Cura per depressione da circa 10 anni

Salve, mia madre è in cura per depressione da circa 10 anni. Per vari anni le hanno cambiato vari farmaci finchè le hanno dato il Cymbalta e con quello è stata bene per circa 3 anni. Da maggio 2013, però, ha avuto una ricaduta. Le hanno aumentato la dose ma fino ad oggi non abbiamo visto miglioramenti. A breve farà una risonanza magnetica all'ipotalamo per capire se va tutto bene. Avrei alcune domande:
1- Può essere che questa brutta ricaduta (le ricadute non sono mai durate più di 3 mesi) sia dovuta ad un importante lavoro ai denti che ha subito? E può essere che gli impianti fatti (circa 20 in un anno e mezzo) abbiano leso qualcosa?
2- Può essere che il corpo si sia abituato al Cymbalta e che questo non funzioni più?
3- Viste le fasi altalenanti del suo umore (o troppo su o troppo giù), quale farmaco sarebbe consigliato prendere? Considerato anche che ha il diabete mellito (da poco).
Grazie sin d'ora per la cortese risposta.
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7.3k 161 83
1. Gli impianti dentali non hanno potuto lesionare nulla che possa essere causa di depressione. Se gli impianti hanno richiesto molto tempo, arrecato molti disagi o sintomi dolorosi, lo stress che ne é derivato ha potuto influire sulla problematica depressiva. Comunque non é possibile estrapolare un unica e certa causa, anche considerando che la depressione tende a ritornare, anche in assenza di episodi scatenanti evidenti.
2. La terapia può perdere di efficacia. In questi casi, dopo aver tentato l'incremento del dosaggio, la molecola andrebbe sostituita o associata.
3. Se si tratta di un disturbo bipolare, la terapia con antidepressivi dovrebbe essere attentamente valutata e, piuttosto, considerata la possibilità di utilizzare degli stabilizzanti dell'umore.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
Utente
Utente
Grazie mille.
Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto