Utente 327XXX
Buongiorno,
volevo avere un Vs. parere (premetto che ho già anche contattato il Centro Psico Sociale del mio paese i quali mi riceveranno lunedi p.v.)
L'anno scorso a luglio ho partorito il mio secondogenito dopo una gravidanza un po' altalenante, contrazioni varie, un ricovero e mai un giorno di relax visto che avevo una bimba super attiva di 3 anni.. Quando nasce il bambino va tutto bene, parto naturale, bimbo sano ecc ecc. Al mese del piccolo invece, sono io che inizio a sentirmi agitata, non dormivo più di notte se non due o tre ore, ansia da mattina a sera (compresa notte), attacchi di panico ecc ecc.
Dopo un mese e visto che non passava, mi sono recata dal medico di base e da un neurologo i quali mi prescrirono Sertralina 50 mg e Xanax 0,50 prima di andare a dormire.
Dopo un mese già stavo meglio, così che dopo 4 mesi la mia dottoressa decise di farmi scalare la sertralina e tutto ando' bene. Durante la primavera e l'estate sono stata bene, certo ripensavo con paura a quello che avevo passato che per me è stato traumatico e devastante, se per caso una notte non dormivo iniziavo ad agitarmi pensando che sarei ricaduta dentro.. più o meno tutto l'anno così, la mia ansia era legata soprattutto al dormire.. se non dormivo ricadevo ecc ecc..
Due settimane fa sento la notizia angosciante della mamma di Lecco che uccide il suo piccolo con delle forbici e fra le cause della donna, leggo depressione post parto! Da quel momento il mio cervello è andato in tilt, dapprima ho avuto paura di ricaderci, poi paura di fare del male al mio bimbo... Paura di vedere le forbici, i coltelli ecc... Ora sono passate 2 settimane, ho già contattato la mia dott.ssa che conoscendomi (essendo abb. ansiosa di mio), mi ha fatto ricominciare la sertralina 50 mg. Ora, appurato che nn divento matta e il mio bimbo non lo sfiorerei mai (se non riempirlo di baci), nella mia mente continuano a formarsi pensieri strani, tocco un oggetto o lo vedo e in automatico penso a che cosa potrei fare con quell'oggetto! E' angosciante e mi fa stare male.. alcune volte ci rido anche sopra perché è anche abbastanza ridicolo.. Spero che passi presto, spero di non essere diventata matta ma lo escludo, solo mi crea tanta ansia questo susseguirsi di pensieri assurdi e brutti.. Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

il funzionamento della sertralina dovrebbe avvenire entro la quarta settimana di trattamento.

Possibilmente la valutazione diretta sarebbe opportuna in quanto ciò che descrive ora potrebbe non essere considerato un fenomeno attinente alla depressione post-partum sofferta precedentemente bensì ad una fenomenologia ossessiva.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
la paura di perdere il controllo e di ferire o uccidere chi amiamo rientra nei fenomeni ossessivi, queste "idee di contrasto" sono assai sgradevoli ma è eccezionale che comportino davvero azioni violente. La mamma che ferisce o uccide il neonato soffre verosimilmente di una PSICOSI POST PARTUM che è ben altra cosa.
Stia tranquilla e si curi, passerà senz'altro
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Due settimane fa sento la notizia angosciante della mamma di Lecco che uccide il suo piccolo con delle forbici e fra le cause della donna, leggo depressione post parto"

I giornali non fanno diagnosi e solitamente ne riportano di sbagliate o "giornalistiche". Praticamente per i mezzi di informazione esiste solo la depressione, mettono questa parola ovunque.

La sua dottoressa ha agito correttamente, ma questo tipo di pensieri che per analogia con qualcosa di sentito o visto, o anche senza motivo, si formano e si ingigantiscono creando paure e angosce, vanno giustamente trattati e non rassicurati, perché rassicurandoli è come si rinforzasse l'idea che sono fondati ma improbabili. Così non se ne esce. La cura semplicemente aiuta il cervello a oscurarli così come istintivamente farebbe, ma razionalmente non riesce a fare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 327XXX

Ma secondo voi sono caduta in questi pensieri perché non era passata la mia paura sulla depressione post parto? Ho sentito parecchi brutti casi durante l'anno ma mi chiedo come mai sia scoppiato tutto solo adesso.
Ma questi stupidi pensieri sarebbero anche passati da soli col tempo?
E un'ultima domanda: la terapia con setralina secondo voi è adeguata? Comunque lunedi sentirò il parere del medico. Per lo meno questa volta riesco a dormire di notte!
Grazie e buon lavoro!

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

come già spiegato in risposta 1 i fenomeni descritti potrebbero appartenere a fenomenologia ossessiva che va curata adeguatamente.

Con il tempo non può passare nulla.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sono domande inconcludenti, che come si vede vengono dopo risposte già date proprio sull'oggetto delle domande stesse.

Esempio

Risposta: "La sua dottoressa ha agito correttamente"
E lei ripete "E un'ultima domanda: la terapia con setralina secondo voi è adeguata?"

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#7] dopo  
Utente 327XXX

Ringrazio per le vs. risposte. A distanza di una settimana non vedo ancora miglioramenti, sto assumento la compressa da 50mg di sertralina da 9 giorni + 10 gg in cui avevo assunto mezza compressa.
Ce la farò a passare un Natale in decenza? Oltretutto sto perdendo peso a vista d'occhio benchè mangi, presumo sia l'ansia che mi gioca questo brutto scherzo. Spero di tornare la mamma serena e tranquilla che sono sempre stata per i miei bimbi.

[#8]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente

purtroppo continua a ripetere sempre la stessa domanda con una diversa angolazione.

Già in risposta 1 le è stato spiegato che deve necessariamente attendere quattro settimane di trattamento a dose piena.

Questo vuol dire che deve contare ancora circa 20 giorni per poter considerare una stabilizzazione della terapia con effetti visibili.

Dopodiché la situazione va rivalutata per capire quali variazioni possono essere fatte.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#9] dopo  
Utente 327XXX

Lei mi consiglia di effettuare anche una terapia congnitivo-comportamentale da subito o aspettare un po'? Ho contattato una psicologa ma ha dei costi davvero elevati. Saluti

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non le consiglio niente perché è il suo medico che la sta seguendo. Non è necessario pensare continuamente ad "altre" soluzioni, e anche se non può fare a meno di pensarci è controproducente discuterle.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it