Riduzione serupin

Buongiorno scrivo questa email per chidere un consulto. E' circa 1 anno che assumo serupin a seguito di una sindrome depressiva a cui ero soggetto. Il massimo che ho assunto e una pastiglia di serupin al giorno. Successivamente da febbraio ogni due mesi circa, confrontandomi con il mio specialista, ho ridotto serupin si 1/2 pastoglia ogni 2 mesi. Quindi 2 mesi una al giorno e mezza il giorno successivo e cosi via. Ora sono al punto di mezza pastiglia un giorno e un giorno niente; questo va avanti da due mesi. Ma negli ultimi due giorni mi è venuto qualche sintomi da sospensione: ansia leggera e pensieri ossessivi. Questi pensieri mettono anche in discussione il rapporto con la mia fidanzata e questo propio non ci voleva dato che è rimasta in cinta; la notizia e arrivata da qualche giorno. Comunque anche prima della terapia mi ero assillato con questi pensieri. Ma poi la terapia ma rimesso in sesto, e mi ha tolto tutto. Ma in questi giorni stessi pensieri. Io penso che questi sintomi e pensieri sono solo un capriccio dovuto alla sospensione di questo farmaco. Comunque la domanda era: ma è giusto fare mezza pastina un giorno e mezza niente??forse non sarebbe meglio smettere in maniera più graduale ma assumendo il farmaco ogni giorno??Oppure questa cosa 1 giorno si 1 giorno no non incinde sugli effetti da sospensione??La notte dormo bene senza problemi....

Grazie
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Non si tratta di sintomi da sospensione, la cronologia non torna. Pare più una ripresa dei sintomi di fondo del suo disturbo, cosa peraltro possibilissima.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno. Grazie per la risposta. Potrebbe essere come dice lei, ma io facevo questa domanda anche perchè ho visto e letto "Il protocollo tartaruga" che è una guida sulla riduzione graduale degli antidepressivi. E ho letto che la riduzione va fatta in maniera estremamente graduale. Comunque, a parte questo, può essere che la stagione estiva e il caldo mi fanno ritornare questo stato??A me sembra che appena arriva il caldo peggioti la mia situazione.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Come dicevo, non capisco perché in particolare pensare alla riduzione, visto che da quello che dice la cronologia non torna.