Psicosi paranoide

Buongiorno gentilissimi dottori, il mio quesito e' il seguente: nel 2012 a seguito di ricovero con tso in psichiatria per sei settimane, mi hanno diagnosticata una psicosi paranoide a sfondo persecutorio. Nel
2014 ho avuto una ricaduta con un nuovo ricovero in regime di tso perché per un anno nn ho più assunto la cura abilify 10 mg. Attualmente assumo risperdal fiala 25 ml ogni 14 gg. I sintomi sono migliorati anke se continuo a pensare ke i miei compaesani e tutti coloro ke conosco sparlino di me e per qsto ho appena iniziato una psicoterapia di supporto. Da quando assumo il Risperdal sono ingrassata nel giro di pochissimo tempo di 17 kg, pesavo 53 kg adesso
Sono arrivata a pesarne 70 kg. L'aumento di peso mi sta causando diversi disagi psicologici, nn riesco a guardarmi allo specchio, mi sento brutta e nn accetto il mio corpo. Da quando per la depressione il mio psichiatra mi ha prescritto Prozac 3 cp al di da 20 mg ho smesso di mangiare esageratamente e nn ho più preso altri kg. Così ho provato a mettermi seriamente a dieta abbinando attività sportiva, in più di un mese di dieta nn ho perso neppure un etto. Pensate ke si possa sospendere per quattro mesi il risperdal per poter seguire una dieta ke
Mi permetta finalmente di riacquistare il mio peso ideale. Una volta un infermiere della psichiatria mi disse ke quando si sospendono qsti farmaci quando poi si riassumono smettono di essere efficaci. E' vera qsta cosa? Il mio psichiatra mi ha detto ke il risperdal nn da problemi di peso ma giuro ke su di me nn e' stato affatto così. Pensate allora ke si possa sospendere il risperdal per quattro mesi? Vi ringrazio fin d'ora per la Vostra gentile risposta e per l'aiuto ke vorrete offrirmi. Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Se sospendesse il farmaco solo per perdere peso potrebbe avere una ricaduta sintomatologica importante.

La reintroduzione dei farmaci a volte non ha una efficacia pari alla prima introduzione.

Comunque, andrebbe valutata la sua condizione metabolica prima di poter dire che non può perdere peso con dieta ed attività fisica che sono principalmente i comportamenti da tenere per avere una riduzione sostanziale del peso corporeo.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 988 248
Gentile utente,

Ha un disturbo tutt'ora non in remissione, come dice "I sintomi sono migliorati anke se continuo a pensare ke i miei compaesani e tutti coloro ke conosco sparlino di me". Sospendere la terapia antipsicotica significa peggioramento atteso da subito. Se mai sarebbe il caso di valutare una terapia alternativa al risperdal. Purtroppo per via iniettiva non tutti i medicinali sono disponibili, mentre per bocca ci sarebbe una varietà maggiore.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#3]
dopo
Attivo dal 2015 al 2017
Ex utente
Egregio e gentilissimo Dottore, un ultima domanda, quali esami sono indicati per valutare la mia condizione metabolica?
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.5k 988 248
Gentile utente,

Metabolici nel senso per spiegare l'aumento di peso ? In genere fa ingrassare perché si mangia di più facendo vita sedentaria, può controbuire l'aumento della prolattina, e a volte la variazione del metabolismo (glicemia, colesterolo, trigliceridi).
[#5]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
La condizione metabolica non è un singolo esame da praticare ma la valutazione integrata dello psichiatra, del nutrizionista, del medico di famiglia e del cardiologo nonché la visione degli esami generali del sangue per capire quale sia la condizione clinica generale e, quindi, anche metabolica per agire efficacemente sulla variazione di peso ed evitare ulteriori aumenti.
[#6]
dopo
Attivo dal 2015 al 2017
Ex utente
Grazie per la sua esauriente risposta. Secondo Lei potrei ottenere l'assegno di invalidità?
Disturbi di personalità

I disturbi di personalità si verificano in caso di alterazioni di pensiero e di comportamento nei tratti della persona: classificazione e caratteristiche dei vari disturbi.

Leggi tutto