggio molto adeguato.
Agli inizi del mese di Ottobre 2011, mentre navigavo in internet, ho cominciato a sentire la gola stringere, vampate di calore e sentivo di svenire. i miei mi hanno misurato la pressione, ma era tutto apposto. Dopo essere andata dal mio medico curante, ho riavuto questi sintomi e il medico ha detto che era una leggere depressione, seguita dai sintomi d'ansia. Sono andata dall'endocrinologo (poichè anche i miei genitori soffrono con le tiroidi che hanno dei noduletti, mentre i miei sono due di 1 mm) ma l'endocrinologo non ha constatato nulla, ho fatto la laringoscopia e lo stesso il medico non ha riscontrato nulla. Da quando ho avuto i primi sintomi ho incominciato a non mangiare piu, c'è il senso di fame ma questa gola mi impedisce di mangiare. Inoltre avverto sempre la nausea, giramenti di testa, non riesco piu a concentrarmi (quest'anno ho la maturità), sento che tutta la tensione, tutta l'attenzione della mia classe sia puntata su di me dopo aver discusso con una ragazza. Inoltre ho dei problemi con i miei genitori a livello di pensiero (poichè non vogliono far coincidere i miei pensieri con i loro. La pensano troppo all'antica e mi sento soffocata.Ho provato a parlarne ma se ne escono con la solita scusa: finchè stai in casa mia etc,, oppure se loro pensano cosi cosi deve essere). In passato ho sofferto molto per amore però oggi accanto ho un ragazzo che si prende veramente cura di me. Le mie uniche due migliori amiche si sono allontanate senza che io capisca il perchè. Ho paura di camminare da sola di sera anche se con il mio ragazzo, ho paura di discutere e quando lo faccio divento aggressiva. Se tutto va bene ho questa sensazione di soffocamento, ma quando vivo un momento con piu emozioni negative sto proprio male. Il mio medico curante vedendo che dalle diagnosi non esce nulla la sua è piu una risposta da "non ha voglia di studiare" poichè le avevo chiesto se potessi prendere qualcosa per la concentrazione. se dico a mia madre di una visita psichiatrica mi volta le spalle e la mia unica change è un consultorio dove però i ocnsulti sono una volta ogni tre mesi e io non so piu che cosa fare. C'è qualche cosa che mi possa aiutare ma che non dia dipendenza?? Grazie per l'ascolto.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.4k 1k 63
Gentile utente

la sua richiesta volge ad una domanda su un possibile trattamento.

Ciò non e' consentito e dovrebbe eventualmente sentire il parere di uno psichiatra.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr. Gianmaria Benedetti Psichiatra, Neuropsichiatra infantile, Psicoterapeuta 927 16
Gli studenti, specie in vista degli esami, hanno sempre sperato di trovare qualcosa che li facesse concentrare e imparare senza fatica. Ai miei tempi si fantasticava sulla possibilità di imparare dormendo, magari con delle cuffie negli orecchi che dessero tutte le nozioni necessarie.... Illusioni perdute!

Tu però (scusa il paternalismo di darti del tu, mi viene forse per la differenza di età...) mi sa che vorresti qualcosa che risolvesse tutti i tuoi problemi, non solo con la scuola, ma con i genitori, con i ragazzi, con le amiche, e magari con te stessa...
Probabilmente sei in un momento di stress, hai sensazioni sgradevoli come quelle che descrivi, hai paure, 'emozioni negative' (vuoi descriverle meglio, forse?), a momenti stai male. Ti sei messa a non mangiare...
Hai paura che i tuoi genitori o il medico non ti credano: forse invece che chiedere una pillola per concentrarti, dovresti provare a dire loro che non ti senti bene e potresti fare dei colloqui psicologici per cercare di capire un po meglio in che situazione ti trovi.

Può darsi che ci sia qualcosa che non riesci a 'digerire', qualche 'boccone che non va giu''. Ti consiglio di non cercare una pillola magica, ma di cercare di capire meglio in che situazione ti sei trovata e come fare per uscirne e stare meglio. Sei già stata a un consulorio, mi par di capire. Come è andata?

Dr. Gianmaria Benedetti

http://neuropsic.altervista.org/drupal/

Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto