Utente
BUONGIORNO GENTILI DOTTORI..
SONO UNA RAGAZZA DI 24 ANNI, SOFFRO DI DOC MA NON SONO DEPRESSA.. TUTTO CIò LO SO POICHè LO SCORSO ANNO SONO STATA IN DAY HOSPITAL ALLA CASA DI CURA POGGIO SERENO A FIESOLE FIRENZE.. E SONO STATA VISITATA DALLA EQUIPE DEL DOTT. GABRIELE MELLI. (io probabilmente ne soffro dall'età di 10 anni più o meno ma il nome a tale disturbo gliel'ho dato parlandone con un mio amico psicologo 3 anni fa e ne ho avuto la conferma lo scorso anno a Poggio Sereno).
IL MIO DISTURBO è DI TIPO SCARAMANTICO.. MA NON NEL SENSO CHE SONO SCARAMANTICA COME AD ES. IL TIPICO NAPOLETANO..
IO AD ES. SE INCROCIO PER STRADA UNA PERSONA CHE MI HA FATTO DEL MALE IN PASSATO.. MI SENTO COME SE L'AVESSI TOCCATA E CIò MI FA SCHIFO PERCIò NON APPENA RITORNO A CASA HO LA NECESSITà DI ANDARE A FAR UNA DOCCIA E METTERE I VESTITI CHE HO ADDOSSO IN LAVATRICE... INOLTRE PER VARIE PAURE DI FORTUNA O SFORTUNA RIPETO ALCUNI GESTI E QUANDO SONO NERVOSA ANCORA DI PIù...
AD OGGETTI, GIORNI, COLORI, NUMERI, ATTRIBUISCO CONSISTENZA E FORTUNA O SFORTUNA...
ECC ECC..
IL REFERTO DI QUESTO DAY HOSPITAL CONSIGLIAVA UNA TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE.. PRIVATAMENTE (MI HAN DETTO CHE NON C'ERA BISOGNO DI RICOVERARMI) E L'ASSUNZIONE DI UNA COMPRESSA DI ZOLOFT AL GIORNO.
IL DOTT. MELLI, MI DISSE PERò CHE IN CALABRIA (DOVE ABITO IO) NON VI ERANO I QUEL MOMENTO SPECIALISTI IN TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE DEL DOC..
COSì IN ATTESA HO PROVATO AD ASSUMERE LO ZOLOFT MA MI PROVOCAVA MOLTA ANSIA, PERCIò L'HO SOSPESO..
QUALCHE GIORNO (SEMPRE IN ATTESA DI POTER FAR UNA TERAPIA COGN-COMP) FA MI SONO RECATA DA UNO PSCHIATRA IL QUALE MI HA PRESCRITTO PER UN MESE MINIMO E POI FORSE MI INDIRIZZERà DA UNO PSCICOLOGO E MODIFICHERà LA CURA.. 5 GOCCE DI TRITTICO E 5 DI DEPAS DA PRENDERE INSIEME, PER TRE VOLTE AL GIORNO (in totale quindi 15 gocce + 15 gocce al giorno).
SINCERAMENTE HO UN Pò PAURA A PRENDERLE SENZA UN SUPPORTO PSICOLOGICO ED INOLTRE DOCUMENTANDOMI SU INTERNET HO VISTO CHE IL MIO DISTURBO SI CURA CON CLOMIPARINA+SSRIs... IO SONO UNA PERSONA CHE NON ASSUME FARMACI "TANTO PER" MA SOLO SE SO COSA PRENDO E SE SONO STRETTAMENTE NECESSARI.. IN QUESTO CASO.. SO CHE NE HO BISOGNO MA NON SO SE è IL CASO INIZIAR ORA O DIRETTAMENTE INSIEME ALLA PSICOTERAPIA E POI NON RIESCO A SPIEGARMI.. COME MAI SE NON SOFFRO DI DEPRESSIONE DEVO PRENDERE ANCHE ANTI DEPRESSIVI?..
SECONDO VOI COME è QUESTA CURA?..
GRAZIE MILLE FIN DA ORA PER LE RISPOSTE CHE MI FORNIRETE.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

il trattamento del suo disturbo deve essere combinato cioe' di tipo farmacologico e con psicoterapia associata, se eleggibile.
Attualmente deve assumere i trattamenti prescritti per ridurre la sua sintomatologia ed affidarsi agli specialisti senza voler fare da sola.
Il fatto che le vengano prescritti antidepressivi fa parte della giusta prescrizione per il suo tipo di disturbo per il quale e' indicato il trattamento.
In genere, tali fenomeni possono anche essere associati a disturbi dell'umore e disturbi d'ansia differenti.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Vito Fabio Paternò

28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)
MESSINA (ME)
CALTANISSETTA (CL)
COSENZA (CS)
RAGUSA (RG)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
mi permetto di suggerirle di non cambiare la terapia prescrittale a Firenze e di seguirla come le è stato detto perchè è corretta per la cura del DOC.
Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it

[#3] dopo  
Utente
innanzitutto vi ringrazio per la risposta fornitami in così poco tempo..
ma non ho ben capito...
dovrei quindi non prendere il trittico+depas e prendere invece lo zoloft anche se mi provocava ansia?.. aspetto per iniziare la terapia psicologica finchè non trovo un psicoterapeuta specializzato in terapia cogn-comp oppure comincio con un qualsiasi psicologo?

grazie ancora e perdonatemi per l'ulteriore chiarimento.

[#4]  
Dr. Vito Fabio Paternò

28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)
MESSINA (ME)
CALTANISSETTA (CL)
COSENZA (CS)
RAGUSA (RG)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Assuma lo Zoloft e dopo qualche giorno di adattamento l'ansia le passerà.
Le sconsinsiglio vivamente il trittico e depas.
Abbia fiducia e un pò di pazienza.
Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille Dott. Paternò, ineffetti leggendo le istruzioni del trittico e depas mi sono resa conto che non "fanno per me".
Poco fa ho visitato anche il sito di CESIDEA ed ho visto che potrei curarmi anche a Reggio Calabria (distante da me 2 ore).. ne parlerò con i miei (essendo ancora disoccupata).. e penso provvederemo a prendere un appuntamento..
buona serata..

[#6]  
Dr. Mariano Indelicato

24% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la psicoterapia ad indirizzo cognitivo comportamentale non è la sola forma eleggibile per il trattamento del DOC. Altri indirizzi raggiungono buoni risultati in breve tempo.
Indelicato Dott. Mariano
idm@dottindelicato.it
www.dottindelicato.it
www.psicoterapiacoppia.it

[#7] dopo  
Utente
Grazie dott. Mariano.. ad esempio lei cosa mi consiglia o dove mi indirizza?

[#8]  
Dr. Mariano Indelicato

24% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
CATANIA (CT)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Data la sua età, le consiglierei la sistemico - relazionale che è una terapia breve che da buoni risultati in tempi reltivamente celeri.
Per gli indirizzi guardi tra gli sicoterapeuti operanti vicino alla sua città.
Indelicato Dott. Mariano
idm@dottindelicato.it
www.dottindelicato.it
www.psicoterapiacoppia.it

[#9]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
gentile utente,
la terapia con antidepressivi ssri è alla base della cura del doc, non perchè vi sia necessariamente depressione, bensì perchè agiscono sulla serotonina, che è uno dei neurotrasmettitori maggiormente implicati nella genesi di tale disturbo. La terapia con zoloft è appropriata anche se non ho ben compreso il dosaggio. in genere sono necessari dosaggi tra i 100 e i 200 mg per ottenere un discreto compenso sintomatologico. Nel caso di ansia, che può comparire durante le prime fasi del trattamento o in maniera indipendente dal farmaco, può essere considerata l'associazione con una benzodiazepina, sempre e comunque sotto controllo medico. Se il suo specialista ritiene che lei possa trovare giovamento da una terapia cognitivo-comportamentale può cercare un terapeuta abilitato nella sua provincia sul sito ufficiale della società italiana di terapia comportamentale e cognitiva ( www.sitcc.it ). Infine, se mi permette una battuta, ...non tutti i napoletani sono scaramantici :-)
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#10] dopo  
Utente
GRAZIE GRAZIE MILLE :-) :-)