Utente 287XXX
Gentili Medici,

sto assumendo Venlafaxina 75 una al giorno da febbraio per la cura di un leggero disturbo d'ansia e la terapia sta andando molto bene.

Vi scrivo per porvi due domande

a) sto incontrando ultimamente un po' di difficoltà a prendere il farmaco, che credo essere di natura psicologica. In pratica, mi inizia a dar fastidio prendere la pastiglia, il sapore che ha, a volte mi viene proprio la nausea a prenderla (non mi riferisco agli effetti collaterali, ma proprio al gesto di mettere la pastiglia in bocca tutti i giorni). Mi chiedevo dunque, se vi sia mai capitato con i vostri pazienti una cosa del genere e se esiste una versione in gocce da sostituire per un po' alle pastiglie, finchè mi passa questo periodo. Tanto per alternare un po' e spezzare il gesto dell'assunzione quotidiana della pillola da 6 mesi...

b) siccome lavoro (5-6 ore al giorno) e studio di pomeriggio e sera e si avvicinano gli esami, inizio ad essere molto stanco. Il farmacista mi ha dato un integratore da banco da usare per un paio di settimane, fino all'esame (ha creatina, carnitina, potassio e magnesio). Secondo voi ha senso prendere un integratore (che dovrebbe darmi tono) insieme alla venlafaxina (che teoricamente credo serva per rilassarmi? anche se non so bene come funzioni il farmaco).

Vi ringrazio molto per la attenzione

Grazie e buona serata!

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente 287XXX

sto prendendo Venlafaxina, Doc Generici, 75 mg a rilascio prolungato, dentro la capsula ci sono due pastigliette!

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

la venlafaxina che ha indicato non è realmente a rilascio prolungato in quanto le due pastigliette sono due compresse normali di venlafaxina.

E' probabile che la sensazione che lamenta sia dovuta proprio alla composizione del farmaco nonché al mancato rilascio prolungato in quanto esso è inesistente per questo tipo di prodotto.

Sarebbe preferibile parlare con il suo psichiatra e concordare una prescrizione di farmaco realmente a rilascio prolungato con scarso impatto sui disturbi che attualmente le sta creando la formulazione attuale che, quindi, dovrebbe essere di Efexor a rilascio prolungato.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 287XXX

Gentile Dottore,

all'inizio prendevo sempre il medicinale generico, però era prodotto da un'altra ditta e dentro alla pastiglia c'erano molte palline piccole (ho provato ad aprirla una volta per curiosità)!

E in effetti con quel farmaco mi trovavo molto, molto meglio, e le pastiglie riuscivo a prenderle senza problemi. Poi ho cambiato farmacia, e in quella nuova hanno solo questo!

Quello con le palline piccole sarebbe a rilascio prolungato?

Grazie!

[#5] dopo  
Utente 287XXX

(anzi ora che mi sovviene il nome, quella era Venlafaxina prodotta da TEVA)

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Dalle informazioni di cui sono a conoscenza, l'unico prodotto a rilascio prolungato risulta essere Efexor, e Zarelis ha un rilascio simile con microporo.

Gli altri prodotti, purtroppo, pur avendo la dicitura "rilascio prolungato" non hanno tale caratteristica.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139