Dipendenza da frontal

Buon pomeriggio. Sono in cura da circa due mesi con Cipralex 15 mg per ansia e attacchi di panico, e mi sento discretamente bene. Purtroppo credo di aver sviluppato una dipendenza fisica e psicologica dal Frontal, che assumo da un anno circa (in seguito al ripresentarsi dei sintomi ansiosi dopo la dismissione del Sereupin, che presi per circa due anni). Chiaramente so bene che l'ansia è curata dal Cipralex e non dal Frontal, quindi vorrei liberarmene il prima possibile. Attualmente ne assumo quattro-cinque compresse al giorno (da 0,25 mg), inoltre pendo una decina di gocce di Surmontil per dormire. Come detto mi sento abbastanza bene, ma ho timore che la riduzione dell'alprazolam possa crearmi problemi. Mi è stato suggerito dal mio curante di diminuire di mezza compressa alla settimana, ma appena scalo si manifesta una leggera ansia e un calo dell'umore. Non riesco a capire se sia una manifestazione fisica della dipendenza o un problema di ordine prettamente psicologico. Pertanto, vorrei sapere se la riduzione dovrebbe essere fatta ancora più lentamente o se posso essere tranquillo operando in tal modo. Prima dell'inizio della terapia con Cipralex prendevo anche sette compresse di Frontal al giorno, quindi mi pare che qualche passo, anche se lentamente, l'abbia fatto. Ringrazio per le eventuali risposte. Cordialità.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
Lo scalaggio suggerito può essere corretto nella scelta di evitare l'utilizzo di altre benzodiazepine a copertura della precedente.

L'evidenza di alcuni sintomi durante la riduzione è un fenomeno possibile che tende a scomparire in breve tempo.

Comunque, vi è una certa differenza tra 4 e 5 compresse di farmaco, lo scalaggio dovrebbe partire da un determinato dosaggio e non essere aumentato ulteriormente.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Per quatto-cinque intendo quelle che prendo abitualmente, è una media (minimo quattro, massimo cinque) di queste ultime settimane. A partire dalla settimana prossima vorrei cominciare la riduzione definitiva, partendo da quattro cp e mezza per scalare di mezza alla settimana. Sì, il mio curante sostiene di non volermi creare altre dipendenze. Avrei due curiosità: 1) Secondo Lei la dose assunta è massiccia? 2) Arrivando a una o a mezza compressa al giorno, dovrò ridurre ancora più gradualmente (ogni due o tre settimane), prima di interrompere definitivamente l'assunzione? Ho letto da qualche parte che bisognerebbe ridurre di un 10% ogni 7-10 giorni, ma chiaramente arrivati a un certo punto è matematicamente e fisicamente impossibile.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
La sospensione non è impossibile ed il suo non è un dosaggio altissimo.