Utente 246XXX
Buonasera,vorrei porvi un interrogativo?
Una sera nella quale mi sentivo un pò agitato e in effetti avevo un pò di pressione alta ho provato a prendere un ansiolitico ( lexotan),che non avevo mai preso prima.
Ne presi solo 10 gocce,ma l'effetto dopo alcuni minuti fu di un restringimento della gola con la classica sensazione che viene chiamata bolo isterico.
Nei vari dottori in cui sono stato (psichiatri,otorino,gastroenterologo) tutti mi hanno detto che è impossibile che l'ansiolitico mi abbia procurato questo problema. Io,in effetti,però,ho notato che fra gli effetti indesiderati del farmaco erano mensionati :restringimento della gola,angioedema alla gola o alla epiglottide.
Premetto che prima di allora non avevo mai preso alcuna benzodiazepina. Ma,paradossalmente,sono proprio quelle che comunque mi hanno consigliato i dottori per farmelo passare.Cosa che ho provato a fare riprendendo altre benzodiazepine (Xanax,En),ma non mi hanno risolto il problema e anzi sembra che me lo peggiorino.
Quindi quello che volevo sapere è se,in base alla vostra conoscenza ed esperienza,può essere che questo nodo alla gola perenne (che ormai ho da diversi mesi) sia stato causato dall'ansiolitico e cosa dovrei fare secondo voi per farmelo passare. Aggiungo che questo per me non è un periodo stressante,quindi in teoria non avrebbe motivo di mantenersi questo bolo isterico;per questo non capisco cosa potrei fare per eliminarlo.
Grazie per le risposte

[#1]  
Dr. Vito Fabio Paternò

28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)
MESSINA (ME)
CALTANISSETTA (CL)
COSENZA (CS)
RAGUSA (RG)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
premetto che l'automedicazione non è mai consigliata perchè può capitare di vivere cattive esperienze come quella da lei vissuta.
A mio parere questa sensazione di "restringimento" che ancora prov,a non è certamente causata dal pregresso uso di ansiolitici.
Può essere dovuta ad un quadro d'ansia latente (non per forza deve vivere un periodo di particolare stress) che può ssere affrontato con altre tipologie di farmaci, diversi da quelli che lei ha elencato.
Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it

[#2] dopo  
Utente 246XXX

La prima volta che presi il lexotan non lo presi autonomamente;andai prima alla guardia medica,dove mi dissero che non c'era alcun problema a predere quell'ansiolitico;quindi me lo consigliarono loro.
In effetti,cmq,ho posto questa domanda perchè mi sembra un pò troppo strano che,guarda caso,appena presi quell'ansiolitico mi venne questo nodo alla gola.
Quindi ho pensato che magari potessi essere intollerante o allergico al principio attivo o agli eccipienti,e visto che poi anche fra gli effetti collaterali era riportato questa possibile evenienza,ho dovuto per forza collegare le 2 cose (sarebbe una coincidenza un pò troppo strana altrimenti il fatto che sia iniziato tutto in quel momento).
Comunque grazie per la risposta.

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il lexotan che aveva assunto era sottodosato, caso mai non fece effetto e non le evitò la sensazione di restringimento alla gola, che non è un sintomo allergico, tant'è vero che dura tuttora: le reazioni allergiche al farmaco durano minuti, ore al massimo, non certo mesi.
"non capisco cosa potrei fare per eliminarlo": una visita psichiatrica per iniziare e poi seguire la terapia consigliata, che sarà lunga e probabilmente non a base di benzodiazepine, farmaci utili ma non nel suo caso.
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente 246XXX

Io,infatti,quando dico che penso che possa essere stato allergico,intendo dire che,magari inizialmente,è stato quello il problema,ma poi la sensazione di bolo è rimasta come una forma di somatizzazione;visto che di solito,per quanto ho sentito da esperienze altrui,il bolo isterico spesso viene perchè magari ti rimane qualcosa in gola anche per un attimo e dopo però ti rimane quella sensazione anche se non c'è ne sarebbe più motivo.
In effetti sto seguendo le terapia di uno psichiatra,che finora però insiste a darmi solo e sempre benzodiazepine,cambiando di volta in volta la marca.
In questo,infatti,sicuramente ha ragione,eviterò di farmi dare altri tranquillanti,o perlomeno non più le benzo.
Grazie per la risposta

[#5]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Sarebbe utile anche informarsi sulla diagnosi che questo psichiatra ha fatto. Se ha l'impressione di non migliorare e se sono passati già alcuni mesi non sarebbe male un secondo parere.
Cordiali saluti
Franca Scapellato