Utente 307XXX
Sono alcuni mesi che sono finita nel baratro. La mia diagnosi e' depressione maggiore ricorrente. Sono 20 anni che mi curo e le mie sono sempre state delle mini ricadute risolte con qualche flebo di anafranil il,quale mi permetteva di tornare in piedi nel giro di tre quattro giorni.Questa volta la mia dottoressa era assente e diversi medici hanno pasticciato sulla mia diagnosi e sulla terapia. Prima di tutto essendo stata definita in 'stato misto' per la mia forte agitazione ed ansia, mi e' stato tolto completamente l'anafranil che era sempre stata la mia ancora di salvezza ed inserito, insieme al,carbolithium, il sycrest ed un altro stabilizzatore dell'umore. Con questa terapia inizialmemte mi sono sentita meno sedata ma dopo e' arrivata una depressione cosi' forte che ad oggi non ne sono fuori..
La mia dottoressa nel frattempo mi ha prescritto carbolithium 300x3 daparox 20 anafranil 75 en e seroquel per dormire. Non voleva mettermi l'anafranil ma dopo 15 giorni di daparox 20 x2 la situazione non era modifiata. Ad oggi passo quasi tutta la giornata a letto, mi,sento spossata, stanca e deotivata. Non ho,sentimenti per niente e per nessuno. Pero' non ho l'ansia e non piango. Diciamo,vivo,in uno stato,di morte apparente.
Mi piacerebbe sapere se, considerato che questa cura, cosi come e' sono circa 10 giorni che la faccio, possono,esserci dei miglioramenti?
Ha senso la cura che sto facendo rispetto alla mia patologia? Ho tanta paura di non uscirne...
Grazie per l'ascolto.

[#1]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la diagnosi non è del tutto chiara.

Se il disturbo è di depressione maggiore ricorrente l'approccio corretto è del tipo antidepressivo. Diversamente se è una depressione bipolare -diverso ancora è lo stato misto- l'approccio indicato è sostanzialmente a base di stabilizzatori e un attentissimo utilizzo degli antidepressivi.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#2] dopo  
Utente 307XXX

La mia dottoressa che mi segue da 10 anni mi da come diagnosi depressione maggiore ricorrente. In un altro ospedale dove sono arrivata in stato di ansia e forte agitazione mi hanno classificata bipolare. Io non ho mai avuto fasi di mania e sarei in linea con la diagnosi di depressione ricorrente, come la mia dottoressa.

[#3]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

visti due pareri così discordanti, potrebbe consultare un terzo specialista.

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#4] dopo  
Utente 307XXX

Gentile Dottore,
Sono stata vista da un terzo specialista del Cim. La diagnosi formulata dopo aver visionato la mia cartella clinica e' di depressione maggiore ricorrente.
E' possibile che togliendomi completamente gli antidepressvi sia caduta in una forte depressione che e che adesso occorra un po' di tempo prima di tornare alla normalità'? In questo momento ho introdotto il daparox e successivmente l'anafranil da circa 2 settimana. Non ho piu' ansia ma mi sento molto confusa nel fare anche le piccole cose. Mi alzo al mattino gia' stanca e non vedo l'ora di andare a letto. Ci vorra' ancora un po' di pazienza?

[#5] dopo  
Utente 307XXX

Gentile Dottore,
Sono stata vista da un terzo specialista del Cim. La diagnosi formulata dopo aver visionato la mia cartella clinica e' di depressione maggiore ricorrente.
E' possibile che togliendomi completamente gli antidepressvi sia caduta in una forte depressione che e che adesso occorra un po' di tempo prima di tornare alla normalità'? In questo momento ho introdotto il daparox e successivmente l'anafranil da circa 2 settimana. Non ho piu' ansia ma mi sento molto confusa nel fare anche le piccole cose. Mi alzo al mattino gia' stanca e non vedo l'ora di andare a letto. Ci vorra' ancora un po' di pazienza?

[#6]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente

come immagino le sia stato spiegato, i tempi di risposta si aggirano intorno alle tre o quattro settimane.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#7] dopo  
Utente 307XXX

Grazie mille per la risposta. Le faro' sapere.

[#8] dopo  
Utente 307XXX

Non sto' ancora bene. Mi alzo al mattino e non vedo l'ora che sia l'ora di tornare a letto. Non mi appassiona niente, non mi importa niente di niente, vorrei solo dormire. Mi sento tanto stanca e, se provo a fare anche una piccola cosa mi sembra di aver scalato una montagna. Non mi curo piu', non mi lavo piu'. Sono tanto stanca..

[#9] dopo  
Utente 307XXX

Gentile Dottore, purtroppo non trovo la forza per uscire da questo buco nero. Da questa mattina ho iniziato le flebo di anafranil ed en. Avro' qualche risultato? E' una buona terapia secondo voi a questo punto? Grazie per una risposta.

[#10]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

l'anafranil lo considero personalmente un ottimo farmaco. La somministrazione endovenosa presenta notevoli vantaggi in termini di rapidità di risposta clinica.

Se lo desidera ci tenga informati in merito.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#11] dopo  
Utente 307XXX

Gentile Dottore,
Mi viene più' detto che i farmaci non fanno i miracoli. Che la spinta, la forza per scendere da letto devo trovarla da sola. Il problema che io non ho motivazione, non mi importa piu' nulla di nulla, sono arida dentro. Posso assistere ad una mamma che picchia il proprio bambino per strada ed esserne indifferente. Tutto questo fara' parte del quadro depressivo o io non tornero' mai piu' come prima? Grazie per una risposta.

[#12] dopo  
Utente 307XXX

Per favore puo' rispondermi? Sono tanto ansiosa.

[#13] dopo  
Utente 307XXX

Non riesco ad uscirne.
La psichiatra mi ha modificato la terapia la quale e' la seguente:
Barolithium 300x3
Efexor 75

Sera: en 40 gocce
Seroquel 100

Non riesco a trovare una motivazione per stare al mondo, vorrei farla finita ma non ne ho il coraggio.
Sto quasi tutto il giorno a letto e mai da sola perche' ho paura.
Sto rovinando la mia vita.
Perche'?