Utente 362XXX
BUONGIORNO DOTTORI MI CHIAMO PAOLO HO 25 ANNI,DA DICEMBRE DEL 2013 HO AVUTO UN'EXTRASISTOLE E MOLTO SPAVENTATO SONO CORSO AL P.S. DOVE MI HANNO RILASCIATO CON LA DIAGNOSI DI ATTACCO DI PANICO.
DA QUEL GIORNO LA MIA VITA E' DIVENTATA UN INCUBO HO SBANDAMENTI SENSO DI INSTABILITA' SENSO DI SVENIMENTO E MI AFFATICO MOLTO VELOCEMENTE INSOMMA NON RENDO AL 100% HO FATTO UN PO DI ACCERTAMENTI:

VISITA OTORINO COMPRESO ESAME AUDIOMETRICO: NEGATIVI

ECOCARDIOGRAMMA E ELETTROCARDIOGRAMMA: NEGATIVI

ECG DA SFORZO: NEGATIVO CON IPERTENSIONE(CREDO DOVUTO ALL'AGITAZIONE DELL'ESAME IL PICCO MASSIMO DELLA P.A. NELLO SFORZO E' STATO 200/100 DOPO 8.30 MINUTI DI CYCLETTE,QUANDO LA MISURO A CASA CON CALMA E' NEI PARAMETRI)TRA I 120/60 E I 140/70

ANALISI DEL SANGUE(EMOCROMO + TIROIDE) NEGATIVI

RM CERVELLO E TRONCO ENCEFALICO SENZA CONTRASTO: NEGATIVO

RX RACHIDE CERVICALE: LIEVE ACCENTUAZIONE DELLA FISIOLOGIA LORDOSI.INIZIALI SEGNI DI SPONDILOSI,CONSERVATI IN AMPIEZZA GLI SPAZI INTERSOMATICI.SOSTANZIALMENTE NORMOALLINEATI I MURI SOMATICI POSTERIORI.

VISITA NEUROLOGICA CON MARTELLETTO E EQUILIBRIO: NEGATIVI.

PREMETTO CHE MI SONO OPERATO DI MIOPIA 3 ANNI FA.
HO SPESSO PENSIERI DI IPOCONDRIA E HO SEMPRE PAURA DELL'INFARTO E DI QUESTA SENSAZIONE DI SVENIMENTO HO ANCHE LA SENSAZIONE DI VERTIGINE MA SENZA GIRAMENTO DI OGGETTI.
STO BUTTANDO LA MIA VITA A CERCARE DI CAPIRE DA COSA DIPENDA CIO', MI CHIEDO SE SIA UN FATTORE ORGANICO O PSICOSOMATICO RIESCO A FARE ATTIVITA' AEROBICA (30 MINUTI DI CORSA) E ANAEROBICA(PESI), MA QUANDO SFORZO TROPPO E IL CUORE MI BATTE VELOCEMENTE HO SENSAZIONE DI SVENIRE MA NON E' SUCCESSO MAI.
MI CAPITA CHE QUANDO PARLO CON QUALCUNO O QUALCHE PERSONA CHE NON CONOSCO SENTO UN FORTE DISAGIO E MI SENTO AGITATO.
EGREGI DOTTORI ASPETTO IL VOSTRO CONSIGLIO RINGRAZIANDOVI ANTICIPATAMENTE PER LA VOSTRA PAZIENZA.
GRAZIE.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ma visto che l'inquadramento diagnostico era già stato fatto dall'inizio, è in trattamento per il panico ?
La domanda "è organico o psicosomatico" è priva di senso, perché in quel termine "organico" non si sa perché non fa entrare il cervello. Il disturbo di panico ha sede nel cervello e produce i suoi sintomi come espressione di alterazioni del funzionamento di alcuni suoi circuiti, per cui "psicosomatico" significa semplicemente "con sintomi riferiti al corpo", oppure "che produce preoccupazioni relative al corpo".
Se non cura il disturbo che ha, il disturbo si continuerà a manifestare, e di fatto il tipo di disagi tornerebbe con il tipo di malessere che sta vivendo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 362XXX

Buongiorno Egregio Dott. Pacini, si sono in cura con Entact da 20 mg che prendo da 3 mesi, sto andando anche da un neuropsichiatra ma non ne trovo giovamento, sento con tutto me stesso che non si tratta di un discorso di panico ho questa "autoconvinzione", lo penso anche perche' e' passato un anno dall'ultimo attacco di panico, mi sento sempre privo di forze, come se stessi per svenire, sbandamenti, un senso di vertigine che pero' non mi porta a vedere oggetti che girano e' una sensazione strana...ho interpellato varie volte il mio medico di base che non sa' piu' che altre visite farmi fare anche per lui e' ansia, pero' mi sembra strano perche' io l'agitazione non celho piu' tachicardia, sudore, tremarella sento solo per tutta la giornata questi sintomi quali: sbandamento senso di svenimento e instabilita' che mi danno fastidio...

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Se dopo 3 mesi di entact a dose piena non sta avendo miglioramenti, direi che sia giunto il momento di provare altro.
Lasci perdere le autoconvinzioni, il termine panico tecnicamente non significa quello che poi uno intenderebbe nel parlare comune.
Il medico dice che è "ansia", non nel senso che tutti i sintomi siano "ansia" (sono sintomi), ma che evidenzia una situazione inquadrabile genericamente come ansia.

Faccia cambiare cura, che tre mesi sono un periodo sufficiente per trarre le conclusioni sul fatto che una cura stia funzionando o meno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 362XXX

Lo so Egregio Dottore ma il mio medico di base mi ha prescritto questo farmaco mi ha detto di non interromperlo e prenderlo per un anno, guardi io sono molto contrario ai farmaci.
comunque sia devo ammettere che ho avuto alcune migliorie con entact, consideri che prendevo anche il lexotan per un mese che ho levato perche mi sentivo sotto acqua

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Prendere per un anno un farmaco ha senso se funziona bene, anzi un anno di solito è poco. Ma se NON funziona, che senso ha portarlo avanti per un anno ? Si valuta nell'arco di 1-3 mesi e se non funziona, e la dose (come in questo caso) è massima, si cambia cura.

Essere contrario ai farmaci non significa niente. Consulti uno specialista, mi sembra il caso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 362XXX

Buonasera Dottor Pacini, oggi sono riandato dal medico di base e dal neuropsichiatra, mi hanno riconfermato entrambi che si tratta di ansia, solo che non riesco a capire una cosa....come mai quando sono seduto in macchina o su una sedia, non ho queste strane sensazioni fisiche e come mi alzo e inizio a muovermi o anche a star fermo immobile mi sento come se dovessi svenire o come se avessi sbandamenti?

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ma il punto non è che sia "ansia" (il che è comunque un po' vago), ma che la cura in corso non è efficace e quindi andrebbe cambiata.
Su questo cosa le è stato detto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 362XXX

Buongiorno Dottor Pacini sia il medico di base che il neuropsichiatra mi hanno detto di non interrompere entact.
il neuropsichiatra mi ha detto di prendere nei casi di panico anche un ansiolitico da mettere sotto la lingua.
il medico di base ha detto di passare le gocce di entact da 10 a 12.....
ho interrotto le sedute dal neuropsichiatra ieri poichè sentivo che non mi erano di nessun sostegno...ora proveró con uno psicologo poiche ritengo di aver dato troppo peso a questa faccenda e di conseguenza credo di essermi fissato un po.

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

L'aumento dell'entact può avere un senso, l'uso dell'ansiolitico come rimedio momentaneo anche, ma momentaneo.

Non si tratta di interrompere la cura, ma di valutare se usare qualcosa di diverso. Il fatto di essersi fissato è un sintomo del suo stato, non qualcosa che controlla. Lasci decidere l'eventuale indicazione di una psicoterapia ad uno specialista psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 362XXX

Buona sera Dottori oggi per esempio dentro al centro commerciale ho avvertito come una sorta di senso di estranieta' dal mio corpo quasi non fossi dentro a esso, poi una stanchezza e un sonno molto pesante, quasi mi dovessi li li per sdraiare atterra....non riesco a capire oggi dopo tanto mi sono alzato alle 8,30 di solito mi alzo alle 10,00 forse e' per questo non riesco a trovare una spiegazione, e poi non so, stavo fermo a parlare con la commessa ed era come se il pavimento mi si muovesse sotto i piedi....facevo fatica a rimanere fermo in piedi.....ma non capisco proprio, ho avvertito anche che oggi il mio umore e' pessimo sto molto giu' per via di questa cosa che non mi fa vivere piu' spensierato e che mi fa portare appresso sempre qualche somatizzazione.....non ce' un giorno che mi senta in forma senza debolezza o sensa pensieri che mi facciano pensare di avere qualcosa di non identificato dai medici

[#11] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Continua però a ripetere i sintomi come se dovesse capire qualcosa, così come vuole il tipo di disturbo che ha, Pare non considerare quello per cui si sta curando, come se non esistesse.

La cura è stata da poco aumentata, e quindi diamo tempo qualche settimana, oppure va cambiata perché quella attuale non è abbastanza incisiva.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 362XXX

so solo Dottore che ho fatto il giro di tutti i medici di Roma e sto sempre come prima....mi hanno somministrato questo farmaco Entact...ma mi sta facendo solo male a mio parere perche' noto un appiattimento dell'umore cioe' non provo piu' interesse per niente e nessuno, vedo solo il mio problema di salute che cresce senza che nessuno sappia cosa fare veramente.....anche se suppongo che l'ansia non possa fare tutto questo poiche' sono sempre stato solare e poiche' sono convinto che ci sia un mancamento di qualcosa a livello di sangue o comunque sia organico..., ogni volta che devo fare qualcosa di nuovo o comunque sia uscire penso sempre che dovro' fare i conti con questa cosa e sono stremato....e molto triste....non si puo' camminare e fare di qua e dilla o sentire il pavimento che si muove o sentirsi svenire vivere cosi' e' un incubo

[#13] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sinceramente quel che non capisco è per quale motivo, a fronte di un farmaco che funziona direi non benissimo, non le sia stata proposta una semplice e banale alternativa, visto che ce ne sono.

"anche se suppongo che l'ansia non possa fare tutto questo poiche' sono sempre stato solare e poiche' sono convinto che ci sia un mancamento di qualcosa a livello di sangue o comunque sia organico..."

Per la prima parte non vedo il nesso. Siccome era solare prima quindi non può essere ansia ? Non vedo perché. Organico: perché l'ansia non è organica ?

Ora, non credo che venti medici le abbiano detto di fronte a questo: o l'entact o niente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 362XXX

Buongiorno Egregi Dottori questa notte mi sono svegliato alle 4 con un senso strano di disorientamento come se non sapessi dov'ero e come se non ricordassi molto, ho avvertito anche un lieve mal di testa e mentre ero al bagno mi si e' addormentata la mano destra per 15 secondi...subito dopo ho iniziato a tremare dalla paura....potete darmi qualche consiglio essendo molto spaventato da questo evento grazie.

[#15] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sta ripetendo ogni volta i sintomi, e la conclusione l'abbiamo già detta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 362XXX

Buona sera Dottori, a me sembra un po strano che l'ansia mi faccia camminare cosi' difficilmente quasi non avessi ne la forza ne la voglia....mi sento troppo strano troppo teso...ma sono teso perche' ho paura che non sia solo ansia...non passa un giorno che non stia bene... per me e' un discorso di pressione alta poiche' lholter pressorio non lho fatto pero' quando la misuro a casa oscilla tra i 120/70 e i 140/80....non so piu' che pensare anche perche' non ho panico tachicardia cose simili ho solo una sensazione di disorientamento svenimento debolezza....confusione mentale che mi fa solo quando sono in posti che non conosco quindi nuovi e immezzo a molta gente o quando ho un esame o prova.....non capisco

[#17] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' chiaro che avendo ansia lei abbia paura, altrimenti che ansia è. Non è che "l'ansia" fa camminare male, è che l'ansia si associa a sintomi quali quelli che ha descritto, ovvero la sensazione di sbandamento.

Non c'è niente da capire se un disturbo si esprime con certi sintomi. Lo faccia diagnosticare e curare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 362XXX

Buona sera egregi Dottori il fatto di avere freddo, e sentirsi improvvisamente per mancare anche questi sono sintomi da riscontrare nell'ansia.

[#19] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei continua a inserire sintomi senza procedere a farsi curare. Questo non giova al suo stato.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
Utente 362XXX

Buongiorno Dottor Pacini io sono in cura da 4 mesi con entact e sono passato da un dottore all'altro l'ultima visita lho fatta una settimana fa da uno psichiatra e adesso sto intraprendendo un percorso psicologico con una dottoressa quindi mi sto aiutando...ma come si dice ogni persona è psicologo di se stesso gli altri non ti possono aiutare perché solo tu sai coshai dentro comunque faró questo tentativo anche se ci hanno provati in molti a darmi una mano senza grandi risultati perché io sto tale e quale a prima

[#21] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Abbiamo più volte detto che faccia rivedere la cura, è inutile continuare a ripeterlo, altrimenti il consulto non ha più senso, diventa una cronaca dei sintomi che non serve a nessuno.

".ma come si dice ogni persona è psicologo di se stesso gli altri non ti possono aiutare perché solo tu sai coshai dentro"

No, assolutamente no. Anche perché importa anche, e molto, cosa si ha "fuori", che lo vedono meglio gli altri spesso.

Detto questo, non è questione di "darle una mano" o di "aiutarsi", ma di provare una delle cure standard per questo tipo di situazioni. Dopo 4 mesi i tempi sono maturi per cambiare una cura se non funziona.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#22] dopo  
Utente 362XXX

Cari Dottori quando mi sentivo sbandare e mancare non si parlava di fatti psicologici come mi avete fatto credere ma bensi' ad un fatto alimentare.... mangiavo poco....e non esistevano cose psicologiche o scemenze simili dato che ora mangiando di piu sono spariti anche queilli....

[#23] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Chi le risponde qui si basa sulle informazioni che lei dà per fare dei commenti e non per fare diagnosi né dire che ha questo piuttosto che quello,

Anzi, le è stato detto che visto che non aveva risultati, era il caso di rivedere col suo medico la situazione.

Pertanto questa sua comunicazione è completamente fuori luogo, oltre a non essere molto chiara.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it