Ziprexa e nozinan

Gentili dottori

Soffro di disturbo della personalità (Borderline) e avevo trovato un equilibrio con una cp da 5 mg di Ziprexa, adesso a causa di un forte stress mentale non che del gran caldo, sono nuovamente nella fase maniacale (insonnia importante, spese eccessive etc)
Avendo avuto anche una ricaduta alcolica dopo due anni, mi sono state prescritte due cp di Librium e aumentato lo Ziprexa a 10mg.
Stanotte però, alle 24 ero già in piedi e stamani mi sono recata al centro di igiene mentale della mia zona, e sono riuscita a parlare con un medico, il quale ha aggiunto alla terapia, Nozinan 50 insieme allo Ziprexa.
Leggendo nel foglietto illustrativo, ho notato che è un antipsicotico pure quello, faccio presente che sono sotto cortisone e immunosoppressori a causa di una IBD.
Ho delle perplessità sul fatto di assumere il Nozinan anche perché recentemente ho avuto un lieve allungamento del qtc (445) tornato dopo due mesi a 416 quindi nella norma.
I primi 10 anni di terapia sono stata davvero bene con Ziprexa 5 mg, poi mi costrinsero ad assumere i generici, che non sono mai gli stessi, e sono andata via via sempre più peggiorando sul profilo dell'ansia e dei disturbi ossessivi compulsivi.
Oggi ho fatto un po' la voce grossa e ho preteso la ricetta non sostituibile per poter tornare all'originale, fortunatamente ho ottenuto tale ricetta.
Gradirei un vostro gentile parere in merito a tutta questa faccenda, e non nascondo l'intenzione di cercare uno psichiatra al di fuori del servizio pubblico.
Adesso sono di nuovo sobria da più di due mesi, quindi l'alcol non c'entra più.
Vi ringrazio per il servizio che offrite e per l'attenzione.
Un cordiale saluto.
[#1]
Dr. Giuseppe Quaranta Psichiatra 338 2 9
Gentile utente,

se la domanda che pone è quella sul QTc le rispondo che chiaramente lì dove è possibile l'associazione di due neurolettici va evitata. Tanto più che il suo QTc è ai limiti superiori.
Per quanto riguarda la ricaduta nella fase ipomaniacale, non so quanto possa dipendere dal passaggio al generico, probabilmente si deve a una terapia non molto protettiva per il suo disturbo.
Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Quaranta
giuseppe.quarant@gmail.com

[#2]
Attivo dal 2013 al 2020
Ex utente
Gentile Dr Quaranta

Le posso garantire che con i generici, piano piano sono peggiorata, ho avuto 10 anni circa di Ziprexa, 1/2 cp di Citalopram e depakin 1000 e stavo bene.

Non so cosa intende lei con protezione della patologia, c'è da dire che adesso ho sostituito il Depakin con il Gabapantin 300 x 2 al die.

La ringrazio inoltre per la gentile risposto e le faccio di nuovo un cordiale saluto.
[#3]
Dr. Giuseppe Quaranta Psichiatra 338 2 9
Ah ecco, faceva anche il Depakin e il Citalopram. Non mi aveva comunicato l'intera sua terapia.
Il discorso che fa sui generici vale. Ci può essere, se non erro, fino a un 30% in meno del prodotto originale.


[#4]
Attivo dal 2013 al 2020
Ex utente
Gentile dottore

Intanto mi scuso per non averla ringraziata ieri per la risposta, ho letto stamane il suo messaggio, in effetti stanotte (senza in Nozinan) ho dormito 10 ore di fila.

La terapia che sto assumendo attualmente è: Ziprexa 10 mg + Gabapentin 300 x 2 cp al die, + Librium 10mg x 2. il Citalopram l'ho momentaneamente sospeso avendo in corso una crisi ipomaniacale, tornerò ad assumerlo se, e quando, speriamo di no, dovessi avere una crisi depressiva.

La ringrazio di nuovo e un cordiale saluto.
Disturbi di personalità

I disturbi di personalità si verificano in caso di alterazioni di pensiero e di comportamento nei tratti della persona: classificazione e caratteristiche dei vari disturbi.

Leggi tutto