Utente 109XXX
Salve,
da tre giorni sento stringermi il collo...sensazione che ho già provato tantissime volte nella mia vita. Sono un ragazzo di 24 anni a cui è stata diagnosticata ansia generalizzata tempo fa. Ho fatto varie volte cicli con elopram, ma di pochi mesi ognuno, durante il quale comunque non stavo male. Sono io ad averli sospesi sempre perchè mi sentivo bene (erroneamente).
Lo scorso anno, stesso periodo, ebbi gli stessi sintomi che ho oggi, spesi migliaia di euro in esami medici inutili...non passava mai questa costrizione alla gola (fu diagnosticata una laringite cronica...ma non credo che la sensazione fosse dovuta alla laringite).
Comunque alla fine era ansia per i medici, tornai a prendere l'elopram. Ho smesso con l'elopram un mese fa, primi giorni un pò di confusione mentale e ipertensione...poi passato tutto, ma ad oggi nessun sintomo se non questo ODIOSO nodo alla gola (e in realtà il primo giorno ero anche accaldato in volto).
Devo ricominciare con l'elopram nuovamente?
In realtà a me non da alcun fastidio (a parte i primi giorni) ma l'effetto collaterale piu odioso è la mancanza di libido e difficoltà di raggiungere l'orgasmo, e a volte mantenere l'erezione (senza elopram ho l'effetto opposto).
Devo tornare a riprendere elopram? Io lo prendo da 20mg.
La cosa che mi preoccupa, oltre la disfunzione sessuale, è che tra poco meno di un mese ho le visite mediche per l'esercito, e so che l'elopram causa aumento di peso (e io gia sto a limite) e allungamento del tratto QT. Può essere cosi evidente da farmi scartare (ad oggi il mio ECG è perfetto)? Stessa cosa per la pressione.....ci tengo molto a concorso e non vorrei farmi scartare perchè ho preso l'elopram nel momento sbagliato.
Cosa mi consigliate? E inoltre per il lato sessuale?
Attendo notizie.Grazie in anticipo.
Un saluto

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Se ha le visite tra meno di un mese ed é preoccupato dal fatto che il farmaco possa falsare qualche parametro, potrebbe tranquillizzarla attendere fino ad allora. In ogni caso, sia che voglia attendere, sia che voglia riprendere la terapia, occorre la valutazione specialistica che confermi la diagnosi e la necessità o meno di intraprendere un tra patta e to. La terapia precedente quanto tempo é durata?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 109XXX

L'ultima volta l'ho preso per poco piu di tre mesi (fino al mese scorso). Lei pensa che il citalopram possa falsare gli esami tra un mese? O è raro?
Si tratta di visita oculistica completa, otorino e cardiologica.

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La certezza assoluta che il farmaco non dia alcuna interazione con gli esami da praticare non é possibile averla, anche se le probabilità non sono alte. La terapia precedente, effettuata soltanto per tre mesi, non ha avuto il tempo per garantire una riduzione del rischio di ricaduta, che si é poi puntualmente verificata. Qualora lo specialista decidesse di intraprendere una nuova terapia dovrà tenere conto della necessità di una terapia di mantenimento adeguata.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
Utente 109XXX

Salve,
il dottore mi ha già consigliato di riprendere la terapia e questa volta non lasciarla fino a che non si decide insieme di terminarla. L'unica paura che ho è se iniziarla gia stasera perchè come detto ho paura piu che altro per l'ECG e la pressione, perchè l'otorino non credo ci siano problemi cosi come per l'oculista....se dovessero scartarmi per un ipertensione o ancor peggio per un ecg strano è un probletma (è un concorso importante). Però neanche riesco a stare con questo fastidio alla gola che mi innervosisce e comunque sto giu di morale.....non capisco come improvvisamente sono stato bene per un mese e dalla mattina alla sera si è ripresentato questo fastidio (se non fosse per il fastidio alla gola non avrei neanche la necessità di riprendere la terapia).
Lei sa qualche metodo per risolvere almeno il fastidio alla gola senza prendere elopram, cosi da arrivare alle visite senza prenderlo? Oppure posso stare tranquillo e arrivare alle visite senza problemi? Di solito quando prendo l'elopram gli effetti indesiderati durano 7-10 giorni (a parte i problemi sessuali che restano) e riguardano sopratutto incubi e paralisi notturne...di giorno non ho grandi fastidi.
Un saluto

[#5]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
A distanza non é possibile fornire prescrizioni. Occorre parlarne con lo specialista di fiducia.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#6] dopo  
Utente 109XXX

Dottore le chiedo solo una cosa. E' vero che l'elopram, a parità di regime alimentare, porta ad aumento del peso? Inoltr il farmaco da problemi con l'attività fisica agonistica (corsa e palestra)?

[#7]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il farmaco può comportare aumento dell'appetito e, di conseguenza, può comportare aumento di peso. L'alimentazione regolare e l'esercizio fisico possono ridurre il potenziale problema. L'assunzione del farmaco non controindica l'attività fisica nelle persone in buona salute.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it