x

x

Dolori cardiaci e somatizzazione?


Gentili Professori
Sono un ragazzo di 24 anni...
Ho diversi problemi psicologici,sottovalutati,ma a breve prenderò
provvedimenti. Ho avuto e ho (ma di meno ora) diversi disturbi psicosomatici.
Molto vaga, ma credo sia chiara,la mia domanda è: è possibile che la causa di
un angina instabile o in poche parole di disturbi cardiaci (dolorosi), sia una causa
mentale\\emotiva\\psicologica?

Ho un disturbo, dannatamente intermittente (a volte si arriva a mensilità) che
si presenta quando ho emozioni definibili come particolarmente ansiose, e anzi,
ultimamente mi arriva quasi puntualmente addirittura quando frequento certi luoghi (ambientali) dove divengo ansioso.
Questo disturbo è un molto intenso ma momentaneo : dolore acuto, nervoso e
trapanate, proprio sulla zona cuore, da accasciarsi.... sempre lì e sempre lo stesso (più o meno intenso a seconda dei casi).
Solitamente è momentaneo e con piccole intermittenze , altre volte è capitato che mi accompagnasse ''livemente'' per delle giornate.

Io Giro in bici dalla mattina alla sera.
Corro 5000 metri in 18 minuti e faccio sport.
Ho fatto ecg,holter,controlli per il reflusso. Negativi.

Credo di non aver problemi organici e credo che quel dolore così inimitabile,
sia del cuore: ho un angina instabile o un qualche disturbo cardiaco per cause psicosomatiche? è possibile?

Detto ciò,Sono in toto d''accordo che il dolore è d''origine psicosomatica dato che Nello somatizzare sono un talento... ma il problema è che cosa sia tal disturbo in sè . Infatti Il motivo per cui non sono proprio tranquillo è: 1-la qualità del disturbo, veramente stridente e doloroso, sempre in quella zona. Non ho mai avuto dolori lontanamente simili 2- mancanza di spiegazioni sull''origine del dolore, se non è il cuore e non è lo stomaco, un dolore così cosa può essere?

Se le risposte alle ipotesi son negative...Cercherò di convincermi che non è possibile che sia il cuore, però chiedo: cosa mi si consiglia di fare per metter una pietra sopra in definitiva? Cosa potrebbe essere tal dolore?

Grazie Per la gentile attenzione.
Cordialità.
Andrea.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 873 56
Gentile utente

Non pensa che fissarsi sul dolore invece di curarne la causa possa essere un fenomeno ossessivo?


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la pronta risposta gentile dottore, lei ha ragione, infatti ho un CPS dietro casa...a breve lo telefonerò.
Tuttavia, un po per star tranquillo e un po per cominciare subito non calcolare quel dolore allarmisticamente se dovesse venirmi, ero interessato a sapere se era possibile un sintomo cardiaco psicosomatico come quello descritto nella domanda o se tutto ciò è folle e il dolore è 'altro'.

Grazie per la gentile attenzione.
Cordialità.

Andrea.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 873 56
Secondo me la sua domanda è dettata da una fissazione ossessiva, e come per tutte le ossessioni, essa non va alimentata.
[#4]
dopo
Utente
Utente

Ho capito,
Mi sa dare dei contatti di Psicoterapia Cognitiva Comportamentale su milano?
Grazie
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 873 56
Non ne ho a disposizione.

In ogni caso, il trattamento psicoterapeutico eventuale andrebbe preventivamente valutato da uno psichiatra che la abbia in cura anche per prendere in considerazione le condizioni di eleggibilità al trattamento stesso.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Ho capito, allora andrò al c.p.s. così sento che mi dicono.
Per ora grazie per la gentile attenzione.
Cordialità.

Andrea.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio