x

x

Continue ossessioni e pensieri

Buonasera,
Vorrei un aiuto da parte vosra.
Ho provato anche ad andare da una dottoressa all'asl,ma non combaciano gli orari che ho di lavoro (visto che lavoro come titolare di un attivitá).
Io mi sento continuamente obbligato da qualcosa a fare dei riti,delle ossessioni,ripetere continuamente delle azioni (fare una somma tra i minuti e le ore,ripetere per un certo numero di volte delle azioni),e se non le faccio ho paura che qualcuno mi punisca per non aver obbedito e che magari non mi fara realizzare i miei sogni e che mi fara succedere qualcosa.
Come posso mandare via questi riti dalla mia testa?
Sembra niente,ma mi sta condizionando la vita su tutto anche sulla sfera sessuale,penso che eiaculo troppo presto per esempio e puntualmente avviene.
Aiutatemi per favore,purtroppo in questo momento non posso tornare all'asl,ho un attività che non posso lasciare,é stagionale (7-8 mesi) e devo essere presente.
Grazie
[#1]
Dr. Stefano Martellotti Psichiatra 72 1 9
Gentile utente, non voglio certo sottovalutare la portata dei suoi impegni lavorativi. Tuttavia, la mancanza di tempo o di risorse esterne (tipo orari della dott.ssa asl, risorse economiche e così via) non possono mai costituire delle motivazioni valide per non occuparsi di una cosa basilare come il benessere psichico. Ha considerato l'idea di trovare uno specialista psichiatra che abbia degli orari diversi?
Un'altra domanda: dal suo modo di descrive la situazione, dà l'impressione di essere già un po' informato sulla natura dei suoi problemi. Ha effettuato altri trattamenti in passato?

Dr. Stefano Martellotti
www.stefanomartellotti.com

[#2]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,5k 868 56
Gentile utente

Se effettivamente la diagnosi dovesse essere corretta (se è stata fatta da uno specialista) può avvalersi di trattamenti farmacologici che potrebbero trattare i suoi disturbi in modo efficace.

Può rivolgersi ad uno specialista psichiatra di sua fiducia sia per la conferma della diagnosi che per l'eventuale trattamento da associare.


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#3]
dopo
Attivo dal 2010 al 2012
Ex utente
Buongiorno e grazie della risposta.
Sono stato a fare qualche colloquio dove purtroppo non abbiamo risolto niente perche la dottoressa mi ha solo fatto fare dei test ma non ho avuto risposta.
So che gli orari non dovrebbero essere un problema ma purtroppo ho orari ampi cioé dalle 8 alle 24 in quanto ho un bar estivo in una struttura turistica e veramente non ho tempo.
Non ho effettuato trattamenti specifici e sinceramente non vorrei ricorrere all'utilizzo di farmaci o psicofarmaci.
Grazie
[#4]
Dr. Stefano Martellotti Psichiatra 72 1 9
Potrebbe iniziare facendosi riferire e spiegare l'insieme di valutazioni cliniche che la dottoressa in questione ha potuto formulare sulla base dei colloqui e dei test, incluese le eventuali indicazioni a trattamenti specifici. Mi pare di capire che la prima fase d'intervento della collega avesse un intento principalmente diagnostico e che non potesse di per sé "risolvere".

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio