x

x

Ossessioni?

Salve, soffro di ossessioni dal contenuto aggressivo da quando sono piccolo(paura di fare del male) ci sono stati periodo di tempo in cui non ho avuto niente, anche per anni.. poi all'improvviso eccole li che ritornano, solo che ultimamente la sensazione di angoscia che provo mi fa pensare che non so se ho paura di fare del male o voglia, quindi sto un pò in crisi per questo! è possibile uscire da questo circolo vizioso che questi pensieri creano? se invece si trattasse di un'aggressività latente è possibile uscirne senza fare dle male a qualcuno? grazie per la risposta
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
E' stato curato per questo disturbo? Che terapie ha fatto fino ad ora?

Franca Scapellato

[#2]
dopo
Utente
Utente
Adesso sto in terapia della gestalt, non mi fido dei psicofarmaci, hanno tantissimi effetti collaterali.. E poi alla fine non curano il problema (almeno cosi leggo in tutti i forum) ma secondo lei potrebbe trattarsi di un'aggressivita latente? Ho anche avuto sempre compulsioni, solo che ora sono quasi scomparse, ma e rimasto questo pensiero, che non mi fa vivere piu! A volte passano anni in cui non ho niente.. Ma poi ritornano... Grazie ancora della risposta!
[#3]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
I farmaci indicati nel disturbo ossessivo compulsivo sono gli antidepressivi particolarmente della classe degli SSRI, a dosaggio mediamente più elevato che nel disturbo depressivo o di ansia. Nel giro di qualche settimana c'è una sensibile riduzione della sintomatologia ossessiva, compresi i pensieri che la disturbano tanto. La terapia gestaltica può essere associata alla terapia farmacologica senza problemi. Se si vuole fidare dei forum fai-da-te, non so cosa dirle. Uno è libero di pensare come vuole, se è per questo c'è gente che non prende gli antibiotici quando servono o non si vaccina, sono scelte che incidono sulla qualità della vita.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta, a volte sembra quasi come se lo stessi per fare poi ci penso e in realtà non voglio farlo, in momenti di lucidità in cui non ho confusione mentale mi domando anche ma come posso aver fatto dei pensieri del genere? non c'entrano niente con me. Invece altre volte sembra appunto che io voglia farlo, e tutto questo mi crea ansia! secondo lei si puo parlare davvero di doc?
[#5]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
Ha persino il dubbio di non avere il doc! Direi che sulla diagnosi di dubbi non ce ne sono.